closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.02.2021

Il Movimento 5 stelle in ebollizione. Crimi annuncia l’espulsione dei 16 senatori che hanno votato no al governo Draghi. Anche alla camera alto il dissenso con i vertici grillini. Di Battista: ora c’è un’opposizione da costruire. La fiducia al premier con 535 sì

Politica

La maratona di Draghi

Andrea Fabozzi

Il governo incassa la terza fiducia per ampiezza della Repubblica. Il presidente del Consiglio per tutto il giorno prende appunti e non si distrae mai, neanche quando riceve la telefonata del figlio. E nella replica allarga la sua agenda. Adesso parla anche di giustizia e di carcere

Governo Draghi, dite la vostra /4

***

Ci arriva il flusso di una sorgente inesauribile di centinaia di lettere di posizioni, suggerimenti, critiche. È una sfida per la sinistra appoggiare il governo Draghi? Oppure è un immiserimento senza prospettiva lo stare in coalizione con Lega e Fi? Il governo tecnocratico è un valore o una delega fuori dalla democrazia?

Pierre Bourdieu, Dello Stato come banca del capitale simbolico

Roberto Ciccarelli

Per Feltrinelli il secondo volume dei corsi al Collège de France nel 1990-92. Un’istituzione che ha successo fa dimenticare di avere avuto un inizio. Il sociologo elabora un «pensiero genetico» e ne analizza formazione e possibili trasformazioni

Sado, l’isola dove la musica è ipnotica

Matteo Boscarol

Sede di una delle miniere d’oro più importanti del Giappone, fu attiva dal 1601 al 1989 sfruttando manodopera coreana fino all’inizio del secolo scorso

Il mondo di Supermario

Draghi e il fragoroso silenzio su Regeni

Alberto Negri

Per il neo primo ministro la nostra politica estera, fuori dell’europeismo e dall’atlantismo, si liquida con otto righe. Ignorata la Libia, dimenticato l'Egitto. Forse passerà le patate bollenti a un Di Maio estromesso dall'Europa

Una parola gloriosa

Raniero La Valle

Senza la non brevettabilità universale e distribuzione incondizionata dei vaccini, bene comune, senza la messa al bando universale delle armi, senza la decisione unanime sul clima, tutto ciò che di negativo è temuto e previsto, nonostante ogni parziale beneficio in contrario, avverrà

L'Ultima

Brutte notizie per Facebook

Marina Catucci

Canberra vuole costringere i giganti del web a pagare i giornali per la condivisione dei loro articoli. Zuckerberg blocca agli utenti australiani la visione di news. Ma ora teme l’effetto domino