closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 23.04.2014

Il ministro dell’interno torna ad attaccare a senso unico le violenze nei cortei e minaccia la «chiusura preventiva» del centro di Roma. I movimenti protestano e rilanciano la manifestazione nazionale del 17 maggio in difesa dei beni comuni

Politica

Attacco alla piazza

Roberto Ciccarelli

Il ministro dell’interno rilancia contro il diritto di manifestare. E il Corriere fa da spalla

LAVORO

Scontro a tempo determinato

Andrea Colombo

Complice la campagna elettorale, la maggioranza non trova l’intesa sul dl Poletti. Ncd voterà la fiducia, ma annuncia battaglia al senato

Dissuadere e punire la jihad di giovani francesi in Siria

Anna Maria Merlo

Hollande annuncia varie misure per lottare contro il fenomeno, in crescita, di ragazzi e ragazze che partono per combattere il regime di Assad in Siria e si arruolano nei movimenti islamisti più radicali. Tra 300 e 700 francesi sul posto, già 21morti. I giornalisti francesi appena liberati dopo 10 mesi di prigionia hanno confermato la presenza di carcerieri di origine francese ed europea

DESTRE D'EUROPA

Jobbik, allarme son nazisti

Massimo Congiu

ntervista a Júlia Vásárhelyi, giornalista e curatrice del saggio «La piovra ungherese. Lo stato-mafia postcomunista»: «Jobbik è il partito d’estrema destra più grande di tutta Europa, apertamente xenofobo, antirom e antisemita»

Cultura

L’inciviltà della cella

Paolo Ercolani

«Ancora oggi, la sanzione per il reato è soprattutto corporale. Va superato un diritto così tanto imputatocentrico». Un'intervista con il magistrato Silvia Cecchi, che ha collaborato con un saggio al volume «Sulla pena. Al di là del carcere»

L’assemblea è sul web

Alberto Giovanni Biuso

Come le istanze libertarie sono anche strumenti per la sorveglianza e il controllo. Il libro di Manuel Castells e Tomás Ibáñez «Dialogo su anarchia e libertà nell’era digitale», per Elèuthera

L'Ultima

La strage dei contadini

Marinella Correggia

Il rapporto di un’organizzazione per i diritti umani denuncia l’aumento degli omicidi di braccianti e ambientalisti