closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 22.07.2014

Shujayea, il quartiere al confine, non esiste più, raso al suolo dai bombardamenti israeliani. Ma l’esercito di Tel Aviv non risparmia più nessuno. Bombardato l’ospedale Shifa. I morti ormai sono più di 500 tra i palestinesi e oltre 3000 i feriti, in gran parte civili. 25 i militari di Netanyahu uccisi. L’Onu chiede il cessate il fuoco, ma la diplomazia balbetta e non trova soluzioni. L’Unione europea sta a guardare, Kerry vola in Egitto. Cruciale il ruolo di al Sisi nella difficile mediazione con gli uomini di Hamas

Internazionale

Shujayea è terra bruciata

Michele Giorgio

Si moltiplicano bombardamenti e raid aerei che prendono di mira la popolazione civile di Gaza. Ieri stragi a Gaza city, Khan Yunis, Bani Suheila. Un tiro di carro armato colpisce l'ospedale al Aqsa di Deir al Balah

SENATO

Riforma lenta e tante scintille

Andrea Colombo

Si allungano i tempi per il sì del senato. Gli emendamenti restano migliaia. La ministra Boschi contestata duramente in aula. Tutti i «dissidenti» annunciano battaglia sul testo

Roma, 37 mila firme per la città dei beni comuni

Roberto Ciccarelli

Dopo tre mesi di mobilitazione, "Deliberiamo Roma" ha depositato le firme a sostegno delle quattro proposte di delibere popolari su acqua, patrimonio, scuola e finanza sociale. Un ampio cartello di movimenti, partiti, spazi sociali e sindacati contro le privatizzazioni e il Salva Roma: "Vogliamo l'approvazione in Campidoglio"

«Lascerò la Puglia». Vendola torna a Sel

Daniela Preziosi

L'annuncio: alle primarie regionali il senatore Stefàno sfiderà Emiliano. Il leader torna a occuparsi del partito a tempo pieno. L’amarezza per le accuse sull’Ilva, la risata al telefono con Archinà. «Ma non scappo».

Commenti

Renzi ha sepolto il centrosinistra

Andrea Bagni

Per tentare un’altra strada bisogna tenersi alla larga dall’antropologia neoliberista che ci attraversa un po’ tutti. E creare luoghi in cui incontrarsi più che contarsi

Italia

Caso Uva, poliziotti e carabiniere a processo

Mario Di Vito

Respinta la richiesta di archiviazione del pm, il dibattimento si apre il 20 ottobre. Dopo 6 anni e quasi alla prescrizione, gli agenti alla sbarra per omicidio preterintenzionale dell'uomo morto dopo aver passato una notte in caserma

Caso Uva, sei anni di mala giustizia

Luigi Manconi, Valentina Calderone

Se finalmente si è tornati ad uno stato di diritto lo si deve alle tenacia e alla intelligenza di Lucia e della famiglia Uva

Rubriche

Giustizia

Alberto Leiss

Berlusconi prima condannato e poi assolto – per reati gravissimi come la prostituzione minorile e la concussione – produce una specie di psicodramma di posizioni opposte. Anche se oggi è assolto, magari a ragione in termini di diritto in questo processo, Berlusconi resta «unfit tu lead», inadatto a governare, come scrisse l’Economist, per una quantità di motivi – il suo conflitto di interesse, i suoi comportamenti inauditi anche se forse non perseguibili penalmente – già più che sufficienti, oltre alle condanne giudiziarie, per contrastarlo risolutamente

Italia

“Nessuno mi può giudicare in base al mio orientamento sessuale”

Luca Fazio

Parla la professoressa dell'istituto cattolico parificato Sacro Cuore di Trento (finanziato dallo stato) che non ha avuto il rinnovo del contratto perché si è rifiutata di rispondere a una domanda particolarmente fastidiosa: "La madre superiora voleva sapere se è vero che ho una relazione con una donna". La ministra della pubblica istruzione, Stefania Giannini, ha promesso provvedimenti "severissimi" in caso di provata discriminazione di tipo sessuale

Ce lo dice l’Europa: assumete i precari della scuola

ro.ci.

La bomba sta per esplodere. Prevista in autunno la sentenza della Corte di Giustizia Europea che potrebbe sanzionare lo Stato italiano per l'abuso del personale intermittente negli istituti scolastici. Nel frattempo il Miur procede con l'immissione in ruolo di 28 mila docenti e 4500 personale Ata. E scoppia la polemica con i sindacati: "Numeri inadeguati"

Economia

Ilva, Fabio Riva condannato per frode

Gianmario Leone

Sentenza di primo grado: la pena è di 6 anni e mezzo. Incassati per anni sostegni pubblici all'export: una parte veniva trattenuta attraverso una consociata svizzera

Rubriche

Ucraina, obiettivo centrato

Manlio Dinucci

L'abbattimento dell'aereo malese sui cieli dell'Ucraina non è ancora chiaro. Eppure gli Usa puntano subito il dito contro Mosca. Un perfetto casus belli, come altri in passato. Che distrae dalla strage israeliana a Gaza

Reportage

Sull’aborto, la frontiera dell’Europa dei diritti

Mauro Caterina

I medici sottoscrivono una «dichiarazione di fede» per disattendere la già restrittiva legge. Viaggio nel Paese ipercattolico dove è legale solo l’interruzione di gravidanza terapeutica, eppure a causa dell’alta percentuale di medici obiettori di coscienza le donne sono alla mercé delle "mammane" o costrette a espatriare verso le cliniche slovacche. Ma stavolta il premier Donald Tusk ha richiamato i sanitari agli obblighi di legge. Un primo piccolo argine ai fondamentalisti

L’arte araba della resistenza

Manuela De Leonardis

Al New Museum di New York, la rassegna «Here & Elsewhere», a cura di Massimiliano Gioni. Le realtà variegate del mondo arabo indagate dagli artisti che, con le loro rappresentazioni, confutano immagini mediatiche e narrazioni ufficiali

Immagini anti-coloniali

Manuela De Leonardis

Un incontro a New York con Massimiliano Gioni, curatore in team della mostra «Here & Elsewhere», una sfaccettata panoramica sulla realtà del mondo arabo. «A causa delle emergenze politiche e storiche, molti artisti hanno focalizzato il loro interesse sul rapporto fra rappresentazione e verità»

L’indecoroso genio irlandese

Mirko Zilahi de' Gyurgyokai

La poderosa biografia dedicata a James Joyce da Richard Ellman, uscita 50 anni fa, ripubblicata da Castelvecchi per celebrare il centenario dello scrittore

C’era una volta l’underground

Tonino De Bernardi

Il regista De Bernardi ricorda Giorgio Piazzano, amico, attore, e complice di un’avventura artistica che negli anni '60 rovesciò il nostro immaginario. Tra il Living Theatre, i film di Bresson e la scoperta dei blue jeans