closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 17.03.2016

Crollo del 39 per cento delle assunzioni a tempo indeterminato e aumento vertiginoso dei voucher. È la realtà lavorativa sempre più precaria rivelata dall’Inps a un anno dal Jobs act e che mette a nudo la bolla renziana. Poletti: il calo dei contratti prevedibile ma il saldo è positivo. Le critiche dei sindacati

Lavoro

Jobs Act, i dannati degli incentivi

Roberto Ciccarelli

I contratti a tempo indeterminato calano del 39% rispetto a gennaio 2015. È l’effetto della riduzione degli sgravi contributivi alle imprese. I dati dell’Osservatorio sul precariato alzano il velo sul Jobs Act di Renzi: la bolla occupazionale creata dal governo con 12 miliardi di euro in tre anni inizia a sgonfiarsi. Poletti: «Il calo era prevedibile, ma il saldo tra assunzioni e cessazioni resta positivo». Fuori dal perimetro del lavoro dipendente continua il boom dei voucher

Lavorare gratis al Viminale: ora c’è il bando

Roberto Ciccarelli

“L’incarico dovrà essere svolto a titolo assolutamente gratuito”.Dopo l'Expo, Franceschini al Mibact, ora ci si mette anche Alfano. Ed è subito storia. Il sindacato dei giornalisti Fnsi chiede il ritiro

Voucher, aumento inarrestabile. E Poletti li vuole “tracciare”

Antonio Sciotto

L'Inps registra un incremento del 36% in gennaio: l'anno scorso ne erano stati utilizzati 115 milioni. Sindacati preoccupati: "Possono favorire il sommerso". Damiano (Pd): "Tornare alla formulazione originaria della legge Biagi: va limitato il campo di applicazione"

Editoriale

Generazione voucher

Marta Fana

Un mercato del lavoro da mungere per riconquistare competitività, una redistribuzione incondizionata di fondi pubblici alle imprese private, un Welfare sempre meno universalistico. E il lavoro povero. Il governo si è accorto del boom del lavoro a scontrino, ma pensa che nasconda solo il lavoro irregolare. Il voucher è una nuova realtà del precariato

Politica

Il pd fa l’astensionista

Andrea Fabozzi

Comunicazione in sordina all’Agcom: il partito del presidente del Consiglio inviterà a disertare le urne della consultazione anti trivelle. L’imbarazzo dei consigli regionali che hanno promosso il quesito. Lacorazza, Basilicata: «Ma dove hanno preso questa decisione?». Democratici come Ruini contro la procreazione assistita. Solo che allora gridavano contro il «trucco furbesco»

Milano, le sinistre alla ricerca del candidato perduto

Luca Fazio

Non c'è la corsa a candidarsi a sinistra nella città orfana di Giuliano Pisapia. Prc, Possibile e Lista Tsipras stanno ancora aspettando la candidatura di Curzio Maltese che sta facendo di tutto per smarcarsi dagli stessi partiti che lo sostengono. Mentre Sel, domani sera, deciderà di restare nella coalizione che sostiene Beppe Sala annunciando il nome del capolista chiamato a sostituire Francesca Balzani

PRIMARIE USA

Clinton e Trump avanzano come schiacciasassi

Luca Celada

L'ex first lady vince in Ohio, Florida e North Carolina, Sanders limita le perdite in Missouri. Sul fronte repubblicano, Marco Rubio perde in Florida e si ritira. Trump prende tutto e non sembra più avere ostacoli per la nomination

Inferno al mercato: 41 morti in raid saudita

Chiara Cruciati

La tregua tra Houthi e Riyadh è valida solo alla frontiera, gli scontri proseguono nel resto del paese. Il parlamento olandese chiede al governo di recepire la decisione dei parlamentari Ue di embargo militare ai Saud

Cultura

Il ritmo sincopato dell’identità perduta

Guido Caldiron

Il cuore velenoso dei Joy Division è la miscela per uscire dal disincanto acido che nutre la «letteratura della sconfitta». Un’intervista con lo scrittore inglese, in Italia per presentare il suo nuovo romanzo «Fantasma» per il Saggiatore

Le maestre operose di Maria Rosa Cutrufelli

Barbara Bonomi Romagnoli

Oggi la scrittrice presenta «Il giudice delle donne» alla libreria Tuba di Roma. Cosa accadde nel 1906 quando dieci insegnanti chiesero l’iscrizione alle liste elettorali

«Le mille e una notte – Inquieto»

Giona A. Nazzaro

Arriva finalmente nelle sale italiane il film di Miguel Gomes. I racconti di Sherazade nel Portogallo/Europa della crisi tra confusione, leggende, sentimenti precari. Primo capitolo dal 18 marzo

«Le mille e una notte – Desolato»

Cristina Piccino

Arriva nelle sale italiane il film di Miguel Gomes. I racconti di Sherazade nel Portogallo/Europa della crisi tra confusione, leggende, sentimenti precari. Il volume secondo dal 18 marzo

«Le mille e una notte – Incantato»

Eugenio Renzi

Arriva nelle sale italiane il film di Miguel Gomes. I racconti di Sherazade nel Portogallo/Europa della crisi tra confusione, leggende, sentimenti precari. Il volume terzo dal 18 marzo

La nazionale del jazz

Luigi Onori

In due anni ha quadruplicato i suoi iscritti, è giunta a sedersi a tavoli “istituzionali”, ha ottenuto un fondo annuale dedicato al settore (500 mila euro) e ha organizzato nel settembre dello scorso anno una giornata di concerti di solidarietà a L’Aquila. Non è davvero poco per l’associazione MIDJ (Musicisti Italiani di Jazz), che si è riunita alla capitolina Casa del jazz per rinnovare le sue cariche, approvare il bilancio e rilanciare una serie di iniziative

L'Ultima

38 anni fa Fausto e Iaio

Saverio Ferrari

Una delle spiegazioni sull’assassinio a Milano di due giovani di sinistra a pochi giorni dopo il rapimento Moro punta l’indice sui servizi segreti «deviati» che avrebbero usato un gruppo romano di neofascisti in armi come esecutori per provocare una reazione violenta. A tanti anni di distanza sono certe le incongruenze giudiziarie e le ipotesi sulle identità dei killer

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.