closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 23.06.2019

In migliaia a Reggio Calabria da tutta Italia per la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil per il lavoro nel Sud e contro la «secessione» delle regioni ricche del Nord: «Ripartiamo da qui per unire il Paese». Salvini si «sostituisce» a Di Maio e convoca i sindacati al Viminale

Politica

Il «ponte» del sindacato contro la secessione

Giuliano Santoro

In 25mila da molte regioni al corteo nazionale di Cgil, Cisl e Uil. Landini: «Non si cambia il paese contro il mondo del lavoro». Al centro della protesta la legge sulle «autonomie differenziate» tanto cara alla Lega. La Cisl ricorda i 160 dossier sulle crisi aziendali (molte nel Meridione) che aspettano di essere aperti

Salvini «convoca» i sindacati (che continuano ad attaccarlo)

Massimo Franchi

Finora il vicepremier leghista - in continuità con Renzi - aveva ignorato i «confederali». Ora promette un incontro a luglio. Ma su «tassa piatta» e autonomia posizioni agli antipodi. Mercoledì il consiglio dei ministri decisivo per evitare la procedura d’infrazione: Di Maio ottimista

Gentiloni vuole un «Pd più italiano»

red. pol.

L'idea del presidente del partito per sfidare Salvini: «Non possiamo essere una sinistra senza radici in cui si parla inglese e si gira per il mondo»

GERMANIA

Germania, l’assalto ecologista alla miniera di carbone

Sebastiano Canetta

Cinquemila attivisti invadono il più grande impianto a cielo aperto del Paese con la «più imponente azione di disobbedienza civile degli ultimi anni». Garzweiler, di proprietà del colosso Rwe, è il luogo che emette più CO2 in Europa

Commenti

Riconoscere l’Iran, la vera linea rossa di Trump

Alberto Negri

Gli Usa, Israele, le potenze sunnite del Golfo condividono il piano di fare fuori il regime sciita. Come in Iraq nel 2003 non hanno idea di come sostituirlo. Mentre gli europei esitano e qualcuno già varca la «sua» linea rossa. Come ha fatto Salvini nel suo viaggio a Washington allineando l’Italia a Washington

Commenti

Così l’America first mina l’egemonia Usa

Roberto Livi

Utilizzando la minaccia di dazi, la Casa bianca ha costretto il maggior partner commerciale degli Usa, il Messico, a cambiare uno degli assi strategici della sua politica estera per non veder compromessa l’economia del paese. Quello che il presidente statunitense fa è minare le basi dell’egemonia mondiale degli Usa così come è stata costruita nel dopoguerra

Brevi dal mondo: Palestina, Mauritania, Algeria, Cambogia

Red. Esteri

La «pace» in Bahrein, martedì protesta all’ambasciata Usa. Tra i candidati mauritani alla presidenza un figlio di schiavi. Algerini in piazza, la bandiera amazigh sfida Gaid Salah. Crolla edificio in Cambogia: sette morti e quattro arresti

Jesmyn Ward, i fantasmi implorano il ritorno a casa

Giorgio Mariani

In equilibrio tra realtà e mito, le storie che Jesmyn Ward, due volte premiata con il National Book, intreccia nel romanzo sono incarnate da tre narratori neri: «Canta spirito canta», NN

Coetzee, breve statuto etico dell’animalità

Elena Spandri

Tornano, in piccole storie lapidarie, i temi cari allo scrittore sudafricano: l’entropia della vecchiaia, i diritti degli animali, il conflitto tra la psiche e il corpo: «Bugie e altri racconti morali», Einaudi

Vitelli, critica testuale contro l’italico genio

Paolo Pellegrini

Torna disponibile (La Finestra Editrice) Filologia classica... e romantica del grande antichista Girolamo Vitelli. Steso nel 1917 in risposta alla scuola estetizzante, uscì postumo nel 1962

Hammershøi, nevrastenia e vita silente

Davide Racca

Rilke andò cercare Vilhelm Hammershøi a Copenaghen, ma non incontrò che un silenzio duro ed eccentrico... La fin de siècle in toni di grigi e ombre velate, in uno sguardo clinico sugli effetti di luce

Caruso verbovisivo, un umanista moderno

di Luca Pietro Nicoletti

La memoria dell’Informale accompagna il gesto di Caruso, che da traccia si concretizza in scrittura: questo gesto, però, travalica l’accezione letteraria di poesia, per farsi azione militante di «amanuense della biblioteca di Babele»

Ballen, il perturbante che transita in casa

Maurizio Giufrè

Pose disturbate, inquietanti still-life... L’artista-fotografo newyorkese ci indica nella sua ricerca (che va letta per strati emozionali) due stadi della percezione: reale e psichica

Opicino, corpus grafico di una catastrofe psichica

Marco M. Mascolo

Il caso dello "scriptor" pavese del Trecento la cui «psicosi» originò due codici fitti di simboli, oggi nella Biblioteca Apostolica Vaticana, che hanno acceso d’interesse i circoli warburghiano e psicoanalitico