closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 17.06.2014

È il 1° maggio del 2003 e dalla portaerei Lincoln, George W. Bush annuncia «la missione è compiuta» e la rimozione di Saddam «alleato di Al Qaeda». Dopo 11 anni i qaedisti, grazie al «caos creativo» della guerra Usa, ripetuto in Siria, avviano la spartizione irachena e sono all’offensiva nel mondo

Matteo Renzi un politico postdemocratico

Alberto Asor Rosa

Il 17-18 per cento è quanto valgono, nei rispettivi partiti, i leader che ne sono, fin dalle origini, i padroni. La sfiducia nella democrazia diventa formidabile strumento di consenso con la macchina mediatica schierata al gran completo. In Italia non esiste oggi una forza di sinistra. Per questo renzismo, grillismo, berlusconismo hanno dilagato. Bisognerebbe iniziare a costruirla

RIFORME

Grillo: «Faccio sul serio»

Carlo Lania

Il leader rassicura Renzi. Che replica: «Un mese fa sembrava avessi la peste». Ma nessuno dei due sarà all’incontro sulla legge elettorale. Di Maio: «Discutiamo, poi deciderà la rete»

Politica

I dissidenti: restiamo nel Pd

Daniela Preziosi

Zanda incontra i senatori, schiarita. Ma Chiti e Mineo restano fuori. Renzi: «Senato, questa è la settimana decisiva. Prendo sul serio Grillo». Il premier sale al Colle, ora anche Lega e M5S sono pronti a discutere. Ma tutto dipende da Berlusconi. Che ora parla di presidenzialismo

Politica

Democratellum, la quinta creatura del blog

Andrea Fabozzi

Il Movimento 5 Stelle ha cambiato più vole idea su come cambiare, ma anche conservare, il Porcellum. L'ultima proposta prevede una soglia di sbarramento sopra il 5% e favorisce i partiti grandi

Giovani, di “garanzia” c’è ben poco

Valerio Renzi

"Youth guarantee", partiti i primi colloqui con i disoccupati under 30. Il governo e il ministro Poletti l’hanno propagandato parecchio, ma per il momento l’organizzazione è indietro: «Grazie, ci faremo risentire»

Cultura

La crisi e lo show

Riccardo De Gennaro

«Lavorare manca», il libro di Giovanna Boursier e Gabriele Polo per Einaudi. Viaggio nell'Italia della dismissione delle fabbriche e della delocalizzazione delle aziende, attraverso la voce degli operai

Un amico chiamato Lenin

Guido Liguori

Il libro del nipote di Antonio Gramsci racconta la storia della famiglia degli Schucht, ossia della moglie dell'intellettuale. Un documento importante per capire i suoi rapporti con la Russia

Il baule delle vite degli altri

Stefania Miccolis

Un incontro con Antonio Gramsci Jr. Il nipote dell'intellettuale comunista parla del suo libro «Storia di una famiglia rivoluzionaria, Antonio Gramsci e gli Schucht tra la Russia e l’Italia»

Le parole per dirlo

Alessandro Santagata

Palmiro Togliatti e Giovanni XXIII: le convergenze fra il discorso del leader del Pci a Bergamo sul destino dell'uomo e l'enciclica del papa «Pacem in terris» analizzate da Francesco Mores e Riccardo Terzi

La Palestina negli scatti di Tanya Habjouqa

Linda Chiaramonte

La fotografa e il suo progetto «Occupied Pleasures»: «I media propongono immagini standard dell’occupazione. Io volevo spiegare le ragioni di una resistenza e stimolare una riflessione»