closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.01.2019

La recessione è già realtà e lo certifica la Banca d’Italia che taglia le stime di crescita: nel 2019 sarà dello 0,6%, 0,4 in meno delle previsioni. Numeri che non preoccupano il governo giallobruno. Per Di Maio si tratta di «stime apocalittiche, che si riveleranno infondate»

INTERVISTA

Chiara Saraceno: «Non chiamiamolo più reddito di cittadinanza»

Roberto Ciccarelli

La sociologa, autrice de "Il lavoro non basta. La povertà in Europa negli anni della crisi": «Contro i poveri è usato un linguaggio indecente. Non sono fannulloni che stanno sul divano da pungolare. Sono persone che hanno diritti fondamentali. Oggi sono necessari un reddito di base, salari dignitosi, una riforma dei trasferimenti per i costi dei figli e quella delle detrazioni fiscali»

Giovane fermato muore ammanettato, si indaga per omicidio colposo

Riccardo Chiari

Un malore fatale mentre era a terra, ammanettato e con i piedi legati. Così è morto Arafet Arfaoui, 32 anni, tunisino d'origine, italiano per matrimonio. Voleva cambiare una banconota ritenuta falsa in un money transfert a Empoli, poi aveva dato in escandescenze. Ascoltati agenti di polizia e sanitari, ora si attendono novità dall'autopsia e dalle registrazioni delle telecamere interne ed esterne al negozio.

Vertice Beirut, arabi restano divisi sulla Siria

Michele Giorgio

Il vertice per lo Sviluppo Economico e Sociale che si apre oggi nella capitale libanese vede il boicottaggio di quasi tutti i capi di stato arabi. Damasco rinuncia a sua volta. Dietro le quinte le pressioni dell'Amministrazione Trump per isolare Damasco alleata dell'Iran.

Cultura

L’equilibrio incerto delle radici ritrovate

Guido Caldiron

Parla l’autrice di «Veniva da Mariupol» (L’orma edizione), una sorta di memoir nel quale la scrittrice racconta di come, a partire dalla scoperta di un forum online russo-tedesco, abbia saputo ricostruire solo pochi anni fa la vera storia dei suoi genitori insieme a quelle di parenti, zie e zii, nonni e cugini, fino a recuperare la trama di una narrazione collettiva che gulag e lager avevano cercato di cancellare. Quella di un mondo, la società di Mariupol tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni dello scorso secolo, dove convivevano cristiani ed ebrei, ucraini, russi, tedeschi, greci e italiani. L’autrice è nata in Germania nel 1945 da genitori russi deportati come lavoratori coatti dai nazisti

Lelio Basso, un marxista eretico

Franco Ippolito

A 40 anni dalla morte, un convegno chiude l'anno dedicato a questo intellettuale e politico anomalo della sinistra italiana, che istituì un laboratorio culturale come la Fondazione Basso

Visioni

Reinventare l’immaginario nella sessualità

Silvia Nugara

Fish&Chips, il festival torinese di cinema erotico, mette al centro corpi e desiderio per interrogare il presente. Le relazioni di potere, la politica, lo spazio intimo, il porno: Bruce La Bruce, Adina Pintilie, Annie Sprinkle e Beth Stephens. Fino a domenica 20

Il corpo danzante di Alessandro Sciarroni

Francesca Pedroni

La Biennale di Venezia conferisce per la prima volta ad un artista italiano il Leone d'oro alla carriera. La cerimonia è prevista per il 21 giugno. Il Leone d'argento va ai francesi Steven Michel e Théo Mercier

Forum di Berlino, una selezione col gusto del rischio.

C.Pi.

Con il titolo «Risk Before Perfection», la nuova direzione collettiva della sezione indipendente della Berlinale scommette su un cinema capace di spiazzare mode e convenzioni. In cartellone tra gli altri Rita Azavedo Gomes, Geyhalter, Ghassan Salhab che rilegge un testo di Rosa Luxemburg

Commenti

Sconfiggere l’eredità del neoliberismo, in Europa si può

Laura Pennacchi

Se negli ultimi anni l'Europa ha visto prevalere le componenti politiche di centro-destra che la vogliono configurare come sola «forza di mercatizzazione», ha però sempre coltivato nel suo seno una pluralità di ispirazioni e anche componenti profondamente progressiste, il che ha portato nel tempo a realizzazioni estremamente positive di cui un momento culminante è stata la Carta dei diritti di Nizza del 2000

È tornata la questione balcanica

Alberto Negri

Entusiasmo al calor bianco quello che ha accolto Putin in Serbia. Un’adunata quasi oceanica di 120mila persone. Ma ci sono sempre due Serbie, l’una in conflitto con l’altra quasi a dare un senso alle due teste dell’aquila dello stemma del paese

L'Ultima

Diario di un astrofisico

Andrea Capocci

Inviare un telescopio nella stratosfera per scorgere la nascita delle stelle: lo scienziato Federico Nati racconta su Facebook l’esperimento al Polo Sud. E crea un nuovo genere di divulgazione scientifica

Alias

Matera capitale della cultura 2019

Michele Fumagallo

Attenzione al clamore lungo un anno: la città rappresenta la metafora della condizione attuale del nostro mezzogiorno, c'è fame di grande futuro

Sconfiggere il grigio

Federico Ercole

I colori un po' alla volta arrivano a cancellare un'intima sofferenza

Le nipoti di Einstein

Damiano Tavoliere

Lorenza Mazzetti e la sorella Paola, il delizio nazista, il free cinema, la passione artistica

We Chat e l’idea cinese

Simone Pieranni

L'incredibile mole di dati raccolti dall'App ha dato al Pcc la possibilità di "tracciare" ovunque i cinesi

Wikileaks, un miraggio

Benedetto Vecchi

Fine del sogno liberale, l'accesso all'informazione non è superamento al capitalismo

L’eterno fascino della musa cantata

Guido Mariani

Figure femminili amate, agognate, celebrate. Come il rock ha spesso ricalcato l’antica tradizione di poeti e scrittori. Non solo grandi amori o relazioni pericolose, anche sentiti tributi a madri scomparse troppo presto o all’operato di assistenti sociali

Il dolce frutto della migrazione

Flavio Massarutto

Mentre l’ossessione per lo «straniero» raggiunge livelli di parossismo, il jazz riflette sull’argomento, rispondendo con dischi di grande rilievo. Eccoli