closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 15.05.2014

«Stop al precariato e paghe dignitose». Oggi in tutto il mondo protestano i lavoratori dei fast food. Le mobilitazioni sono partite dagli Usa, dove la campagna #fightfor15 chiede di raddoppiare la paga oraria, da 7,25 dollari fino a 15. Aderisce anche l’Italia: domani sciopero per il contratto in tutti i McDonald’s e nel settore del turismo

Europa

Prove di dibattito, ma regole incerte

Anna Maria Merlo

Schulz per il Pse, Juncker per il Ppe, Tsipras per la Gue, Keller per i Verdi e Verhofstadt per i Liberali, discutono sul futuro della Ue. Però l'elezione del presidente della Commissione attraverso il voto alle elezioni europee si complica. Hollande a favore, Cameron contrario, Merkel scettica. E i Trattati sono ambigui

Editoriale

Il Colosseo? Si vede pure da fuori

Arianna Di Genova

Il Colosseo è il sito archeologico più visitato della capitale e quest’anno, nonostante sia un monumento «malato», ha registrato un incremento del 6% di introiti

Lavoro

“Il contratto non è un menù”

Antonio Sciotto

In Italia si fermano McDonald’s e l’intero settore del turismo: «Più salario e diritti». Gli addetti McDo nostrani aderiscono alla protesta globale della ristorazione veloce. «Siamo noi il Quarto stato. Stop al precariato»

Politica

Pd, pesto Genovese

Domenico Cirillo

Grillo infilza i democratici per il caso del deputato siciliano che i giudici vogliono arrestare. Oggi il voto può slittare a dopo le elezioni. Il M5S molla l’ostruzionismo sul decreto Poletti per le manette. Polemica con Sel

Fiducia sulle droghe. Giovanardi protesta

Eleonora Martini

Convertito in legge il decreto Lorenzin, senza l’odg proibizionista. E Luigi Manconi chiede di sapere qual è il ruolo dell’ex rais dell’antidroga Serpelloni

Gli allegri affari di Ubi Banca

Riccardo Chiari

La procura di Bergamo accusa Giovanni Bazoli di ostacolo alla vigilanza, e Giampiero Pesenti di truffa e riciclaggio

Editoriale

Il sigillo sulla continuità del malaffare

Paolo Favilli

La sentenza di condanna definitiva per Marcello Dell’Utri, dopo quelle di Berlusconi e Previti, chiude il cerchio ma non interrompe la continuità tra il ventennio berlusconiano e la nuova fase politica siglata dalla profonda sintonia tra il governo Renzi e il capo di Forza Italia

La regola del sistema Expo

Paolo Berdini

La «cupola» centrale e quella dei territori. L’improbabile meraviglia sulla corruzione di stato

Expo, Lupi e Maroni ci rimettono la faccia

Giorgio Salvetti

Nessun politico è indagato ma gli arrestati vantano contatti con il ministro ciellino dell'Ncd e con il governatore lombardo che ieri ha annunciato di voler querelare Repubblica. Le celle telefoniche confermerebbero anche i passaggi di alcuni soci della "Cupola" da Arcore. Mentre spariscono misteriosamente le registrazioni degli ingressi in Senato di Primo Greganti. Il compango G continua a non parlare ma annuncia di voler scrivere un memoriale. Parlano invece per ore con i pm in Procura l'ex segretario Udc liguere Cattozzo e l'imprenditore Maltauro. Intanto continua lo scontro fra il pm Robledo e il procuratore capo Bruti Liberati: Robledo in una lettera al Csm sostiene che Bruti Liberati ha dichiarato il falso quando lo ha accusato di aver intralciato le indagini e di aver ordinato un doppio pedinamento

Rubriche

Sui Test Invalsi

Giuseppe Caliceti

Qualche giorno fa a scuola ci sono state le prove Invalsi. Come vi è sembrata quella di italiano?

Reportage

Taranto, la bella avvelenata

Vezio De Lucia

Accanto all’Ilva convivono un porto industriale, una raffineria, due termovalorizzatori, un cementificio, e centinaia di altre attività: un immane complesso industriale è scagliato addosso a una città dalle strutture fragilissime

Cultura

«Le Monde», la direttrice se ne va

Anna Maria Merlo

Nathalie Nougayrède, direttrice di «Le Monde» annuncia le sue dimissioni. Era stata contestata dalla redazione nelle sue scelte editoriali, ma si sospetta anche l'intervento dei tre azionisti

Maria Lassnig, il corpo è teatro

Giovanna Zapperi

L'artista austriaca è morta a 94 anni. Ora il MomaPs1 le dedica una retrospettiva, mentre l'anno scorso vinse il Leone d'oro alla Biennale di Venezia

Le vere donne dei Preraffaelliti

Ruth Migliara

In occasione della rassegna a Torino, presso Palazzo Chiablese, che celebra l'arte della Confraternita, raccontiamo qui la storia delle modelle, muse e mogli di quei pittori: Elizabeth Siddal, Annie Miller, Fanny Cornforth, Jane Burden, modelle muse Preraffaelliti

Il conflitto si sconta vivendo

Claudio Vercelli

La ristampa dell'importante volume di Jay Winter «Il lutto e la memoria. La Grande Guerra nella storia culturale europea», per Il Mulino

CANNES 67

Grace di Monaco, principessa a tinte soap

Giulia D'Agnolo Vallan

Apertura con «Grace di Monaco» di Olivier Dahan. Nonostante una intensa Nicole Kidman, il film affoga in un ritratto agiografico sulla diva hollywoodiana diventata icona di stile

I vampiri romantici di Jim Jarmush non mordono sul collo

Giulia D'Agnolo Vallan

Ispirato e instigato da Sarah Driver dicono i credits di «Solo gli amanti sopravvivono», l'ultimo film di Jim Jarmush che arriva nelle sale in Italia un anno dopo la sua presentazione in concorso a Cannes