closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 18.08.2019

Politica

Le mosse di Salvini per fermare l’asse Pd-M5S

A. Fab.

Verso l'appuntamento decisivo del 20 agosto, quando Conte riferirà in senato sulla crisi ancora formalmente non aperta. Il ministro dell’interno studia un’altra proposta a sorpresa. È finito all’angolo, ma può ancora uscirne. Sfruttando l’incrocio con la riforma costituzionale che taglia i parlamentari

INCHIESTA

Pescecani adriatici intorno ai cantieri di Pola

Christian Elia

A Pola, sulla costa istriana della Croazia, gli storici cantieri navali Uljanik si stagliano al tramonto come lo scheletro di un cetaceo spiaggiato. Dopo tante promesse e tentativi di salvataggio più o meno credibili, a ottobre saranno definitivamente chiusi. La rabbia degli operai, costretti a emigrare o a trasformarsi in camerieri.

La memoria dei «monfalconesi», comunisti delusi traghettati a Est

Christian Elia

Finirono in manette o deportati nell’isola prigione di Goli Otok perché sospettati di essere quinte colonne sovietiche, poi rimpatriati in Italia o espatriati in Cecoslovacchia. In rotta con il Pci di Togliatti dopo la svolta di Salerno e poi cacciati da Tito come stalinisti

Internazionale

La strage di Safsaf tra memoria orale e diari israeliani

Chiara Cruciati

La nonna di Dareen Tatour e le note delle Haganah: «Legarono più di 50 abitanti insieme e gli spararono, poi li seppellirono in una buca». E un file dell'intelligence del 1948 ammette: «Il 70% dell'intera popolazione palestinese fuggì a causa dei nostri attacchi»

Brevi dal mondo: Sudan, Bangladesh, Venezuela, Russia

Red. Esteri

A Khartoum firmato l'atteso accordo di condivisione del potere tra civili e militari. Incendi nello slum di Dacca: 50mila senza tetto. Maduro torna a proporre elezioni anticipate per il parlamento venezuelano. I servizi segreti russi ai soccorritori: silenzio sull'incidente nucleare

Cultura

Gustando il kulìc nella dacia

Giannina Mura

Il ricettario sentimentale di Alice Danchokh: «Memorie culinarie di un’infanzia felice». I ricordi di una bambina nutrita a favole e sapori. Come i Pelmeni: «scivolavano nello stomaco senza il tempo di masticarli correttamente»