closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.07.2018

Multa record di 4,3 miliardi di dollari dell’Ue a Google accusata di posizione dominante. La decisione, in un clima di guerra commerciale degli Usa con l’Europa, anticipa l’entrata in campo di nuovi giocatori nel risiko della Rete e la crescita di un «sovranismo digitale»

Economia

La Ue bastona Google, multa record di 4 miliardi

Roberto Ciccarelli

Per Bruxelles l’azienda Usa ha usato Android «per consolidare la posizione dominante». Verdetto giunto dopo un’istruttoria durata 39 mesi. «Condotta illegale molto grave». Mountain View ha 90 giorni per rimediare. La difesa: «Così saranno favoriti i concorrenti»

Commenti

Il sovranismo digitale nel risiko della Rete

Benedetto Vecchi

Il combinato disposto di queste due elementi – il cambiamento del ruolo dello Stato e il regime misto della proprietà intellettuale – modifica il capitalismo delle piattaforme, imprimendo una accelerazione ad alcune tendenze in atto, come ad esempio l’entrata in campo nel risiko di Internet di altre major, come la cinese Alibaba, i gestori dei Big Data della logistica, i produttori di programmi informatici che utilizzano l’intelligenza artificiale

Lavoro

Il convergente disaccordo tra Di Maio e Confindustria

Roberto Ciccarelli

Scontro sulle norme dei contratti a termine e sul gioco d’azzardo. «Fate retromarcia, effetti peggiori delle stime». Il ministro del lavoro: «Terrorismo psicologico». Ma il premier Conte rassicura: «Non hanno nulla da temere». Confermati gli incentivi alle imprese per il lavoro a tempo indeterminato. I voucher saranno ripristinati: «Non c’è nessuna divergenza nel governo»

I rider entrano nel contratto della logistica: «Sono dipendenti»

Massimo Franchi

La risposta di sindacati confederali e Confindustria allo stallo del tavolo ministeriale voluta da Di Maio. Lavoratori inquadrati come "personale viaggiante" con orario super flessibile. A carico delle aziende attrezzutura e assicurazione contro terzi

Internazionale

Tappeto rosso per Orban in Israele

Michele Giorgio

Giunto ieri sera a Tel Aviv, il premier ungherese, espressione della destra europea xenofoba e populista, sarà ricevuto oggi da Netanyahu come un amico e sincero alleato. Ma in Israele si moltiplicano polemiche e condanne

Cultura

I danni dell’immaginario caritatevole

Andrea Caroselli e Miguel Mellino

Alcune riflessioni intorno al libro «Ragione umanitaria» di Didier Fassin, per DeriveApprodi. Il lessico della «compassione» e «solidarietà» presuppone una gerarchia e altri soggetti sovrani. Rriaprire i porti, certo, ma all’interno di una «grammatica dei diritti» diversa da quella dell’attuale sistema d’accoglienza

Bici elettriche, il futuro delle città

Pasquale Coccia

Sono facili da utilizzare per gli anziani e si possono ripiegare per portarle in ufficio. Queste le ragioni del boom delle biciclette a pedalata assistita

Se l’energia è prodotta dall’uomo

Giorgio Nebbia

Dal ciclocinema alle bici nelle palestre scolastiche, si fa strada l’idea di sfruttare l’energia umana. E ora si pensa a come tradurre in elettricità il camminare

L'Ultima

Falconara, l’altra Ilva

Martina Nasso, Marco Tonelli

La città marchigiana è uno dei siti sotto tutela per l’inquinamento. Prevenzione e controlli appaiono però insufficienti. La procura è intervenuta dopo la fuoriuscita di esalazioni dalla raffineria Api. Gli studi epidemiologici effettuati hanno concluso che qui si è più esposti al rischio di tumori, malattie dell’apparato circolatorio e respiratorio, malformazioni congenite