closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 20.01.2015

A cinque giorni dal voto greco 12 sondaggi danno vincente Syriza. Ma l’Ue e il Fondo monetario internazionale (Juncker e Lagarde) avvertono Tsipras: chiunque vinca le elezioni, i debiti si pagano. E in Spagna cresce l’alternativa di Podemos

Legge elettorale, prova di forza (Italia)

Andrea Fabozzi

L'Italicum spacca il Pd, Renzi sceglie Berlusconi. Trenta senatori contro le liste bloccate, ma non voteranno contro. E il premier tratta con l’ex Cavaliere per il premio alla lista. Palazzo Chigi regista dei lavori parlamentari: abbiamo uno strumento per chiudere sulla legge elettorale in 48 ore. Oggi assemblea e voto, con il trucco

Il Pd sbianchetta il Cinese

Daniela Preziosi

Renziani all’attacco di Cofferati. Anche la sinistra: «Sbaglia». I dissidenti puntano a tenere alta la tensione. Ma per ora i bersaniani non vogliono essere tagliati fuori dalla scelta del Colle

Sinistra alla prova

Riccardo Chiari

Dall'affollato appuntamento al Nuovo cinema Nosadella scattano i due mesi per aderire sul sito listatsipras.eu al manifesto “Siamo a un bivio”, ma anche alle sue integrazioni, agli emendamenti, o alla proposta alternativa dei comitati movimentisti. Esame finale, in vista dell'assemblea costituente di marzo.

Europa

Syriza o no, «i patti vanno rispettati»

Pavlos Nerantzis

A cinque giorni dal voto Ue e Fondo monetario alzano la voce. Secondo gli ultimi sondaggi il partito di Tsipras resta avanti. Ma gli mancherebbero cinque seggi per governare da solo

«Per gli spagnoli la scelta sarà tra Pp e Podemos»

Giuseppe Grosso

Pablo Iglesias, segretario di quello che viene indicato dai sondaggi come il primo partito in Spagna, pungola il Psoe di Pedro Sánchez: «Se riconosce che l’austerità è stata un errore e appoggia le nostre politiche sociali ed economiche, noi non avremmo nessun problema. Ma mi pare difficile»

Blockupy Francoforte chiama Atene e viceversa

Beppe Caccia

Il 18 marzo l’inaugurazione della nuova costosissima Eurotower sarà il primo banco di prova di movimenti e sinistre di tutta Europa. Da Sel a Syriza e Podemos, fino ai sindacati tedeschi

Europa

Antiterrorismo: la Ue cerca di “coordinarsi” all’esterno e all’interno

Anna Maria Merlo

Collaborazione con i paesi arabi e musulmani, modifiche ai testi di applicazione di Schengen, per rendere sistematici i controlli alla frontiere esterne, pressioni sull'Europarlamento perché sblocchi il Pnr (database sui passeggeri aerei), invito a una cooperazione tra intelligence: le decisioni saranno prese al Consiglio del 12 febbraio. Hamas resta nella "lista nera", appello contro la sentenza del tribunale europeo del 17 dicembre

Hollande: primi sondaggi favorevoli

Anna Maria Merlo

Tempo politico ancora sospeso in Francia. Hollande recupera 21% di opinioni favorevoli, al 40%. La strategia anti-terrorista in due tempi: sicurezza e azione sociale. Un rapporto suggerisce piste per combattere il salafismo, non solo con la repressione. La scuola al centro del dibattito. La mano dura della giustizia sull' "apologia del terrorismo"

Attacco in Siria, non solo contro Hezbollah

Michele Giorgio

Con l'attacco che domenica ha ucciso comandanti militari iraniani e del movimento sciita libanese, Israele ha ribadito che farà di tutto, anche in collaborazione con le forze anti-Assad, per non restituire alla Siria i territori che occupa dal 1967

Lo Yemen ad un passo dal golpe

Chiara Cruciati

Scontri a fuoco fuori dal palazzo presidenziale di Sana'a tra ribelli Houthi e forze governative: 5 morti, 20 feriti. In serata la tregua, ma il paese è destabilizzato dal conflitto per procura tra Teheran e Riyadh

Cultura

Una nascita poco visibile

Marina Montesano

Nel suo «L’eredità di Roma. Storia d’Europa dal 400 al 1000», Chris Wickham non sposa nessuna teoria, ma indaga a fondo un periodo spesso poco conosciuto e maltrattato nell'immaginario comune

Schiavi senza colore

Andrea Colombo

La storia della rivoluzione di Haiti nel libro, ripubblicato da DeriveApprodi «I giacobini neri» di C.L.R. James, giornalista marxista di Trinidad, che rilegge quei fatti e alcuni fallimenti con la lente della lotta di classe, a volte dimenticata dallo Spartaco nero

L’Acropoli della discordia

Valentina Porcheddu

Il caso dei suoi marmi torna a far discutere la politica. Un deputato di Syriza si scaglia contro un manuale di storia dell'arte che non dice la verità: le opere di Fidia furono rubate. A riaprire il caso, anche il prestito discusso di una scultura del British all'Ermitage

Le ditte edili distruggono il Colosseo

Arianna Di Genova

Il j'accuse dei restauratori. L'Anfiteatro Flavio rischia grosso, la scelta di imprese generali di edilizia è dissennata, così come dimostra la pulitura delle prime dieci campate

Carmen Consoli, l’Italia della cantantessa

Francesca Angeleri

A 5 anni dall’ultimo album esce oggi «L’abitudine di tornare», la nuova raccolta di Carmen Consoli. «Intorno è il degrado certo, ma non è detto che i vinti di oggi non siano i vincitori di domani»

Un referendum sul pentagramma

Luigi Onori

Il meglio dell'anno appena passato nel referendum promosso da Musica Jazz, la decana fra le riviste del settore in edicola da settantun anni