closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 19.01.2014

Matteo Renzi incontra Silvio Berlusconi e lo resuscita nella sede del Pd. Dopo due ore di faccia a faccia, l’ex rottamatore annuncia: «Profonda sintonia con Forza Italia». Accordo su un modello elettorale molto simile al Porcellum. Può convincere anche Alfano, ma spacca i democratici

Politica

Sulla soglia dell’accordo

Andrea Fabozzi

Renzi riceve Berlusconi e gli concede «profonda sintonia». Presentano un modello non troppo diverso dal Porcellum e lo offrono ad Alfano. Che può rientrare, in coalizione con Forza Italia. Il Cavaliere: non sono morto

A Teramo l’arte si riprende la città

Serena Giannico

I lavoratori dello spettacolo occupano l’ex Oviesse abbandonato. La protesta è guidata dal direttore d'orchestra Enrico Melozzi (Teramo 3.0) e dal teatro Valle occupato

A Kiev il giro di vite di Yanukovich

Matteo Tacconi

Opposizione in piazza contro le nuove leggi «anti-proteste»: carcere per chi monta tende o occupa un edificio pubblico durante una manifestazione

Più sviluppo e meno chador, l’Iran si rifà il trucco

Sadek Hedayat

L’accordo sul nucleare sembra scongiurare il declino della Repubblica Islamica. Ma con il muro contro muro tra Rohani e gli ultra-conservatori le riforme tanto attese stentano a decollare. Malgrado i divieti, sarebbero oltre 4 milioni gli iraniani che hanno un account su un social network

Verso le gole del Danubio

Elena Spandri

A piedi dalla Slovacchia alle gole del Danubio, Patrick Leigh Fermor trasforma la sua peregrinazione, originata da un gesto di disobbedenza, in un inno alla cittadinanza universale

Il paradigma di Maria nel cuore di Colm Toibin

Graziella Pulce

La vita e la passione di Cristo nei ricordi straniati della madre, che lo scrittore irlandese elegge a icona della sua ultima novella, un "Testamento" costruito sul tema dei rapporti familiari

CENSURATO DALLA TV CINESE

La canzone maledetta di Cui Jian

Simone Pieranni

Il padre del rock cinese ha detto "no" allo show televisivo più visto della Cina e del mondo intero, perché volevano cambiare il testo del brano manifesto che eseguì nel 1989 per gli studenti di piazza Tiananmen, poco prima che arrivassero i carri armati