closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.12.2019

Oggi a Roma la grande nuotata delle sardine, l’Italia che «non si Lega» e «non abbocca» al populismo e all’odio. «A piazza San Giovanni non sarà una sfilata di vip, parliamo noi. Saremo un corpo intermedio fra politica e mondo civico». Flash mob anche in altre città italiane e in dodici capitali internazionali. E da domenica si lavora al dopo

E ora divorzio dall’Europa, sotto la pressione Usa

Anna Maria Merlo

Verso il 31 gennaio 2020, dopo più di due anni e mezzo di trattative un’uscita senza accordo è ancora una possibilità che preoccupa Bruxelles. Mentre Trump promette a Londra un «patto commerciale, più favorevole di quello con la Ue»

La sconfitta di Corbyn e l’incantesimo sovranista

Marco Valbruzzi

Tra le ragioni dell’insuccesso di Corbyn il più rilevante è la Brexit. Lo slittamento del piano del confronto politico dalla dimensione socio-economica a quella culturale-identitaria ha così consegnato la vittoria ai Conservatori che sono riusciti a ottenere i loro maggiori successi nei collegi dove è più alta la concentrazione di classe operaia e di lavoratori a bassa qualifica minacciati dalla concorrenza internazionale

Commenti

La vittoria di Johnson disunisce il Regno

Massimo Villone

Il voto di ieri dovrebbe insegnarci qualcosa. Soprattutto suggerendo a molti dei nostri riformatori in servizio permanente effettivo che i sistemi elettorali volti alla governabilità con danno estremo della piena rappresentatività non sono la risposta migliore

Usa e Cina

Usa e Cina, tregua sui dazi. Accordo sulla «fase uno»

Simone Pieranni

Non ci sono dati precisi, verranno comunicati in futuro, ma ad ora si sa che la Cina aumenterà l’acquisto di beni americani in alcuni settori (energetico, alimentare ad esempio) e bloccherà le sanzioni che sarebbero dovute partire il 15 dicembre

Cultura

La rivincita dell’arte nella città abbandonata

Anna Maria Merlo

«Reconquête urbaine»: una serie di operazioni culturali reversibili per risanare i territori negletti e degradati di Parigi. A Porte Montmartre, c’è un «Passage Miroir», in riferimento ai Passages del XIX secolo, un intervento con materiali di recupero, in stretta connessione con le attività locali

Cineaste e awards, polemiche nel corso dei tempi

Giulia D'Agnolo Vallan

Un articolo sul «New York Times» di venerdì, riprende la polemica hollywoodiana del momento scoppiata dopo l'annuncio delle nominations ai Golden Globe per la mancanza di registe nelle short list, in particolare «Piccole donne» di Gerwig. Ma se questo dipendesse anche dal poco interesse del film?

La resistenza curda e i suoi combattenti

Mariateresa Surianello

«Kobane Calling on Stage» con la regia di Nicola Zabagli, i viaggi del protagonista Calcare fino al Rojava, nella Confederazione democratica della Siria del nord, e il ricordo di Lorenzo Orsetti, Orso, ucciso in battaglia

«Lupin III – The First», ritorno in 3D

Matteo Boscarol

Una nuova versione del personaggio creato da Monkey Punch, con laq regia di Takashi Yamazaki. Uscito in Giappone, il film arriverà in Italia il prossimo febbraio

Marine Vacth, fata turchina

Mario Serenellini

L'attrice e modella francese scelta da Matteo Garrone per il ruolo che fu di Gina Lollobrigida nel 1972

A Taranto scocca l’Ora X

Sarah-Hélèna Van Put

Erri De Luca e Cosimo Damiano Damato firmano un romanzo a fumetti sulla storia di «Lotta Continua», disegni di Paolo Castaldi

Bambini con fantasmi da domare

Arianna Di Genova

Un percorso di letture natalizie girovagando tra «puer» classici come Cappuccetto Rosso e Peter Pan, piccole volpi, ricci smarriti, pettirossi al gelo e coccodrilli malinconici

Due randagi a Parigi

Flaviano De Luca

«Nero, il gatto di Parigi» di Osvaldo Soriano. Un racconto stralunato scritto nel 1989, illustrato coi disegni acuminati di Vincenza Peschechera, per le edizioni LibeAria

Le regole di Nino Rota

Marco Ranaldi

Non solo il «musicista di Fellini», anche un avvincente autore di sinfonie e concerti per piano e orchestra

L’anima garage del rock’n’roll

Antonio Bacciocchi

Nel 1963 i Kingsmen rieseguono «Louie Louie», è il punto di svolta. Da allora si susseguono nomi noti e meteore. Dai Sonics agli Allah Las. Occhio a «Nuggets», la storica compilation di Lenny Kaye del ’72 che riaccende l’attenzione su una scena «sopraffatta» da Woodstock e dalla cultura hippie