closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 16.06.2015

Dopo la botta delle Regionali, il Pd perde anche nel voto dei comuni. Brucia la sconfitta di Casson a Venezia che va al centrodestra con l’aiuto del M5S. Premier battuto anche ad Arezzo, enclave renziana. E brutte sorprese per Renzi in Sicilia: sindaci di Grillo a Gela e Augusta. Vola l’astensionismo

Politica

Casson affonda un’altra volta

Ernesto Milanesi

Storica vittoria del centrodestra con Luigi Brugnaro. Come nel 2005 l’ex pm sconfitto al ballottaggio, nonostante 1.540 voti in più rispetto al primo turno. E nel Pd si apre la caccia ai «traditori»

Il Pd reale bussa al Nazareno

Daniela Preziosi

«Si guarda avanti», ma i renzisti debbono ammettere: il partito è malmesso. Ddl scuola, la sinistra avverte: serve l’unità. Ma ora rischia di accollarsi il ritardo

Pd toscano rottamato ai ballottaggi

Riccardo Chiari

Frana il partito renziano: Arezzo con Alessandro Ghinelli e Pietrasanta con Massimo Mallegni tornano al centro-destra, che qui si presentava compatto. Mentre a Viareggio trionfa il candidato non ufficiale del Pd, Giorgio Del Ghingaro, che quasi doppia il collega di partito Luca Poletti.

Augusta e Gela pentastellate

Adriana Pollice

I 5 Stelle conquistano anche il comune guidato per due mandati dall'attuale governatore. A Enna sconfitto il Barone rosso Crisafulli

La Consulta apre al ricorso sull’Italicum

Andrea Fabozzi

Sentenza di chiusura della Corte costituzionale sulle Europee, ma via libera per le norme che riguardano il parlamento nazionale. Esplode il rischio del ballottaggio, il «cuore» del nuovo sistema che ai grillini non dispiace

Italia

“Refugees welcome”, antirazzisti in Centrale

Luca Fazio

Davanti al piazzale della stazione dove tutto è sotto controllo (1.300 migranti sono stati accolti in otto strutture) manifestazione di solidarietà con i profughi mentre a debita distanza si svolge un presidio leghista con circa trenta persone. Per il sindaco di Milano la città di più non può fare: "Dobbiamo ridistribuire in tutte le regioni le persone che fuggono da fame e guerre"

Europa

Migranti: “teatralizzazione” dei respingimenti

Anna Maria Merlo

La sociologa Catherine de Wenden: sceneggiata senza etica e senza effetti possibili tra Italia e Francia. Politica dell'emergenza sotto la pressione della paura dell'estrema destra. L'impossibilità economica di azzerare Schengen

Internazionale

Alla riconquista di Tel Abyad

Giuseppe Acconcia

Offensiva kurda (con i «ribelli» siriani e i raid della coalizione occidentale) contro l’Is. La città ha un alto valore strategico per riunificare i cantoni di Kobane e Jezira

Cultura

Reading ad alta intensità

Silvio Messinetti

Trame.5, la rassegna dei libri sulle mafie a Lamezia Terme, dal 17 al 21 giugno, è dedicata ai «giovani favolosi, quelli che lottano per riaffermare la libertà»

Il sapore è dandy

Marco Pacioni

La riproposta di «Gusto» di Giorgio Agamben (per Quodlibet), già voce dell'Enciclopedia Treccani, mentre con Nottetempo esce «L'avventura»

La cassetta degli attrezzi è servita

Benedetto Vecchi

«Diario di una crisi infinita» di Christian Marazzi. Una raccolta di scritti, saggi e interviste dell’economista svizzero. La critica al neoliberismo svolta attraverso l’azione dei movimenti sociali

Lo spettatore indifferente

Guido Caldiron

Un incontro con la scrittrice croata Daša Drndic, autrice del romanzo «Trieste». Sarà ospite stasera alle 21, in piazza del Campidoglio, al Festival delle letterature. «Non è stata solo l’Italia a non essere disposta ad affrontare gli eventi più oscuri del proprio passato, si tratta di una tendenza che ha riguardato anche molti altri paesi»

Visioni

Realismo magico tra i Maya del Guatemala

Giovanna Branca

Jayro Bustamante, nel mio «Vulcano» un mondo dimenticato. Il regista racconta la storia del suo film, rivelazione alla scorsa Berlinale, e in questi giorni nelle nostre sale

Il ticchettio proibito del «picchio russo»

Linda Chiaromonte

Cosa c’entra la Duga, l’antenna militare con l’esplosione di Chernobyl? Chad Garcia e Fedor Alexandrovich cercano una risposta in «The Russian Woodpecker» premiato al Biografilm Festival

Costruiamo un’Unione eurafricana

Guido Viale

L’Ue ha relegato Italia e Grecia al ruolo di campo profughi delle guerre ai confini dell’Europa. Dimostrando una mancanza di visione sul ruolo del continente