closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 24.11.2020

Conte gela le regioni del Nord: «A Natale piste da sci chiuse». Il governo prepara due Dpcm: uno più aperturista per garantire lo shopping e (forse) la riapertura delle scuole fino alla Vigilia. Poi nuova stretta fino all’Epifania per evitare «il replay di Ferragosto»

Scuola

Conte: «Riapriremo le scuole prima di Natale»

Roberto Ciccarelli

Il presidente del Consiglio: «Si torna in classe compatibilmente con la curva epidemiologica». Il movimento «Priorità alla scuola»: «Dopo 9 mesi di sacrifici va verificato come avverrà il rientro»

24 NOVEMBRE1980

La storia di un uomo che perse tutto

Franco Arminio

La notte del sisma Mario Porreca aveva 30 anni e viveva a Castelnuovo con moglie e 3 figli. 40 anni dopo quel giorno vive ancora nel prefabbricato, per sua scelta. Non si è mai voluto spostare da lì

Vidi i morti e le macerie, e diventai paesologo

Franco Arminio

A Teora un uomo mi parlava commosso davanti alle rovine del suo paese e mi indicava il luogo dove era il bar, il sarto, il fruttivendolo. Io mi rimproveravo di non essere mai stato a Teora e di non poterla mai più vedere come era prima.

Contro la deriva dell’«abbracciamoci tutti»

Valentino Parlato

Nell'Italia di questi anni '80 il paese reale può muoversi. È sua responsabilità morale e politica muoversi. Gli alti commissariati in Irpinia sono più che un inganno (non siamo nella Tennessee Valley e al posto di Roosevelt c'è Forlani). O i partiti di sinistra, o i sindacati, gli enti locali, le associazioni di giovani e di disoccupati prendono nelle loro mani il compito della ricostruzione, segnano un loro potere nella società, aprono un conflitto nel popolo e aprono la lotta di bonifica nel regno della camorra oppure vincerà la camorra nazionale. La ricostruzione sarà peggio delle case popolari costruite due anni fa a crollare per terremoto e risparmio di cemento.

USA2020

«Sicurezza nazionale a rischio, fermiamo Trump»

Marina Catucci

«Il rifiuto di consentire la transizione pone rischi significativi, mentre gli Stati uniti sono sotto la minaccia di una pandemia e di avversari globali». Ma lui tira dritto. Incubo 12 milioni di americani senza sussidi di disoccupazione dopo Natale

Onu: il lockdown non riduce la concentrazione di Co2

Luca Martinelli

Nel 2019 ha superato il limite di 410 parti per milione e nel 2020 ha continuato a crescere, secondo l’ultimo Greenhouse Gas Bulletin diffuso ieri dalla World Meteorological Organization (Wmo)

Abiy Ahmed alle porte di Makallè. «Ma la guerra non finisce qui»

Fabrizio Floris

I carri armati delle forze federali pronte a circondare la capitale tigrina, ma Debretsion Gebremichael avverte: «La battaglia comunque prosegue e i combattimenti saranno aspri». Respinto al mittente l'ennesimo ultimatum, Addis Abeba invita i civili a mettersi in salvo

Patrick Zaki in prigione, Alaa Abdel Fattah in lista nera

Chiara Cruciati

Rinnovata di altri 45 giorni la detenzione preventiva per il giovane studente egiziano, mentre 28 attivisti finiscono nella black list del terrorismo. Un rapporto denuncia violenze sulle prigioniere politiche nel carcere di Al-Qanater. E oggi la Commissione d'inchiesta su Giulio Regeni sente l'ex premier Matteo Renzi

“Sulla rotta balcanica”. Convegno internazionale a Trieste

***

27-28 novembre 2020. Per capire che cosa sta accadendo sulla "rotta balcanica". Per denunciare le gravissime violazioni commesse dai diversi Paesi coinvolti, tra cui l'Italia, a danno dei rifugiati. Per cambiare una situazione inaccettabile per l'Europa

Cultura

La favola crudele di una madre per salvare la figlia dall’orrore

Laura Marzi

"La voce di Ajla" di Maria Silvia Bazzoli, per Forum Editrice, racconta i massacri e gli stupri che accompagnarono la guerra in Bosnia negli anni Novanta. Il libro sarà presentato domani, nella giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, dalle 18, sulla piattaforma Teams

Indiani socialisti, politica e consumi a Berlino Est

Andrea Rapini

«Il consumatore Realsocialista. Dispositivi, pratiche e immaginario del consumo di massa in Ddr, 1950-1989», di Marcello Anselmo , per Le Monnier. Nello scontro con l’Ovest, la Ddr fece ricorso perfino all’immaginario del western

L’Istituto storico italiano per il Medioevo è sotto sfratto

Marina Montesano

Il comune di Roma ha mandato una ingiunzione per cacciare l'Isime, luogo culturale frequentato da moltissimi studiosi, che occupa i locali dell’Oratorio dei Filippini in Piazza dell’Orologio dal 1924. La sua biblioteca raccoglie 100mila volumi e 760 riviste italiane e straniere. Il Campidoglio sostiene di dover sistemare lì il suo archivio ma si temono fini commerciali

La cattiva coscienza dei bauli in cantina

Mariangela Mianiti

Se siete costretti da cause di forza maggiore, attenzione a svuotare i bauli, potreste restare sommersi da un archivio di vite difficile da maneggiare

Brasile, antiche istanze da recuperare

Silvana Silvestri

Al Torino Film Festival - edizione virtuale - «La casa de antiguidades» di João Paulo Miranda, esordio che trova ispirazione nel Cinema Nôvo

La grande occasione del Sud

Tonino Perna

La Svimez ha stimato che nell’anno in corso ben 45.000 giovani meridionali a causa della pandemia sono tornati nel Mezzogiorno, continuando a lavorare in smart working.

All’Onu l’Italia si astiene sul nazismo

Manlio Dinucci

Il significato politico di tale votazione è chiaro: i membri e partner della Nato hanno boicottato la Risoluzione che, pur senza nominarla, chiama in causa anzitutto l’Ucraina, i cui movimenti neonazisti sono stati e sono usati dalla Nato a fini strategici

Rubriche

Violenze maschili. Mai più?

Alberto Leiss

Domani è la giornata mondiale contro la violenza degli uomini sulle donne. Il progetto europeo "Never again" prevede un biennio di azioni di formazione, di comunicazione e di spettacolo rivolte a chi opera nella giustizia, nelle forze dell'ordine, nell'informazione.