closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 22.07.2018

Svolta improvvisa in Fca. Sergio Marchionne è in fin di vita. Ha tolto diritti ai lavoratori e ha portato il gruppo dell’auto via dal Paese. Gli Agnelli convocano il cda per la successione. Tocca al braccio destro Mike Manley

Editoriale

Marchionne, il manager di un’era che non esiste più

Marco Revelli

Sergio Marchionne è stato l’«uomo della transizione». Ha portato la Fiat fuori dall’Italia. E l’Italia fuori dall’era industriale. Ma la sua eredità è piena di macerie. L’autoritarismo padronale dei referendum a Pomigliano e Mirafiori lascia centomila operai in meno, fabbriche vuote e un futuro incerto sulle auto di domani

Economia

Marchionne si aggrava. Alla guida di Fca arriva Mike Manley

Mauro Ravarino

Arriva all’improvviso, in anticipo di quasi un anno, il cambio al vertice. Il manager ricoverato a fine giugno per un intervento alla spalla. L’azienda: condizioni peggiorate. John Elkann nominato presidente della Ferrari. L’Ad sarà Louis C. Camilleri

Il governo polacco arraffa la Corte suprema

Giuseppe Sedia

Il PiS, il partito fondato dai fratelli Kaczynski, potrà così insediare i propri uomini il più velocemente possibile, prima dello scontro frontale con Bruxelles

Internazionale

Con i dazi alle porte, il G20 in una Argentina paralizzata

Anna Maria Merlo

Ministri dell'Economia e banche centrali discutono dei rischi di tensioni sui dazi, sulla tensione monetaria e di crisi regionali, Iran in testa. Trump: tasse su tutti i prodotti cinesi (più di 500 miliardi di export negli Usa). Timori sulla crescita del debito pubblico in Africa. L'Argentina, paese ospite, affonda nella crisi e si sottomette di nuovo al Fondo Monetario

Cultura

Limonov e la Russia scapestrata

Yurii Colombo

Un incontro con Eduard Limonov, in occasione del suo ultimo libro «Zona Industriale», uscito per Sandro Teti editore. Un romanzo autobiografico che narra anche le trasformazioni urbane indotte dalla gentrificazione

L'Ultima

La resistenza oggi ha la pelle nera

Luca Celada

Cinque anni fa nasceva il Black Lives Matter: storia del un movimento nato sulla questione razziale nell’epoca Obama e ora è alle prese con il nazional populismo trumpista

Il destino passa dall’Ohio

Paolo Simonetti

Mentre descrive il mondo dei cavalli da corsa, C. E. Morgan riflette, in un romanzo audace e corale, sulle questioni razziali ancora attuali negli Stati del Sud: «Lo sport dei re», da Einaudi

Da Spinoza a Diderot, il lungo processo dei Lumi

Mario Mancini

Furono Margaret Jacob e Jonathan Israel a dare una ampia cornice storiografica alla categoria dell’illuminismo radicale: ora Carlo Borghero, per Le Lettere, ne verifica genesi e statuto

Kristeva, la rivoluzione è il linguaggio poetico

Piero Sanavio

Sartre e il ’68, i Samurai di «Tel Quel» e lo strutturalismo, Giotto a Padova e Teresa d’Ávila... In La vita altrove (Donzelli) l’intellettuale parigina, moglie di Sollers, racconta la propria avventura

Burkhard, monumentale a scopo fotogenico

Maurizio Giufrè

Amato da Szeemann, che lo volle come fotocronista a Berna, Kunsthalle, è documentarista all’inizio, poi si sviluppa in direzione mega-concettuale, un b/n di luce

Tacita Dean, la realtà sul punto di sparire

Stefano Jossa

Una vera celebrazione per la più ostica fra gli Young British Artist. La sua arte è un "memento mori" e usa perciò il cinema, sentito come archeologia. È anche un tentativo di far dialogare vivi e morti e una riflessione sulla cecità, come nel film dedicato ad Antigone

Upper class americana sospesa nel tempo

Giorgio Villani

Un libro che riesuma, attraverso testi e figure, la storia di Caroline Fitzgerald: cultura internazionale e infelicità fra "gilded age" e fine della "belle époque"

Dalla Corea al Kentucky, un amaro ritorno

Antonella Francini

Metà anni ’50, un reduce dal fronte del 38° parallelo, vive i primi giorni del suo rimpatrio nascosto nei boschi dove rinnova i riti di un’esistenza arcaica: «Country dark», minimum fax