closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 21.03.2018

Il mito di Facebook crolla insieme a Wall Street, in fumo 36 miliardi. Lo scandalo Cambridge Analytica brucia la fiducia di milioni di utenti. Ombre su Trump, Brexit e persino il voto europeo del 2019. Londra convoca Zuckerberg. Washington e Bruxelles aprono un’inchiesta

Internazionale

Cambridge Analytica, la catena arriva a Trump: «Dati usati per il voto»

Marina Catucci

I democratici chiedono di sentire l’informatico che ha aperto il caso. Gli esperti: «Sui social non puoi difenderti, è ripugnante ma legale». Lo scandalo può ridurre la fiducia degli utenti e erodere la stima degli investitori nella piattaforma. Forse oggi Facebook informerà la commissione Giustizia della Camera americana. Zuckerberg dovrebbe parlare ai dipendenti venerdì. Trump: “Tutelare la privacy degli americani”

Calamari: «È la nuova frontiera della manipolazione»

Marina Catucci

Intervista all'ingegnere fondatore del Progetto Winston Smith: «Si è portata la comunicazione politica a un livello impercettibile, dove invece di mentire si raccontano le cose vere che si vogliono sentire»

Economia

I due anni che sconvolsero Facebook e il suo mondo

Roberto Ciccarelli

Dopo lo scandalo Cambridge Analytica, a Wall Street l’azienda è calata del 6,8% e ha perso 36 miliardi del suo valore, nove in 48 ore. I garanti per la privacy inglese, europeo e italiano preoccupati: «A rischio le elezioni europee del 2019». Regno Unito, sospetti di manipolazione anche sulla Brexit. A Zuckerberg è stato chiesto di essere ascoltato in una commissione parlamentare. Così ha fatto anche il parlamento europeo. La crisi è iniziata con le elezioni presidenziali Usa. Ecco la storia

Commenti

I social network nell’epoca post-democratica

Benedetto Vecchi

Gli algoritmi non sono mai neutrali, perché sono da sempre piegati a una visione del mondo. La Cambridge Analytica è solo uno dei tasselli di un puzzle che ha preso forma in Rete, un esempio svelato al pubblico di come funzionano i regimi postdemocratici

Il capitalismo e la banalità dell’algoritmo

Enzo Scandurra

Il mito dell’Intelligenza artificiale risale ai tempi di Cartesio. Ma da anni scienziati come Damasio o Cini hanno descritto quell’«impasto» di ragione e sentimento che è l’uomo

La Lega e i 5 Stelle rifanno le camere, spazio a Forza Italia

Andrea Colombo

Un grillino a Montecitorio, una rosa di centrodestra per il senato Dalla quale può uscire la forzista Bernini. Per il governo si vedrà. Giorgetti: «Con M5S avevamo i numeri per eleggere i presidenti e governare, ma ci siamo mossi come centrodestra. Però o si fa un governo che dura o si va al voto»

Di Maio riabbraccia gli espulsi

Giuliano Santoro

Primo vertice per i neoeletti alla camera e subito consegna del silenzio. I grillini perdonano Dessì e adesso anche Caiata spera: di certo non mi dimetto

Benvenuti a Legaland, in Veneto il Carroccio è la nuova Dc

Ernesto Milanesi

Con il 32,2% di consensi alle elezioni del 4 marzo il nuovo leghismo che avanza ha fatto addirittura meglio dell’ultima Democrazia cristiana che nel 1992 ottenne il 31,7%. Dai 310.038 voti di Maroni ai 918.985 di Salvini, la secessione stile leòn di san Marco ha ceduto il passo al piglio della “classe dirigente” dell’autonomia referendaria

Più cemento, meno pubblico: immobiliaristi in salsa grillina

Antonio Sciotto

Piazza dei Navigatori, ok della maggioranza Cinquestelle a un nuovo gigante di 13 piani: ma senza le opere utili al quartiere, come il sottopasso e l'asilo nido per gli abitanti. L'assessore Montuori: «Però il Comune incassa 16 milioni di euro». Contrari sinistra e Fdi, il Pd si è astenuto

Ambiente Italia: polveri, siccità e troppi sprechi

Nina Valoti

Luci e ombre nel rapporto Ispra: rispettato il limite sulle emissioni ma aumentano il consumo del suolo e la produzione di rifiuti. La qualità media dell’aria è migliorata, i valori dei particolati però sforano i limiti

