closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 24.08.2021

Truppe straniere a Kabul oltre il 31 agosto per completare l’evacuazione? Non se ne parla. Il niet talebano gela Usa e alleati, mentre all’aeroporto si continua a morire pur di fuggire: 20 le vittime. E il mullah Yacoob annuncia: nuovo governo vicino

INTERVISTA

«Voi avete creato il caos, noi donne resisteremo»

Giuliana Sgrena

Intervista a una delle attiviste di Rawa, la storica Associazione rivoluzionaria delle afghane fondata nel 1977: «È un macabro scherzo sostenere che democrazia e diritti di genere fossero gli obiettivi degli Usa e della Nato. La mentalità dei taliban non è cambiata e non cambierà mai. Continueremo a lottare per un Afghanistan libero indipendente, laico, democratico e giusto»

Commenti

Più che la democrazia, abbiamo esportato inflazione e rancore

Giuseppe Cassini

Investito in sviluppo un 20° di quanto speso per guerreggiare. E solo un decimo di quel 20° è finito in progetti agricoli, per un popolo a cui non restava altro che coltivare oppio. A chi presentare il conto della disfatta? I paesi Nato potrebbero almeno accollarsi, in proporzione al Pil, l’impegno di dare ospitare le migliaia di profughi in fuga

Politica

Salvini contro Lamorgese, ma vacilla la difesa di Durigon

A. Fab.

Il leghista a palazzo Chig e poi a testa bassa contro la donna che lo ha sostituito al Viminale: non fa il suo lavoro. Ma arretra sul suo sottosegretario. Draghi apre il dossier e dopo di lui convoca Giorgetti, avversario interno numero uno del nostalgico mussoliniano

Lavoro

Affari in comune fra Leonardo e Melrose. Ma per gli operai Gkn il governo tace

Riccardo Chiari

Per gli elicotteri Sea Tiger della marina tedesca lavorano insieme Leonardo, controllata dal Mef, e Gkn Fokker. La Rsu di Campi Bisenzio denuncia: "E' assurdo che un'azienda che si comporta come Gkn/Melrose a Firenze possa avere una partnership con il governo italiano, siamo al dottor Jekyll e mister Hyde". Le nuove iniziative del Collettivo di Fabbrica, giovedì con i giuslavoristi "per una vera legge anti-delocalizzazioni", e sabato concerto solidale. Poi dal 3 al 6 settembre assemblee a Napoli, Roma, Torino e Milano.

Internazionale

Un mese dopo la Tunisia è senza democrazia

Matteo Garavoglia

Il 25 agosto terminano i 30 giorni di «congelamento» delle istituzioni ordinati dal presidente Saied. Ma una via d’uscita non c’è ancora. Hamma Hammami al manifesto: «Non è cambiato nulla, serve una seconda rivoluzione»

IL CASO

Ikram Nazih è libera: il Marocco riduce la pena

Chiara Cruciati

Ridotta a due mesi la condanna per "blasfemia": la 23enne italo-marocchina è stata rilasciata ieri dopo un lungo lavoro diplomatico di Roma. Era stata condannata per una vignetta considerata offensiva della religione 

Cultura

Riflessi al contrario di un’immersione

Claudia Bruno

Nelle profondità, intrecci di ville maestose, complessi termali e piramidi. Da Atlantide al Doggerland, passando per Baia, Yonaguni e Heracleyon è possibile tracciare una mappa di mondi sommersi e città sparite nell’acqua. C’è un paesaggio di colline, boschi, paludi e lagune abitate da popoli mesolitici le cui tracce sono incastonate nei fondali del Mare del Nord

Joséphine Baker, quando è una stella nera a brillare su Parigi

Annamaria Merlo

Le spoglie dell’artista entreranno il 30 novembre al Panthéon per volontà del presidente Macron. Riconosciuti «il suo coraggio e la sua audacia» nella Resistenza contro il nazismo. Militante per i diritti civili dei neri, marciò accanto a Martin Luther King a Washington nel 1963

«Tramontare» di Andrea Gentile, un’indagine in forma di fiaba nera

Giacomo Giossi

Un romanzo che rappresenta un nuovo tassello di quella che potremmo definire come una vera e propria epica della contemporaneità che ha preso avvio con "L’impero familiare delle tenebre future" e che si è pienamente palesata con "I vivi e i morti" prima di questo volume pubblicato come il precedente da Minimum Fax (pp. 212, euro 16)

Commenti

Si offre un dialogo che ha il sapore amaro della resa

Giuliana Sgrena

Non si può dimenticare che i taleban (versione originale) erano stati formati, finanziati e portati al potere da Stati uniti, Pakistan e Arabia saudita. Sembra quasi che alla base del dialogo ci sia la concezione che, in fondo, i taleban e il terrorismo islamico, sono solo una reazione all’occupazione e alle guerre occidentali

Per la protezione temporanea non serve l’unanimità

Filippo Miraglia

Il numero minimo per l’Ue dovrebbe essere 250 mila persone da accogliere nel territorio dei 27 Paesi, considerando la gravità della crisi e quanto già oggi afghani e altri gruppi obbligati a lasciare le loro case pesino sul resto del mondo e non sull’Europa, che fa di tutto per impedire a rifugiati, profughi e sfollati di arrivare alle nostre frontiere per esercitare il diritto di asilo

Il macabro umorismo di Boris Johnson

Fabrizio Tonello

In vent’anni sono morti in questo modo 71.000 civili innocenti, venti volte il numero di americani vittime degli attacchi dell’11 settembre 2001

IL RITRATTO

Il verso di Jack Hirschman

Marco Cinque

Muore a 87 anni il poeta statunitense vicino alla «Beat Generation» di cui fu tuttavia critico. Ai salotti letterari preferiva le periferie, le piazze, i centri sociali, le scuole e le carceri. Nel 2009, insieme a Sarah Menefee, Bobby Coleman e Cathleen Willams, fondò le «Revolutionary Poets Brigade», organizzazione internazionale che oggi è presente in varie città

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.