closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:

Edizione del 21.06.2016

Renzi ammette la sconfitta ma scarica la responsabilità sui candidati-zavorra incapaci di stare al passo del cambiamento a 5Stelle. Centinaia di migliaia di voti persi dal Pd, ma i vertici tirano dritto. Orfini, commissario a Roma, non si dimette mentre il premier segretario rilancia la sfida di ottobre

Politica

Elezioni, la suggestione dello chef

Andrea Colombo

Il cuoco Massimo Bottura ospite a Palazzo Chigi. Ma il più bravo a rovesciare la frittata è il premier: «Vittoria netta dei 5S. Un voto di cambiamento». Avanti, quindi, con la rottamazione del vecchio Pd

Politica

Le preferenze nemiche dei ballottaggi

Andrea Fabozzi

Dai comuni alla camera: con l'Italicum tornano i voti per i candidati che nell'esperienza di questo secondo turno hanno penalizzato il ritorno alle urne. L'astensione e la distorsione sono le due minacce che si trasferiscono dai consigli comunali al parlamento

CINQUESTELLE

Cinquestelle, da Roma parte la campagna d’Italia

Giuliano Santoro

Prima giornata tra euforia e riunioni. La neo sindaca concede la prima intervista a Euronews: passerà in 13 lingue, «modello» per tutto il continente. Di Maio intanto scrive ai capi di stato mondiali. L'enigma sul posto dei consiglieri: siederanno a sinistra? «In ogni caso non per ideologia»

Politica

Beppe Sala, “un uomo giusto” nel posto sbagliato

Luca Fazio

Il nuovo sindaco di Milano ha davanti a sé cinque anni per comprendere cosa significa governare una città con il consenso di un elettore su quattro e con un partito di riferimento che mai come in questa fase sembra in caduta libera. La giunta dovrebbe essere pronta fra una settimana. Ci saranno sei uomini e sei donne. I tre assessori più votati (Maran, Majorino e Tajani) e probabilmente Umberto Ambrosoli. Ma anche "qualche risorsa di alta qualità che arriva dall'esterno"

Il Pd toscano perde. Ma tira dritto

Riccardo Chiari

Anche se è stato chiamato alle urne meno del 10% dell'elettorato, per il Pd è una débacle. Il segretario Parrini fa appello all'unità e avverte: "Pentirsi delle riforme è sbagliato, semmai dobbiamo innovare di più". Ma Sesto Fiorentino interroga sui macrotemi delle "grandi opere" e del referendum costituzionale, che fra le tante accentra a Roma le decisioni sui territori.

Italia

Ribelli di cartapesta nella città dei Sassi

Francesco Ditaranto

Due artisti locali e un gruppo di rifugiati africani raccontano i braccianti-schiavi di Rosarno con una tecnica artistica tipica di Matera. «La rivolta delle arance», una installazione politica

Belfast per il «remain», o quasi

Enrico Terrinoni

Come la Scozia è pro Ue, ma si riaffaccia la questione indipendenza. Tutto il campo repubblicano e la sinistra (Sinn Féin e Sdlp), assieme all’unionismo moderato (Uup e Alliance) sono per restare, con qualche eccezione

Fallujah, la strategia Isis e il dramma dei civili

Chiara Cruciati

Mentre il cimitero più antico del mondo a Najaf seppellisce 100 combattenti sciiti al giorno, 62mila sfollati sunniti restano senza aiuti. E se Fallujah è quasi libera, lo Stato Islamico si alimenta con le divisioni interne

La Storia in una cucina disadorna

Lea Melandri

Un estratto dalla postfazione al libro «Corpo a corpo», prima ampia raccolta di versi del greco Sotirios Pastakas, che sarà ospite venerdì al festival di Ancona «La punta della lingua»

Vite nella gabbia delle identità

Gianpaolo Cherchi

Un’intervista con il filosofo già ministro della cultura durante il governo della Spd e autore del saggio «Democrazia e verità», pubblicato da Franco Angeli. Nella crisi della rappresentanza politica, va ricercato un nuovo equilibrio tra costruzione del consenso e economia di mercato, evitando l’adesione a principi totalizzanti

Visioni

Il potere dell’ormone

Mariangela Mianiti

Quando il corpo comincia a trasformarsi, si inizia a sentire il richiamo dell'attrazione. Ma poi inizia la battaglia fra desiderio, razionalità e sensi di colpa