Commenti

Una campagna giudiziaria contro l’umanitarismo

Alessandro Dal Lago

Ma ci chiediamo: gli accordi che Minniti ha stipulato con Serraj - che delegano di fatto alle milizie di Tripoli il respingimento e l’internamento dei migranti, in cambio di denaro, armi di vario tipo e sostegno politico - hanno valore di legge? O non esiste forse una convenzione internazionale che fa obbligo ai comandanti delle navi di soccorso di portare i naufraghi nel «più vicino porto sicuro»? Le risposte sono scontate. Le accuse di Zuccaro sono gravi ma nebulose, generiche e in fondo inconsistenti

Crisi slovacca, il gran rifiuto del presidente Kiska

Jakub Hornacek

Lista dei ministri da rifare per il premier designato Peter Pellegrini. Al centro dello scontro politico l’indipendenza o meno delle indagini sull’uccisione di Jan Kuciak e Martina Kušnírová. Decisiva la pressione della piazza

Sarkozy in stato di fermo per i soldi ricevuti da Gheddafi

Anna Maria Merlo

L'ex presidente interrogato per ore sui legami finanziari con la Libia per il finanziamento della campagna presidenziale del 2007. E' lo scandalo politico più grosso del dopoguerra. Alti e bassi nelle relazioni tra Sarkozy e Gheddafi. La guerra della Nato nel 2011

Commenti

Questo è un conflitto per il petrolio

Valentino Parlato

Nell’anniversario della guerra alla Libia, riproponiamo l’editoriale del manifesto di Valentino Parlato del 20 marzo 2011, mentre partivano per primi i raid francesi e poi della Nato per una devastazione che dura tuttora

Commenti

Affinità e divergenze tra Putin e Xi Jinping

Simone Pieranni

Questi due modelli, ripiegamenti autoritari dovuti alla fase mondiale e appoggiati su caratteristiche storiche dei due paesi, non è detto che possano costituire sempre una sorta di «asse» perché inseriti in un mondo non più bipolare ma a blocchi costantemente in movimento

La mia lingua è diventata straniera

Francesca Giommi

Parla lo scrittore eritreo, che domenica 25 marzo sarà ospite a Book Pride, a Milano. I cinque racconti della sua prima raccolta «Lei è un altro paese» sono stati portati in Italia da Casagrande

Visioni

Biondi soul e funk a Rio

Stefano Crippa

«Brasil» è l'omaggio alla musica brasiliana dell'artista catanese. Tredici pezzi - con il brano proposto a Sanremo - prodotti da Mario Caldato e Kassin

I tempi della vita cantati dalle donne

Fabio Francione

«Ama chi ti ama», una raccolta doppia pubblicata dai Dischi del Sole, con brani tra gli altri estratti dagli album di Caterina Bueno, Giovanna Daffini, Giovanna Marini

Il crowdfunding vincente di Radio Onda Rossa

Andrea Capocci

Una campagna di sottoscrizione dell'emittente capitolina permette la raccolta di oltre 20 mila euro per l'acquisto di un nuovo ripetitore. Giovedì 22 marzo una festa per «l’obiettivo raggiunto»

Colonna sonora intorno all’inquietudine

Luca Pakarov

«Fantasma» è l'album di una nuova band, gli Arto. Tutti brani strumentali - tranne uno - dalle sonorità oscure e affascinanti. Il progetto viene presentato live il 23 marzo a Reggio Emilia

Quel soffio lieve per solo sax

Nazim Comunale

Con «Recreatio» la seconda tappa del progetto Oreb per sax solo, il nuovo disco di Dimitri Grechi Espinoza

Giochi di bimba

Fabiana Sargentini

C’era una volta una bambina che si sentiva sola, abitava con la mamma ma il papà quando poteva andava a trovarla e lei era sempre felicissima quando accadeva.

Giorgio Gaber e altre storie

Antonello Catacchio

A 15 anni dalla morte presentate iniziative e eventi finalizzate a mantenere vivo e attuale il ricordo. Esce il 23 marzo «Le donne di ora», raccolta con inedito dell’artista prodotta da Ivano Fossati

Irish Film Festa 2018

Giovanna Branca

Al via domani l'undicesima edizione della rassegna, dai Troubles al western nelle campagne irlandesi