closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 24.12.2020

Il regalo di Natale è quasi pronto: l’accordo sulla Brexit tra Ue e Gran Bretagna, per evitare un «no deal» dal 31 dicembre a mezzanotte, è al traguardo. Le scene di panico con lunghe file di tir a causa della «variante inglese» hanno dato impulso al negoziato

Sfratti, rinvio di 6 mesi. Gli inquilini tirano un sospiro di sollievo

Giansandro Merli

Triplicate le richieste di sostegno all’affitto. Per sindacati e primi cittadini la situazione sociale ed economica è «esplosiva». Servono almeno un milione di case popolari. Fassina (LeU): «È necessaria una strategia che parta dalle risorse del Recovery Fund e definisca interventi strutturali a livello nazionale, regionale e comunale»

ITALIA/ROJAVA

Eddi è pericolosa perché è un’attivista

Chiara Cruciati

In assenza di un reato, il Tribunale di Torino conferma la sorveglianza speciale per Maria Edgarda Marcucci, combattente italiana Ypj: «È l’anomalia torinese: procura e tribunale fanno sentire il loro peso politico sul territorio. È un decreto ideologico, tradisce un pregiudizio verso una parte della società»

Lavoratori e ambiente: i soliti sconfitti dai trattati

Emanuele Giordana

Se secondo l’economista coreano Lee Jong-Wha, Rcep «manca di regole per proteggere l'ambiente e i lavoratori e le riduzioni tariffarie che richiede non sono così ampie come quelle del Cptpp», le maggiori preoccupazioni vengono dalle organizzazioni della società civile per gli effetti dell’accordo su quei segmenti di popolazione più fragili, come i contadini o gli artigiani

Cultura

Fenomelogia della dieta tra salute e giudizio morale

Tiziana Migliore

Il libro di Ilaria Ventura Bordenca, «Essere a dieta. Regimi alimentari e stili di vita» (Meltemi), analizza il tema attraverso l'evoluzione dei concetti di dieta, corporeità, grasso e alla luce dei discorsi sulla perdita di peso, sulle astensioni etiche e salutistiche, sull’alimentazione infantile e il ruolo degli esperti in tv

La fiera resistenza delle due editor di Spiegel & Grau

Maria Teresa Carbone

Dopo la chiusura ad opera di Penguin Random House, la nuova società produrrà tra i 15 e i 20 titoli l'anno, cui si affiancheranno audiolibri e podcast originali. La società lavorerà anche su adattamenti per cinema e tv ed è stato firmato un accordo per sviluppare progetti con Amazon Studios

Angela Marsons, giochi pericolosi in nome dell’identità

Guido Caldiron

Parla l'autrice dei thriller della detective Kim Stone, pubblicati da Newton Compton. «Il primo cadavere», che indaga su pedofilia e abusi sui più piccoli, l'ultimo della serie. Il prossimo congedo della Gran Bretagna dall’Europa osservato dalla ex zona industriale della Black Country. «In quei giorni c’erano titoli sensazionalistici sui vantaggi di lasciare la Ue. Oggi nessuno di noi capisce ancora cosa gli accadrà»

Il sogno fiabesco dei pastori tra epifanie e miti dell’umanità

Silvia Veroli

Un mondo felice che inizia con la nascita di Cristo o un’allucinazione? Le rappresentazioni del Natale. Dal personaggio di Benino alle «Visiones» primigenie raccolte da Bandinu, il pastorello dormiente esprime paure, malesseri, desideri spirituali di trascendenza

Re taumaturghi e coperte di Linus

Fabiana Sargentini

Una serie «alfabetica» e quotidiana immaginata per supplire con pensiero autonomo l’arroganza violenta di questi giorni bui. Incrementare la potenzialità di sognare, accudire l’attitudine a volare, irrorare l’indipendenza creativa alla sorgente

Commenti

La madre della vita diventa merce

Alex Zanotelli

Con il surriscaldamento del Pianeta, questo bene diventa sempre più scarso, sempre più appetibile e sempre meno accessibile ai poveri. E’ inaccettabile che entro l’anno l’acqua sarà quotata in borsa a Wall Street: una merce come il petrolio

«Ribelliamoci ai signori del cibo»

Giorgio Vincenzi

Le multinazionali che impongono i gusti alimentari, le monocolture intensive, il fake food, la riscoperta degli alimenti dimenticati. Intervista con Gabriele Bindi, giornalista ambientale e autore di «Il cibo ribelle»