closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 21.03.2014

L’esordio di Renzi a Bruxelles incassa il sostegno della Commissione su riforme costituzionali, precarietà del lavoro e spending review. Il premier tratta per lo svincolo dei fondi infrastrutturali Ue dal patto di stabilità. Il forum dei movimenti: l’altra Europa nasce dalla riforma del fiscal compact e dalla fine dell’austerità

Economia

Tra Renzi e l’Ue c’è una grande intesa

Roberto Ciccarelli

Il presidente del consiglio incassa il sostegno della Commissione europea sulle riforme costituzionali, sulla precarietà del lavoro e sulla spending review. Per il taglio dell’Irpef ai dipendenti, «le risorse ci sono». Barroso: «L'Ue sosterrà le riforme del governo, bisogna rispettare gli impegni presi»: il pareggio di bilancio e il taglio del debito pubblico

“Renzi con noi è ingiusto”

Antonio Sciotto

Cantone (Spi Cgil): «Forse un anziano ha meno bisogni di chi lavora?». La segretaria promuove gli 85 euro in busta paga: «Ma quando tocca a noi? Ci nominano solo per i tagli». «Poletti? Gli abbiamo scritto, non ha neanche risposto». «Se sarà necessario, ci mobiliteremo anche da soli»

Politica

Il Pd sceglie le quote azzurre

Andrea Fabozzi

Parità di genere, ma solo dalle elezioni del 2019. Ora conta più l’asse con Forza Italia. Prove generali in vista dell’Italicum. I democratici smentiscono le promesse: ancora possibile votare due uomini e basta

Tsipras, trappola d’Aosta

Daniela Preziosi

Raccolta firme a pieno ritmo, ma è impar condicio in Valle. Barbara Spinelli scrive alla presidente Boldrini. Appello anche a Roberto Fico, il presidente a 5 stelle della commissione vigilanza Rai: la tv pubblica non informa

Italia

Expo, arrestato l’ex capo di Infrastrutture lombarde

Giorgio Salvetti

In manette Antonio Giulio Rognoni, uno degli uomini chiave dell'era Formigoni. Fino a pochi mesi fa era direttore generale della grande società che gestisce gli appalti pubblici anche per la fiera universale di Milano del 2015. E' accusato di associazione a delinquere, turbativa d'asta, truffa alla Regione e falso. Le opposizioni chiedono che il governatore lombardo Maroni riferisca in consiglio e denunciano la sostanziale continuità della nuova giunta con l'amministrazione precedente

Dublino III protegge i rifugiati a metà

Gianfranco Schiavone

Il regolamento comunitario approvato nel 2013 è figlio della stessa ideologia securitaria dei precedenti. Però offre qualche garanzia in più ai richiedenti asilo. Eccolo spiegato punto per punto

Sbilanciamo l'Europa

C’è la crisi, ma gli immigrati non lasciano l’Italia

Enrico Pugliese

L’Ue tutela il diritto di asilo ma non accoglie i rifugiati, vieta espulsioni collettive e discriminazioni ma permette agli Stati di restringere gli accessi e di costruire centri di detenzione. E sono esclusi dal voto. Ma, nonostante la crisi e lo sfruttamento, gli immigrati rimangono nel vecchio continente

Sei mosse per cambiare l’agenda migratoria

Grazia Naletto

Garantire il diritto di asilo e facilitare gli ingressi per motivi di lavoro, chiudere i centri di detenzione e i campi nomadi, garantire il diritto di voto e allo studio

Crisi Ucraina

Ue divisa, contro la Russia arrivano le “mezze sanzioni”

Anna Maria Merlo

Annullato il vertice bilaterale Ue-Russia di giugno, si allunga la lista dei "puniti", ma per il momento le sanzioni economiche aspettano. Troppi interessi divergenti nella Ue, tra piazze finanziarie, import di gas e export di armi e manufatti. Oggi a Bruxelles firma della parte "politica" del trattato di associazione Ue-Ucraina

Yaalon fa retromarcia e chiede, di nuovo, scusa a Kerry

Michele Giorgio

Il ministro della difesa israeliano aveva rivolto pesanti critiche alla politica estera americana, troppo "debole" a suo avviso nei confronti dell'Iran e incapace di risolvere la crisi ucraina. A gennaio Yaalon aveva offeso il Segretario di stato

Arrestati i due sindaci «guarimberos»

Geraldina Colotti

Gli studenti di opposizione continuano le agitazioni e hanno respinto il dialogo proposto dal governo. Il parlamento (a maggioranza chavista) istituisce la «Commissione per la verità»

Cultura

La ruggine tossica dell’American Dream

Guido Caldiron

Un’intervista con lo scrittore statunitense, autore di «Ruggine americana» e «Il Figlio». Due avvincenti romanzi sul mito della frontiera e del declino industriale. E svelatori della politica di potenza attuata contro i nativi e all’esterno dei confini nazionali

La politica è una geografia mobile, non solo un reality

Pierfranco Pellizzetti

«Progetto Democrazia» di David Graeber per il Saggiatore. Il massimo teorico di Occupy Wall Street si interroga sui processi decisionali e sul senso dell’agire collettivo. I partiti devono ripartire dalla loro sconfitta. Tessendo connessioni simili al web e con leadership condivise.

Le cosche non sono immortali

Silvio Messinetti

«La mafia non ha vinto», il libro del maestro del giuspenalismo Fiandaca e dello storico Lupo, uscito per Laterza

Dalida, diva oltre le generazioni

Michele Ciavarella

All’anagrafe era Iolanda Gigliotti e dall’Egitto ha conquistato la Francia e poi il mondo. Cantava «Bambino» e adorava Leo Ferrè. Una vita in bilico tra tragedia e glamour