closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 17.09.2015

Il primo referendum è in senato. Sulla riforma della Costituzione non si discute: prendere o lasciare. Da oggi è già in aula. Renzi sfida Grasso e la minoranza Pd. E raccatta voti a destra

Politica

Riforme, il referendum sarà in aula

Andrea Fabozzi

Tappe forzate al senato: il disegno di legge che cambia un terzo della Costituzione salta la commissione e arriva alla conta come un prendere o lasciare. Calendario di guerra per il disegno di legge Renzi-Boschi. Il governo sfida Grasso e la minoranza Pd. Che alla prima prova sceglie la disciplina

Economia

Legge di stabilità, i deboli restano scoperti

Antonio Sciotto

Esodati, pensioni, pubblico impiego: tutti capitoli per il momento senza risposta. Il ministro Padoan annuncia una «nuova salvaguardia», ma vanno trovate le risorse. L’Ocse promuove il Jobs Act e rivede al rialzo le stime sul Pil: quest'anno l'Italia crescerà dello 0,7%

Scuola

Giannini: «La teoria del gender non esiste»

Roberto Ciccarelli

La ministra dell'Istruzione: «Pronti a azioni legali contro chi sostiene questa truffa culturale». Da sabato a Roma l’iniziativa «Educare alle differenze» per il contrasto alla violenza di genere e al bullismo omofobico. Promuovono le associazioni Scosse (Roma) Stonewall (Siracusa) e Il Progetto Alice (Bologna)

Strage Viareggio, familiari al Colle

Riccardo Chiari

Dopo sei anni, ricevuti finalmente al Quirinale i parenti delle vittime del disastro ferroviario. Daniela Rombi: "Spiegheremo a Mattarella che alcuni reati, come le lesioni e l'incendio colposo, sono a rischio prescrizione. Ma i nostri figlioli sono morti bruciati". Sotto accusa anche Mauro Moretti, l'ex ad del gruppo Fs imputato a Lucca.

UNGHERIA

Cariche e gas contro i profughi

Massimo Congiu

Polizia ungherese scatenata contro migliaia di profughi esasperati che hanno cercato di abbattere il muro al confine con la Serbia chiedendo di entrare: 300 i feriti. Arrestate 316 persone.

Europa

Podemos e il ritorno dell’indole trasformatrice

Massimo Serafini e Marina Turi

Senza una società mobilitata su tali questioni e senza l’indole trasformatrice del movimento degli indignati sarà complicato ribaltare l’esito negativo che ad oggi indicano i sondaggi. Le elezioni catalane del prossimo 27 settembre costituiranno un primo banco di prova per tutte le forze di cambiamento, soprattutto per Podemos.

Nel ring dell’euro. Con o senza un piano B

Daniela Preziosi

Cambiare i trattati, la lezione di Atene spiegata da un economista di Syriza La vicenda greca agita l’Italia. Alla vigilia della ’cosa rossa’ il rischio di un cortocircuito

Cop21: l’Europarlamento prepara le proposte

Anna Maria Merlo

Oggi a Roma riunione interparlamentare tra Strasburgo e deputati italiani. Il relatore Pargneux: "c'è intesa sugli obiettivi" per limitare le emissioni a effetto serra. Il dramma prossimo venturo dei rifugiati climatici

Internazionale

Netanyahu dichiara guerra a palestinesi che lanciano pietre

Michele Giorgio

Il premier è stato perentorio: «Israele userà tutti i mezzi necessari per fermare chi scaglia pietre. Questi atti incontreranno una risposta feroce, punitiva e deterrente da parte nostra. Adotteremo nuovi standard di deterrenza e prevenzione». Sarà usato il pugno di ferro anche contro i coloni israeliani?

Ritratto appassionato di un’opera aperta

Claudio Vercelli

«Primo Levi. Di fronte e di profilo» di Marco Belpoliti per Guanda. L’attualità di uno scrittore eletto a simbolo di una vicenda consegnata agli archivi della storia

La rivolta di una donna

Cristina Piccino

In sala da oggi, 17 settembre, «Per amor vostro» di Gaudino, uno dei titoli più belli in concorso a Venezia, premiato con la Coppa Volpi a Valeria Golino. L’Italia di santi, opportunismi e canzonette narrata negli occhi e nella testa della protagonista

I nostri boschi, relitti di antichi ecostistemi

Piero Bevilacqua

Lo stato dei nostri boschi, abbandonati all’incuria, denuncia un deficit culturale e politico, un’assenza di informazione. Testimoniata da quella sorprendente didascalia al padiglione Zero dell’Expo

L'Ultima

Il futuro dell’Africa è tutto da coltivare

Giuseppe Giuliano

Da Maputo a Johannesburg per scommettere su nuovi modelli di agricoltura sostenibile. Un incontro speciale con Graça Machel e una visita sconsolante ai luoghi di Mandela, a tu per tu con la memoria breve di un continente