closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 17.02.2021

Oggi Draghi illustra il suo programma. Il primo voto di fiducia stasera al Senato. Il premier chiederà unità. Salvini abbassa i toni, ma resta una mina vagante. Pd, 5S e Leu formano un intergruppo sperando che gli equilibri della maggioranza anomala non pendano troppo a destra

Politica

Procura di Roma, si riapre il vaso di Pandora

Andrea Fabozzi

Il Tar del Lazio accoglie i ricorsi di Marcello Viola e Francesco Lo Voi contro la scelta del Csm che un anno fa preferì la continuità con Pignatone. Torna in discussione la poltrona di Michele Prestipino. Oggetto delle attenzioni del giro di politici e magistrati finito nelle intercettazioni del telefono di Palamara

Primo sciopero dei driver Amazon

M. Fr.

A Vigonza (Padova) guidati dalla Filt Cgil si fermano in 100 per chiedere turni meno massacranti. Intanto i sindacati chiedono un accordo quadro nazionale

ANTIGONE

Un’ostinata razionalità per non essere trascinati nella «questione criminale»

Mauro Palma, Stefano Anastasia, Patrizio Gonnella

Nessuno, giudice o custode, ha nella propria disponibilità la dignità e i diritti fondamentali delle persone arrestate o detenute. Ci disse un capo dell’amministrazione penitenziaria: «La tortura sta nel terzo mondo». Poi ci furono: carcere di Sassari e Global Forum di Napoli, scuola Diaz e Bolzaneto... e tanti fatti di «cronaca»

Italia

Dagli anni di piombo al populismo penale, trent’anni di giustizia

Eleonora Martini

Dapprima era una rivista, edita dal manifesto a partire dal marzo 1985, bimestrale di critica all’emergenza terrorismo. L’associazione Antigone nasce il 18 febbraio 1991. Detenzione domiciliare, divieto di estradizione verso i Paesi dove vige la pena di morte, lotta alle tossicodipendenze in cella: molte le battaglie vinte

Europa

Giuliano Pisapia: «L’associazionismo può cambiare l’Europa»

Eleonora Martini

I trent'anni di Antigone. Parla l'ex sindaco di Milano, europarlamentare S&L e vicepresidente della commissione Affari costituzionali del Parlamento europeo. «Dal 9 maggio al via la nuova Commissione, luogo di ascolto del territorio e delle organizzazioni civili da parte delle istituzioni Ue»

Chiuse le urne, i Mossos irrompono nel Rettorato per arrestare Pablo Hasél

Marco Santopadre

Cresce l'indignazione dentro e fuori la Spagna per il caso dell'artista portato via dall'università di Lleida. In carcere per aver sbeffeggiato il Re e la polizia. Ora tutti vorrebbero cambiare il Codice penale, Ma Madrid che non tutela la libertà di espressione, affossa le indagini sui torturatori e autorizza le marce antisemiteb  diventa un caso anche nell'Unione europea

Cultura

David Graeber, l’antropologo che incontrò i pirati

Massimiliano Guareschi

Per Elèuthera l’ultimo libro dello studioso e attivista scomparso recentemente. «L’utopia di Libertalia». Come e in che forma l’epopea dei ribelli del mare si è trasferita sulla terraferma. Se le navi sono state il laboratorio dove è emersa la manodopera salariata, i corsari ne hanno ribaltato le logiche e la disciplina

I No che aiutano a crescere

Massimiliano Smeriglio

Draghi andrà ascoltato, se farà bene sarà un successo per il Paese. Draghi andrà sostenuto ogni qual volta proporrà cose utili per chi sta peggio, dai ristori al reddito di cittadinanza, dalla transizione ecologica alla sovranità digitale, dalla sanità pubblica ai vaccini per tutti. Ma la fiducia bulgara al buio, senza tenere acceso un lumicino critico a sinistra, mi sembra un errore clamoroso

Governabilità ad ogni costo e sinistra vittima-carnefice

Claudio De Fiores

Da tempo la migliore cultura costituzionalista europea (e anche americana) ci dice che populismo e tecnocrazia si alimentano a vicenda. E il caso italiano ne è una conferma quanto mai evidente da almeno trent’anni

Governo Draghi, dite la vostra /2

***

In pochi giorni centinaia di lettere dei nostri lettori che si confrontano con la «novità» del governo Draghi. Tanti ne sottolineano gli aspetti negativi criticando ogni «timidezza», alcuni rimpiangono il Conte 2 e il suo impegno contro la pandemia, denunciando il ruolo dell’iniziativa del rottamatore Renzi. Tutti invitano a riflettere sulla natura profonda della crisi della politica lamentando l’assenza in questo momento di una opposizione di sinistra