closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.09.2014

Il governo dà il benservito allo Statuto dei lavoratori. Via libera della commissione lavoro del Senato al Jobs Act. Forza italia si astiene e festeggia. Sel e M5S protestano. Il Pd si contorce e si spacca. La minoranza dice no alla cancellazione dell’articolo 18 e promette battaglia in aula. Cgil, Cisl e Uil sul piede di guerra. La Fiom pronta allo sciopero

Politica

Il Pd si beve l’articolo 18

Antonio Sciotto

Sì di tutti i senatori in Commissione al nuovo contratto, ma il partito resta diviso. Damiano minaccia un «ping pong» del testo. Sel e M5S si alzano senza votare. E Sacconi stappa lo spumante, in siciliano: «Comu finisci, si cunta. Ne riparliamo alla fine. Ma intanto io festeggio già ora, non mi pare che altri lo facciano»

Orfini: «Jobs act, legge da correggere»

Daniela Preziosi

Il presidente del Pd Matteo Orfini: titoli giusti, ma mancano molte cose. Renzi saprà ascoltare il suo partito. Il reintegro per discriminazione non si tocca. E alla fine le garanzie per tutti devono aumentare

«E ora pensioni e sanità». Il Fmi vede nero: -0,1%

Red. eco.

L’economia si contrarrà anche nel 2014, pil in calo per il terzo anno consecutivo. Disoccupazione ai massimi dal dopoguerra. Christine Lagarde sferza il governo: bene il Jobs act, avanti con le riforme

Il Jobs Act dei mini jobs «alla tedesca»

Natalia Paci

Il contratto a «tutele crescenti» significa che per i primi tre anni il licenziamento sarà libero in quanto non si applicherà la tutela contro il licenziamento illegittimo, prevista dall’art. 18

SBILANCIAMO L'EUROPA

Il lavoro non è un mercato

Paolo Pini

Le politiche di austerità e di precarietà espansiva hanno improntato la politica economica europea attuata quasi in contemporanea nei vari paesi. L’esito è stato che i debiti sono aumentati, la crescita del reddito si è azzerata e quella dell’occupazione è divenuta negativa

Ancora non è sciopero, ma la Fiom vuole accelerare

Antonio Sciotto

I sindacati pronti a mobilitarsi in difesa dell'articolo 18. Landini a un'iniziativa dei pensionati Spi: "Potremmo anticipare la manifestazione del 25 ottobre". Cgil, Cisl e Uil in attesa di una decisione comune

Air France, sciopero a oltranza dei piloti

Anna Maria Merlo

Protesta contro il contratto unico con la filiale low cost Transavia, non per gli stipendi ma per le condizioni di lavoro. Per il governo è un lotta corporativa

Politica

Un nuovo Italicum per tre

Andrea Colombo

Nell'ultimo vertice del Nazareno, Renzi e Berlusconi hanno ipotizzato di spostare il premio di maggioranza dalle coalizioni alle liste. Una soluziono che sarebbe ideale anche per M5S

Consulta, Violante verso l’addio

Domenico Cirillo

Inutile e parziale il soccorso di Sel al candidato del Pd alla Corte Costituzionale, in cambio del seggio al Csm destinato al M5S. Dopo la tredicesima fumata nera le camere decidono un rinvio, che annuncia novità

Europa

Hollande in guerra

Anna Maria Merlo

L'aviazione francese bombarderà in Iraq "in tempi brevi". Ma Parigi non interverrà in Siria contro Daech, per non aiutare indirettamente Assad. Hollande chiede a Bruxelles e alla Germania più tempo per diminuire i deficit: "non siamo soli" (pensando all'Italia). Chiarimenti sul vertice sull'occupazione: sarà a ridosso del Consiglio europeo, a Bruxelles, il 24 ottobre

Cultura

Christian Marazzi e la nemesi del capitale

Gigi Roggero

Un’intervista con l’economista Christian Marazzi. «In un capitalismo che ha distrutto la forza politica della classe operaia, i movimenti sociali, a causa anche di una crisi ormai permanente, hanno caratteristiche spurie. Dobbiamo quindi immaginare una lotta di classe che si faccia carico della sofferenza alimentata dalla crescita delle diseguaglianze».