closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 24.02.2015

È la lunga notte dell’Unione europea. Il governo di Tsipras invia le «riforme» con cui Atene potrà ricontrattare il debito. E dice no ad ogni diktat. Ora è braccio di ferro con l’Eurozona

ITALIA

Il M5S è riuscito dove la sinistra ha fallito

Tonino Perna

Syriza, Podemos e altre realtà europee si sono affermate e stanno crescendo. Perché in Italia no? Dobbiamo unire le forze negli enti locali dove può nascere una rete di amministratori contro la crisi

Lavoro

«Il lavoro gratis all’Expo è illegittimo»

Roberto Ciccarelli

L’esposto all’Ispettorato del lavoro di Milano dell’associazione «Forum Diritti lavoro». Per i giuristi l’accordo del 23 luglio 2013 siglato con Cgil, Cisl e Uil viola la legge sul volontariato e quella sul divieto di interposizione illecita di manodopera

Chiarimento a Corso Italia È il referendum che divide

Massimo Franchi

Faccia a faccia (programmato) fra i due segretari. Il paradosso: le polemiche nascono proprio quando Camusso e Landini non sono mai stati così vicini. Ma all'interno del sindacato si alzano le voci critiche contro "il patto del Nazareno"

Attenti, i cococò non spariranno

Piergiovanni Alleva

Il «Jobs Act» cancella le collaborazioni a progetto ma non quelle coordinate e continuative, che rischiano di avere anzi un nuovo sviluppo, più «selvaggio». Probabile anche un boom delle partite Iva

Scuola

La scuola e i vicoli ciechi del merito

Roberto Ciccarelli

Molte voci sul Cdm di venerdì che approverà un Ddl e una legge delega sulla scuola. I docenti neoassunti potrebbero non essere 148 mila. Padoan (Mef): «I soldi ci sono» per l’assunzione dei precari. Ma i nodi della riforma non sono ancora risolti: quelli sull’aumento degli stipendi per merito

Europa

Le riforme di Atene, stamattina alla Ue

Pavlos Nerantzis

Il programma di Tsipras verrà presentato stamattina alla Ue. Tra le probabili azioni: lotta all’evasione, alla corruzione e alle clientele. L’80% dei greci è a favore del premier

Cultura

Fuga dall’austerità

Christian Marazzi

«Il Minotauro Globale» è un saggio di macroeconomia marxista del ministro greco per le finanze Yannis Varoufakis. Vi analizza le origini della crisi e la nascita della speculazione come unico modello, dall'America all'Ue

Europa

Grecia: i consigli pressanti di Bruxelles

Anna Maria Merlo

Oggi il verdetto delle "istituzioni" (nuovo nome della trojka) sulla lista di Atene per ottenere il via libera dell'estensione di 4 mesi del piano di aiuti. Moscovici: "il piano greco deve essere ambizioso, ma anche finanziariamente realista". Atene propone lotta alla corruzione e all'evasione, promette la patrimoniale e interventi per risanare la pubblica amministrazione, ma considera "questione nazionale" il livello delle pensioni, dell'Iva e il diritto del lavoro. Mercati ottimisti. Anche in caso di approvazione del programma da parte dei creditori, resta l'incognita del voto parlamentare di Germania, Olanda, Finlandia e Estonia (e anche la Spagna è intransigente, perché teme Podemos nel caso di troppe concessioni a Tsipras).

La foto è mia ma non sono d’accordo

Argiris Panagopoulos

Manolis Glezos, l’eroe della Resistenza greca che legge «il manifesto», dopo il sostegno a Syriza accusa: «Tradimento». Ecco perché sbaglia

L’antagonismo del «buen vivir»

Alessandra Pigliaru

Nella quarta edizione di «Prove di futuro», a Verona, un focus sulle economie diverse e sulla costruzione di spazi comuni

Se Hollywood premia se stessa

Giulia D'Agnolo Vallan

La grande scommessa di Boyhood di Richard Linklater arrivato alle nomination ma non alla vittoria finale. Sarebbe stata la vera provocazione, un gesto libero e slabbrato che sfidava la logica di una macchina oliata alla perfezione

Indipendenti formato da Oscar

Giulia D'Agnolo Vallan

Trionfa «Birdman», nulla a «Boyhood», ignorato Eastwood. In un copione soporifero, l’unico colpo di scena arriva da Penn

Ronconi infinities. La scena del pensiero

Gianfranco Capitta

Il genio scomodo e ingombrante del regista scomparso a Milano sabato scorso, con le sue opere sempre portatrici di un’idea senza mai rischiare la banalità

L'Ultima

Barricata Tor Sapienza

Angelo Mastrandrea

Dal Moma di New York a Metropoliz di via Prenestina, dove gli occupanti vivono tra 400 opere. La periferia romana riparte dall’arte e dall’altra economia. Ma il progetto Re-block, finanziato dall’Ue, è fermo al Comune