closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 16.10.2015

Il governo vara la manovra tagliata su misura dei più forti. Abolite le tasse per le case di lusso, mentre si penalizzano sanità e contratti pubblici. Promessi sgravi alle imprese con i soldi dell’emergenza migranti. La Confindustria brinda e si conferma partner privilegiato di Renzi. I sindacati sul piede di guerra

Economia

I “più” di Renzi tutti per i ricchi

Antonio Sciotto

Il premier presenta le sue slide «in segno positivo». Ma la legge di Stabilità taglia la sanità mentre cancella le tasse sulle case di lusso, stanzia cifre ridicole sui contratti e non prevede le pensioni flessibili. Confindustria dà un giudizio positivo, mentre i sindacati sono sul piede di guerra. Ancora una volta vincono i più forti

Legge di stabilità, 500 ricercatori assunti all’estero e ripartono i concorsi al Mibact

Roberto Ciccarelli

Chiamata diretta dall’estero di 500 ricercatori italiani e stranieri (stanziamento 50 milioni di euro), un concorso straordinario per assumere 500 «professionisti del patrimonio culturale» al ministero dei beni culturali. Protestano gli studenti sul diritto allo studio, grande assente. Per la ricerca fondi insufficienti per rimediare alla desertificazione dei tagli

Italia

Cresce la povertà, diamoci due mosse

Giuseppe De Marzo

Domani mobilitazione in tutte le regioni promossa da Miseria Ladra. Che rilancia la legge per il reddito di dignità e il rifinanziamento del fondo per le politiche sociali. Due misure per dare subito una risposta a nove milioni di persone e per rilanciare l’economia

Casa, i movimenti in piazza a Roma con il «#KidzBlock»

Roberto Ciccarelli

Il prefetto Gabrielli invierà un invito al governo su una moratoria sugli sfratti. Nella Capitale si torna a ragionare su una delibera regionale sull'emergenza abitativa. Allo studio un piano quadriennale per 1500 alloggi. E papa Francesco scrive agli attivisti sulla destinazione sociale degli alloggi per i pellegrini dopo il Giubileo

L'INTERVISTA

Vendola: «Sinistra, ecco l’unità possibile»

Daniela Preziosi

«Sull’Italicum per ora solo chiacchiere. A Civati dico di non usare la città di Milano come cavia per lotte simboliche: le amministrative le decidono le comunità locali. Alla ’cosa rossa’ dobbiamo arrivare tutti insieme»

Riforma: corsa alla camera, obiettivo 2016

A. Fab.

Per chiudere tra un anno, Renzi deve fare uno strappo adesso. Boschi chiede di incardinare a legge di revisione immediatamente a Montecitorio, e di votarla a novembre. Scontro nella capigruppo, Boldrini in difficoltà per la mediazione

Al governo Rajoy non piace il sole

Massimo Serafini, Marina Turi

Tasse sul fotovoltaico, moratoria sui pannelli e via libera alle trivelle dei petrolieri, colpi mortali per le energie rinnovabili

FISCAL CHARTER

Corbyn tiene le posizioni

Leonardo Clausi

Il Labour vota contro la legge sul pareggio di bilancio, solo 21 blairiti votano con la maggioranza Tory. La norma (simile a quella introdotta nella Costituzione dal governo Monti) è passato con 350 sì e 258 no (Labour, Snp e Verdi)

Contrordine America, restiamo in Afghanistan

Giuliano Battiston

«Il nostro impegno continua», annuncia il presidente Usa sconfessando se stesso, per dare ancora un po’ la caccia «ai terroristi che vogliono attaccare la nostra nazione». Ai partner della coalizione il cortese invito ad allinearsi

Netanyahu all’attacco: «Abu Mazen e i palestinesi sono bugiardi»

Michele Giorgio

Il premier ha subito sfruttato a suo vantaggio l'errore fatto due giorni fa da Abu Mazen che aveva accusato Israele di avere giustiziato un ragazzino palestinese che invece è vivo. Sullo sfondo la chiusura e le pesanti misure punitive per tutti gli abitanti di Gerusalemme Est. Oggi "Giornata di collera" proclamata da Hamas

Cultura

L’applicazione che cambia il mercato

Massimo Citarella

«L’assenza di regole è la norma del lavoro creativo». Smartphone trasformati in esposimetri, software «aperti» per manipolare immagini.E un settore dove la crisi è perenne

Maker Faire, il «fai da te» è glamour

Andrea Capocci

Maker Faire si svolgerà da oggi al 18 presso La Sapienza di Roma, fra le proteste di studenti costretti a pagare. Espositori e idee dovranno guadagnarsi visibilità in mezzo a una selva di sponsor «giganti»

Un esteta che odiava il capitale

Enrico Terrinoni

La fortuna critica di Oscar Wilde a 161 anni dalla sua nascita. Esce in questi giorni per Marsilio un'ottima edizione della sua commedia «Il ventaglio di Lady Windermere»

La caccia al tesoro della creatività

Massimo Citarella

Condivisione, formazione permanente, Ma anche competizione feroce. Un'intervista a un videomaker presente alla Fiera dell'innovazione di Roma

A Bordeaux trionfa l’amore per il cinema

Cecilia Ermini

Alla rassegna di film indipendenti i premi principali vanno a due opere francesi: «Les filles au Moyen Age» di Hubert Veil e «Ce sentiment de l’été» di Mikhael Hers

«Much Loved», sfida dei corpi a Marrakech

Cristina Piccino

La storia delle tre giovani prostitute raccontata nell'opera prima di Nabil Ayouch, svela l’ipocrisia di un ordine di facciata, retto dalla violenza e dalla corruzione. Un ordine postcoloniale che trasforma le persone più fragili in cose.

Immaginazione e utopia lasciate all’avversario

Riccardo Petrella

Al centro del dibattito filosofico, politico e culturale c’è stata solo l’utopia della globalizzazione operata dai gruppi dominanti. La sinistra non ha sviluppato una visione politica autonoma della scienza e della tecnologia