closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 20.05.2016

È morto Marco Pannella, il combattente dei diritti civili, l’intellettuale laico e liberale che dal divorzio all’aborto, dalle carceri all’eutanasia, dall’obiezione di coscienza all’informazione, ha seminato le idee di emancipazione culturale in un sistema politico che non gli ha mai riconosciuto il ruolo di coscienza critica. Domani commemorazione a piazza Navona

Politica

Il compagno che era liberale

Andrea Colombo

Dalla storica battaglia referendaria sul divorzio all’opposizione alle leggi d’emergenza degli anni ’70. Fino alle campagne antiproibizioniste. Una vita in prima linea sul fronte dei diritti civili

INTERVISTA AL MINISTRO ORLANDO

Orlando: «Pannella, lo scomodo necessario»

Daniela Preziosi

Il ministro della Giustizia: sembrava una provocazione e invece la sua intransigenza è stata sempre utile a non accontentarsi prima dell'obiettivo. Per i detenuti è stato un idolo: perché in questi anni, insieme a papa Francesco, è stato l’unico a tenere accesi i riflettori su un mondo su cui la società preferisce spegnerli. Perché le carceri sono un luogo in cui si realizza un esorcismo: segregati i pericolosi, l’ordine è ristabilito. Come se la società fosse una cosa totalmente diversa, e i suoi problemi fossero diversi da quelli che si riversano sul carcere: un’altra delle cose che ci ha insegnato

Nebrodi, «un attentato per due obiettivi»

Alfredo Marsala

Il procuratore di Messina Guido Lo Forte: «La strategia della mafia è imporre la propria supremazia territoriale e eliminare chi intralcia gli affari delle cosche»

Lavoro

Baby boomers, a Roma la piazza dei pensionati è politica

Rachele Gonnelli

Piazza del Popolo piena e pullman fermati. Sessantamila pensionati a Roma per la rivalutazione e la reversibilità degli assegni, il bonus degli 80 euro. «Siamo noi che paghiamo le tasse, ma non siamo il bancomat dei politici». Un elettore su 5 ha più di 65 anni

Scuola

Oggi si fermano scuola, università e ricerca: lo scontro è sul contratto

redazione

Sciopero per il rinnovo del contratto della scuola, fermo da sette anni e per cancellare la «riforma» Brunetta e il tentativo del governo Renzi di applicarla attraverso le deleghe attribuite alla ministra della funzione pubblica Marianna Madia. Ieri i ricercatori precari hanno occupato il centro diffusione stampa dell'Istat

FRANCIA

Loi Travail: le manifestazioni non si fermano

Anna Maria Merlo

Ancora cortei, 400mila persone in piazza, malgrado le tensioni e il grave episodio della vigilia a Parigi contro una pattuglia della polizia. Valls ai sindacati: "interrogatevi sulla pertinenza" della protesta. Stato di emergenza votato fino a fine luglio

Europa

Airbus precipita sulla fragile stabilità del Cairo

Chiara Cruciati

Un aereo della EgyptAir, partito da Parigi con 66 persone a bordo, cade in mare a poca distanza dalla costa egiziana. L'ipotesi bomba è la più probabile. Altro duro colpo per il turismo di un paese alle prese con la minaccia Isis

Volo EgyptAir: Parigi si interroga sulla sicurezza

Anna Maria Merlo

Interrogativi sulle cause dell'inabissamento. La Francia mette in guardia l'Egitto: ci vuole trasparenza. Le famiglie dei passeggeri a Roissy. La Francia offre collaborazione all'Egitto

A quali cinesi piace Trump

Simone Pieranni

Un recente sondaggio on line condotto su 3.300 cinesi ha sancito che il 54% del campione apprezzerebbe più Donald Trump di Hillary Clinton. Questo dato è diventato subito una notizia in Occidente: «ai cinesi piace Trump» è stato scritto. Si tratta di un’affermazione che non è falsa ma neanche completamente vera, come spesso accade quando si tratta di Cina

Reportage

Le reti ribelli di New York

Giorgio Ghiglione

Oggi due milioni di newyorkesi non hanno accesso a Internet. Mesh, un progetto nato dal basso per i disoccupati dell’estrema periferia di Brooklyn può rovesciare il potere dei «super provider» e fornire connessioni gratuite o una rete d’emergenza solida come accaduto per l’uragano Sandy. Casa per casa, un balcone alla volta, la rivoluzione allaccia nuovi «nodi»

Cultura

L’arte del menù

Francesca Angeleri

Nella Palazzina di caccia di Stupinigi, la rassegna «Regine & Re di Cuochi» che onora la cucina italiana e l'inventiva degli chef, dal 1960 a oggi

La valuta corrente dello tsunami finanziario

Stefano Lucarelli

Nuova edizione per «Moneta Internazionale» di John Maynard Keynes (Il Saggiatore). Il valore profetico e l’attualità tematica di alcuni testi scritti in vista degli incontri di Bretton Woods

Sesame, un raggio di luce in Medioriente

Andrea Capocci

Scienziati provenienti da paesi in conflitto tra loro stanno collaborando alla creazione di un acceleratore di particelle in Giordania. Sulle orme del Cern, è la dimostrazione di una cooperazione possibile. Un’intervista con il fisico israeliano Eliezer Rabinovici, che dirige il progetto: ne parlerà domenica al pubblico dell’Auditorium di Roma, durante il Festival delle scienze

La stanza buia di Re Sole

Cristina Piccino

Jean -Pierre Léaud incarna gli ultimi giorni di vita del sovrano francese in «La morte di Luigi XIV» di Albert Serra, fuori concorso

La rivoluzione permanente dei comunisti del rock

Giona A. Nazzaro

Fuori concorso «Gimme Danger», il documentario di Jim Jarmusch su Iggy Pop e gli Stooges, dove il regista contestualizza la parabola della band nel quadro più ampio della società statunitense, e del farsi della tv e del suo panorama massmediale

WikiLeaks dietro le quinte

Giulia D'Agnolo Vallan

Alla Quinzaine arriva «Risk» il documentario di Laura Poitras dedicato a Julian Assange. Meno denuncia e più riflessione in un film che apporta dettagli al puzzle sulla sorveglianza governativa - americana e non.

La monaca di Cannes

Fabiana Sargentini

Codice di comportamento sulla Croisette, forse l'unica regola non scritta è quella di andare in giro, dalla prima uscita al mattino alle otto, abbigliati con vesti che solitamente vengono riservate per occasioni molto speciali...