closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.10.2017

Tutti contro Renzi in difesa del governatore di Bankitalia. Per Veltroni la mozione anti-Visco votata dal Pd è «ingiustificata», per Napolitano «deplorevole». E il Colle non arretra. Ma il segretario insiste: «Nelle banche è successo di tutto, è mancata la vigilanza»

Banche, il procuratore Greco mette il dito nelle piaghe

Riccardo Chiari

L'audizione del magistrato alla commissione bicamerale di inchiesta. Con una valutazione sulla vigilanza di Bankitalia e Consob: “Spesso c'è stato un approccio prudente, giustificato dal fatto di volere evitare danni sistemici”. E con un'altra nitida fotografia dello stato delle cose: "Il sistema dei controlli non è del tutto efficiente e chiaro, c'è una sorta di scaricabarile". Infine Greco chiede alla politica, per l'ennesima volta, l'istituzione "di un codice penale bancario adeguato".

Legge Rosato, la conta nel Pd

Andrea Fabozzi

Sul filo del numero legale per le votazioni di fiducia, il capogruppo dei democratici Zanda serra le fila per parare i contraccolpi dell'annunciato intervento critico di Napolitano. Il presidente emerito ha lasciato intendere che si sta preparando, parlerà in aula la prossima settimana

Commenti

Colpo a Gentiloni e un paracadute tutto per sé

Alfonso Gianni

La scadenza del mandato di Visco ha offerto al leader del Pd l’occasione di prendere strumentalmente le distanze dalla massima autorità bancaria italiana e in parte anche da quella europea, contemporaneamente frenando la crescita di consensi attorno al presidente del consiglio e deviando l’attenzione dalle connivenze del suo passato governo con la famiglia allargata dei bancarottieri

Italia

Smog, l’aria poco serena del nord

Luca Fazio

Come da calendario, il cosiddetto "allarme inquinamento" sta già soffocando le regioni della pianura padana. Sono già scattati i primi parziali e ininfluenti blocchi del traffico in diversi capoluogi di provincia in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Solo la città di Torino ha adottato un provvedimento più coraggioso

Draghi sale sul treno di Renzi: «Il Jobs Act è un esempio di riforma strutturale»

Roberto Ciccarelli

Al presidente della Bce piace il modello dell'assistenzialismo statale alle imprese che hanno incassato 18 miliardi di euro pubblici. L'occupazione prevista dalle "riforme strutturali" è quella drogata dagli incentivi e, nella stragrande maggioranza, precaria a breve e a brevissimo termine. L'importante non è la qualità del lavoro, ma i numeri delle statistiche

Commenti

Spagna e Catalogna, binari paralleli

Josep Lobera*

La strategia di Rajoy è condannata al fallimento. Oggi l’indipendenza è più vicina rispetto a un mese fa, e molto più vicina rispetto a sette anni fa. Da allora, la percentuale di indipendentisti è raddoppiata, arrivando a la metà. Il governo spagnolo non sembra rendersi conto che la materia prima del conflitto (e la sua soluzione!) è l’opinione pubblica

Il chavismo vince la prova della democrazia

Roberto Livi

La scelta dell’Assemblea nazionale costituente e del presidente Maduro di dialogare con l’opposizione e di puntare sulle urne ha pagato. Ha dimostrato che la maggioranza dei venezuelani vuole la pace sociale come premessa a una ripresa economica del paese. E quella maggioranza ha dato fiducia al movimento bolivariano

Le Hawaii bloccano il nuovo travel ban di Trump

Marina Catucci

Nuovo stop al bando del presidente che stavolta aveva usato il limite della nazionalità e non quello religioso per impedire gli ingressi negli Usa. Il Dipartimento di Stato annuncia il ricorso contro la decisione della corte federale delle Hawaii

Halper: «Guerre contro i popoli: il modello è Israele»

Chiara Cruciati

«Il capitalismo globale reprime i popoli usando il concetto di pacificazione. Ma l’Occidente non ha molta esperienza in questo tipo di conflitti. E Israele gli fornisce armi e high tech», spiega lo storico attivista e fondatore di Icahd

Cultura

L’orchestrazione dello shock sensoriale

Pietro Montani

I «rivolgimenti» nei linguaggi delle arti, dall’Ottobre 1917. Martedì 24 e mercoledì 25, in un convegno a Cassino, le sperimentazioni tra pittura, teatro, letteratura e cinema negli anni della Rivoluzione

Incontri Gramsci nello spazio europeo

Eleonora Forenza e Guido Liguori

Si conclude oggi Gramsci in translation: crisis, hegemony and revolution’s in today’s Europe, organizzato dal gruppo Gue/Ngl in collaborazione con la International Gramsci Society Italia presso la sede del Parlamento europeo di Bruxelles

Il ritorno di Pennywise, il clown infernale

Giulia D'Agnolo Vallan

«It» di Andy Muschietti, torna al pagliaccio sadico e sanguinario del romanzo di Stephen King. Una lettura quasi da romanzo di formazione spielberghiano nel tempo di un'estate in campagna

L'Ultima

I moros senza terra

Matteo Miavaldi

Colonialismo, Occidente e religione cristiana hanno emarginato i musulmani filippini. Il «tradimento» spinge i giovani verso il jihadismo di Al Qaeda e Isis. «Se non si risolverà il problema delle ingiustizie storiche, nel Mindanao non ci sarà mai pace»