closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.03.2017

Renzi, da Terna a Poste, non fa prigionieri nelle nomine delle aziende pubbliche. Padoan nell’angolo. Fuori Moretti (Leonardo), ormai scomodo dopo la sentenza di Viareggio. Al suo posto Alessandro Profumo, ex Mps e Unicredit

Politica

E Renzi si prende tutto, a cominciare da Poste

Andrea Colombo

Il candidato segretario del Pd non fa prigionieri nelle aziende pubbliche, anche Padoan e Boschi all’angolo. Scontro sulle privatizzazioni di Poste, cacciato tutto il cda (tranne Rao). Defenestrato Moretti (Leonardo) nonostante risultati record. Al suo posto Alessandro Profumo, l’ex capo di Unicredit e di Mps. Nulla cambia a Eni ed Enel

Europa

Orly, momenti di tensione, ma la paura non vince

Anna Maria Merlo

Attacco a una pattuglia Sentinelle, tra terrorismo e psichiatria. 130mila in piazza con Mélenchon, per la VI Repubblica. Grande manifestazione di forza, oggi comizio di Hamon a Bercy (che è d'accordo sulla VI Repubblica, ma la battaglia dei superIo impedisce l'unione). L'avvocato-affarista che ha pagato i completi di Fillon, grande amico di Sarkozy: "tra banditi ci divertiamo molto"

Reportage

Alfredo Cunha, uno scatto incontro alla storia

Goffredo Adinolfi

Dai servizi alle feste nuziali del profondo nord portoghese ai grandi reportage internazionali. Alfredo Cunha, l’autore degli scatti più celebri della Rivoluzione dei Garofani, racconta il suo modo di vedere il mondo e la realtà, mentre Lisbona gli dedica una mostra. «Così ho cercato di andare incontro alla storia»

Alias Domenica

Chase, il ladro d’Europa

Davide Racca

Versatile, virtuoso, innovativo, il pittore americano è un caso esemplare di arte internazionale, fra antichi maestri, accademia tedesca, novità francesi (Manet, Degas)

Bill Viola, questione di sopravvivenze

Andrea Cortellessa

Il lavoro del video-artista americano, per la prima volta a confronto diretto con gli antichi maestri che lo hanno ispirato (Pontormo, Masolino), va letto come atto di fede verso la temporalità

Trame a lungo trattenute per dare tempo al mistero

Jaime Riera Rerhen

Scritti fra gli anni trenta e la metà dei settanta, prima che l’autore uruguayano si trasferisse a Madrid, i racconti di «Triste come lei» (Sur) nascondono più che mostrare, e hanno spesso al centro l’enigma di relazioni amorose fallimentari

Duchamp, fotografia materia grigia

Paolo Martore

Il medium fotografico letto come lo stumento più proprio della poetica duchampiana: l’impersonalità dello «scatto» rende possibile accedere al mondo dell’«infrasottile»

Ripartire da Whitman e dai James

Caterina Ricciardi

«La tradizione signorile nella filosofia americana e altri saggi»: la raccolta postuma (1967) di George Santayana, da Bompiani

Coppie al motel, sordido guardone o sessuologo?

Stefano Gallerani

Da quindici anni spio quel che fanno in camera i miei ospiti: ecco l’archivio... Questa lettera anonima dal Colorado, spedita a Gay Talese nel 1980, è divenuta libro: «Motel Voyeur», Rizzoli

Il trionfo delle eccentriche

Silvia Albertazzi

Mentre Friedrich Engels scriveva sullo schiavismo domestico e i romanzieri piegavano le loro «men’s women» ai soliti cliché, George Gissing inventava nuovi ruoli per «Donne di troppo»