closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 16.10.2020

Record di contagi e raddoppio dei decessi. Oltre 160 mila tamponi. L’Istituto superiore di sanità lancia l’allarme: «L’epidemia è ora in una fase acuta». Picco di positivi a Milano. Sette le regioni più colpite. La Campania chiude le scuole per 15 giorni. Azzolina contro De Luca

Piemonte, la macchina si è inceppata

Mauro Ravarino

I nuovi contagiati hanno superato quota mille, ma la capacità di effettuare i tamponi è scarsa. La Regione annuncia test rapidi al confine con la Francia

Renzi provoca l’incidente, riforme già tutte ferme

Andrea Fabozzi

Stop di Italia viva all'allargamento ai 18enni del voto per il senato. A cascata si ferma anche la legge elettorale e tutto quello che avrebbe dovuto rapidamente seguire il taglio dei parlamentari. Il Pd drammatizza e chiama in causa Conte. La camera intanto comincia a discutere del voto a distanza

Philippe Van Parijs

Philippe Van Parijs: «Il lavoro non c’è o è povero. Ora serve il reddito di base»

Roberto Ciccarelli

Philippe Van Parijs, filosofo e economista, tra i principali teorici del reddito di base al mondo, sostiene la campagna per istituire il «basic income» in Europa e a "Il Manifesto" dice: "Nella crisi del coronavirus per molte persone è inimmaginabile trovare un’attività che paghi almeno quanto il «reddito di cittadinanza» Una misura universale farebbe la differenza in Italia. Ecco come"

Lavoro

«Reddito di cittadinanza», i beneficiari in Italia sono 3,1 milioni

Roberto Ciccarelli

A settembre è scaduto per 376 mila nuclei familiari ma è rinnovabile dopo un mese per altri 18. E, dopo gli annunci del governo sull'applicazione della legge che lo vincola alle politiche attive del lavoro, arrivano le proposte per estenderlo anche agli stranieri residenti esclusi

Derivati Mps, condannati Profumo e Viola

Riccardo Chiari

La sentenza di primo grado del Tribunale di Milano: sei anni ai due manager per aggiotaggio (manipolazione informativa del mercato) nei bilanci dal 2012 al primo semestre 2015, e per false comunicazioni sociali nel secondo semestre 2015. I pm avevano chiesto l'assoluzione, i difensori ricorreranno in appello.

L'inchiesta

Marketing e mitra, il ricco business dei boss della tratta in Libia

Sarita Fratini

Violenze ed estorsioni sui migranti disperati ma anche «buona pubblicità»: così crescono gli affari degli scafisti libici. I rifugiati raccontano del sistema della «lotteria»: il trafficante arriva con i biglietti da estrarre. Sono le ricevute dei trasferimenti di 1.500 dollari arrivati al suo conto. Chi ha pagato parte

Commenti

Attenti ai «successi» di Trump in politica estera

Gian Giacomo Migone

In primis ha individuato nella Cina «il nemico». Non è un espediente elettorale. È il bipolarismo globale come esigenza duratura del potere Usa. E Biden non ha contestato la scelta. Poi ha trasformato la politica mediorientale Usa in alleanza - il Patto di Abramo - con Israele e Stati del Golfo. Rompendo con la prospettiva di un Stato di Palestina e con l’Onu

Un laboratorio della modernità per indagare il presente

Alessandro Guerra

«Napoleone deve morire. L’idea di ripetizione storica nella Rivoluzione francese» di Francesco Benigno e Daniele Di Bartolomeo, per Salerno editrice. Un lavoro che sembra recuperare - dandole qualità - l’eredità dell’ultimo Furet sull’autonomia della parola nel definire l’azione democratica

Diario sentimentale intorno al tempo

Federico Gurgone

«La lezione di Raffaello. Le antichità romane», una rassegna «intima» presso il Complesso di Capo di Bove, nel Parco archeologico dell'Appia antica

Commenti

Una sinistra autonoma resta necessaria

Roberta Fantozzi, Salvatore Romeo

Se la pandemia squaderna la necessità di un diverso modello sociale, il rischio evidente è una regressione. In questo contesto una sinistra autonoma resta quanto mai necessaria

Innocenzo X, vivo da Velázquez a Bacon

Alberto Olivetti

Quel suo ritratto realizzato da Velázquez rivelava a Giovanni Battista un Giovanni Battista più ‘vero’ del Giovanni Battista che sapeva di essere, e lo metteva innanzi ad un Giovanni Battista che gli era ignoto