closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.09.2019

Netanyahu al capolinea, arriva secondo e senza maggioranza. Su di lui lo spettro del processo per corruzione. Ma Israele cambia poco: verso l’incarico l’ex generale Gantz che ha guidato le ultime offensive contro Gaza, vantandosi di averla riportata all’età della pietra

Lieberman, il falco razzista stanco di essere un servo

Michele Giorgio

L'ex alleato di Netanyahu e ora acerrimo nemico, dopo il raddoppio dei seggi è ancora di più il vero ago della bilancia. Nazionalista, anti-religioso e anti-arabo, ora attira il centrosinistra che dimentica le sue posizioni in politica estera e verso i palestinesi di cui sogna il trasferimento forzato

Aiuto al suicidio, la presidente Casellati telefona alla Consulta per fermarla

Eleonora Martini

Marco Cappato, sotto processo per aver accompagnato in Svizzera a morire Dj Fabo: «Pressione indebita, intervenga il presidente Mattarella». La presidente del Senato precisa: «Telefonata informale». Il M5S: «Non c’è accordo». Oggi a Roma dalle 16,30 alle 23 grande manifestazione/concerto. «Liberi fino alla fine», in Piazza Don Bosco, con decine di artisti, musicisti, giornalisti e personalità varie, per il diritto a scegliere come morire

Economia

Bonus, incentivi e sconti per stili di vita individuali nella bozza del «decreto clima»

Roberto Ciccarelli

Il ministro dell'ambiente Sergio Costa (Cinque Stelle) ha annunciato una bozza di decreto per il consiglio dei ministri di oggi. Un biglietto da visita per Conte e Di Maio che, insieme a Costa, andranno al vertice sul clima a New York del 23 settembre. Tra aiuti al mercato e incentivi agli stili di vita individuali, deboli allusioni a una riforma radicale del sistema capitalistico

Il cortocircuito del corpo umano alla Biennale di Lione

Arianna Di Genova

L’arte interroga il nostro disarticolato habitat. Fino al 5 gennaio 2020. «Là dove le acque si mescolano» è il titolo, ispirato a Raymond Carver, per l’edizione di quest’anno. Sradicamento dalle proprie origini e schiavitù al mondo industriale sono le questioni da affrontare

Una fiaba surreale per riuscire a parlare del grande rimosso

Marco De Vidi

«Perché comincio dalla fine» di Ginevra Lamberti, per Marsilio. Un inedito esperimento narrativo tra autobiografia, saggio e reportage. La scrittrice interverrà domani al festival Pordenonelegge: alle 19 al Ridotto del Teatro Verdi

«Antropocene – L’epoca umana», uno sguardo sull’apocalisse

Beatrice Fiorentino

terza collaborazione per il team composto dai pluripremiati Nicholas de Pencier, Edward Burtynsky e Jennifer Baichwal e ultimo capitolo di una trilogia a tema, osserva, raccoglie, cataloga scenari inquietanti che attraversano l’intero globo terrestre

Commenti

La contrapposizione tra piazza e palazzo apre il varco ai movimenti

Marco Bascetta

Per sconfiggere il «senso comune» (non parlerei ancora in questo caso di egemonia culturale) frustrato e incattivito che muove a grandi passi verso la decrescita infelice della democrazia e la sua riscrittura autoritaria è necessaria l’azione di altri soggetti, quelli capaci di coltivare il terreno extraparlamentare, di organizzare lotte, occupare spazi fisici e culturali, trasformare in istituzione le proprie conquiste sul campo

Una mano tesa alle destre

Massimo Serafini, Marina Turi

L’idea, fin dall’inizio, è stata quella ripetere il voto per ridimensionare Unidas Podemos e tornare al tranquillo bipartitismo perfetto. Un disegno miope, che non corrisponde alle esigenze del paese, ma offre a una coalizione delle destre una possibilità reale di recupero

Pugno d’acciaio contro i whistleblower

Arturo Di Corinto

La violenza dello stato esercitata contro chi ne denuncia i crimini può essere feroce. Come quella verso gli hacker e whistleblower Edward Snowden, Julian Assange, Chelsea Manning, Jeremy Hammond, Ola Bini e tanti altri. Ma in Italia si apre uno spiraglio

L'Ultima

L’autunno caldo del clima

Gabriele Annichiarico

Il Friday for future torna in piazza ma per una settimana. Mobilitazione in tutto il mondo in vista del summit sul clima del 23 all’Onu. In Europa domani cortei nelle principali città

Storie di vallate che profumano di formaggio

Luca Martinelli

Per produrre buon formaggio il pascolo è decisivo, solo la biodiversità della vegetazione può arricchire il latte, certo non i mangimi fatti con una sola specie

«Il bio non sarà mai ogm»

Lorenza Cristofori

Maria Grazia Mammuccini, presidente FederBio: «Bene la ministra Bellanova, ma sulle modificazioni genetiche non c’è alcun dialogo possibile. Più controlli sul biologico»

Il far west nelle vigne del Piemonte

Maurizio Pagliassotti

Un film racconta lo sfruttamento dei macedoni in fuga dalla guerra che negli anni ’90 lavoravano nelle vigne in Langa-Roero e Monferrato. Storia di fatica e integrazione, mentre oggi i nuovi schiavi sono africani