closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 17.10.2021

La risposta dei sindacati dopo l’attacco fascista alla Cgil: 200 mila a Roma in difesa della democrazia. In piazza accanto ai lavoratori tanti giovani e il centrosinistra. La prima volta di Conte e dei 5stelle. Landini: «Siamo l’Italia che vuole cambiare, la Costituzione sia la stella polare»

La sfida vinta di Landini: «Siamo l’Italia che vuole cambiare»

Masssimo Franchi

Il segretario punta ad aprire una nuova fase con governo e politica. L’unità con Cisl e Uil si rafforza. «La Costituzione sia la stella polare della ricostruzione del paese: il governo e tutte le forze politiche sciolgano le organizzazioni neofasciste. Questa piazza chiede atti concreti, non chiacchiere»

Il papa: è urgente ridurre l’orario di lavoro

red. int.

«Un reddito minino o salario universale, affinché ogni persona in questo mondo possa accedere ai beni più elementari della vita. E giusto lottare per una distribuzione umana di queste risorse. Ed è compito dei governi stabilire schemi fiscali e redistributivi affinché la ricchezza di una parte sia condivisa con equità, senza che questo presupponga un peso insopportabile, soprattutto per la classe media che - generalmente, quando ci sono questi conflitti, è quella che soffre di più»

Sfida tra i due Caruso, il sorpasso è possibile

Silvio Messinetti

A Cosenza il ballottaggio sarà al cardiopalmo. Nello scontro tra i due omonimi Francesco Caruso, l’inseguitore di centrosinistra, Franz, sostenuto dal Pd e dai socialisti, ormai tallona il competitor di centrodestra Francesco, ex vicesindaco di Mario Occhiuto e su cui converge la coalizione che ha trionfato in regione. Ma gli «occhiutos» temono la beffa al fotofinish

Europa

1961, la strage «imperdonabile» degli algerini

Anna Maria Merlo

«I crimini commessi quella notte sotto l’autorità di Maurice Papon sono imperdonabili», Macron commemora le vittime del massacro della polizia di sessant’anni fa. Ma per i discendenti dimentica «crimine di Stato»

Cultura

Come sopravvivere al sogno americano

Guido Caldiron

Un incontro con la giornalista Jessica Bruder, oggi ospite al Salone del libro di Torino per discutere di «Nomadland» (edito da Clichy). Dalla sua inchiesta, con cui ha dato voce a chi lotta per l'esistenza in un paese divenuto avaro di certezze, è nato il film vincitore dell'Oscar. «Dal modo in cui chi vive in camper e roulotte si sostiene in assenza di un vero welfare, ho imparato il valore della solidarietà e dignità»

Commenti

Alle radici della fragilità

Alessandra Algostino

L’assalto alla sede della Cgil e lo spettro del fascismo, la rabbia sociale che trova sfogo nei cortei “no green pass”, l’astensionismo come (non)voto di maggioranza, la corsa ai click per sottoscrivere referendum, la condanna di Mimmo Lucano, l’invocazione della “pace sociale”: fenomeni diversi, che, ancora una volta, svelano la fragilità della democrazia e il suo svuotamento

Octavia Butler, cupe anamorfosi del nostro presente

Umberto Rossi

Artefatti culturali sincretici proiettano in un futuro alieno le nostre diverse angosce, tra cui le pandemie che avvelenano i racconti dell'autrice californiana: «La sera, il giorno e la notte», Sur

Diventare un dio nel mondo romano

Carlo Franco

La divinizzazione dei Cesari fu un fenomeno assai complesso, e Cesare Letta lo dirime attraverso le fonti letterarie e archeologiche: Tra umano e divino, Agorà & Co.

Bionda, la guerra ribolle sotto le hautes pâtes

Luca Pietro Nicoletti

Nella Milano degli anni cinquanta, amico di Chighine e sostenuto da Russoli, Mario Bionda creò un gergo informale ipermaterico, grigio con tragici abbagli di bianco, che guardava a Fautrier

Marcon, catastrofe familiare in un corto-performance

Mario Francesco Simeone

Attori con maschere prostetiche, una fiaba crudele e la sua filastrocca, tempo circolare, qualcosa di Cronenberg... Presentato a Cannes, il breve film aumenta in profondità illusiva nell’allestimento disposto dal museo

Pasolini, luterano con Romanino

Tommaso Mozzati

Si conosceva solo da una sbobinatura l’intervento di Pier Paolo Pasolini su Romanino in una tavola rotonda bresciana del 1965: ora un testo, quello approntato per la stampa ma mai pubblicato, accentua la «disorganicità» contadina e protestante del pittore bresciano

Gli spazi sacri di Arienti: vivibilità, sprezzatura

Giuseppe Frangi

Il lavoro dell'artista lombardo per il duomo di Vigevano, in cui trasferisce "in figura" l’eccezionale facciata all’interno, è il più recente di una serie dedicata alle chiese. Qui spiega i suoi propositi

Depravato radicale, cioè astratto

Pasquale Di Palmo

Violenza, furto, crimine, prostituzione, persino delazione: un magma così abietto da apparire metafisico... I cinque romanzi nella «Pléiade»

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.