closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.11.2014

Un bel premio per il più bel titolo, la stanchezza di «provare e riprovare», la gioia di vedere che con il numero a 20 euro tutto è andato bene e che questo «editore collettivo» esiste, c’è, si fa sentire. In 40 anni abbiamo consumato molte delle nostre sette vite. Ma finché ci saranno giornate come quella di ieri, vale la pena esserci. E riprenderci davvero «il manifesto». Grazie a tutte e tutti

Editoriale

Una splendida giornata

Le lettrici e i lettori del manifesto

Brindare con voi, per voi. Perché siete voi la notizia di oggi. E ce lo siamo meritato. Tutti. Un bel premio per il più bel titolo, la stanchezza di «provare e riprovare», la gioia di vedere che con il numero a 20 euro tutto è andato bene e che questo «editore collettivo» esiste, c’è, si fa sentire. In 40 anni abbiamo consumato molte delle nostre sette vite. Ma finché ci saranno giornate come quella di ieri, vale la pena esserci. E riprenderci davvero «il manifesto». Grazie a tutte e tutti

Commenti

Il brindisi

Tommaso Di Francesco

Mattinata frizzante ieri a via Bargoni per la consegna in redazione delle bottiglie di spumante che le Cantine Ferrari ci hanno donato per la miglior copertina del 2013: «Sono Stato», dedicata, il 21 aprile, al bis di Napolitano (è un bis anche per il manifesto, vincitore del premio Ferrari nel 2008). Grazie a Camilla Lunelli delle Cantine Ferrari e Guido Vigna, ideatore del Premio, venuti in redazione a brindare con noi.

Le vostre fotine “di riscossa”

Redazione

Un po' di corsa su facebook e twitter nel pomeriggio del 13 novembre vi abbiamo chiesto di mandarci alcune foto per la copertina del 14 (L'autostrada dei soli). Ci avete preso in parola e mandato molte foto. Ben poche siamo riusciti a pubblicarle sulla carta. Alcuni ci hanno chiesto di raccoglierle almeno sul sito. E allora ecco qua. Grazie davvero, a tutti voi, i "soli di sinistra"

Economia

Fiom e sciopero sociale, due piazze per due cortei

Luca Fazio

Mezza Italia metalmeccanica manifesta a Milano (porta Venezia ore 9,30), mentre precari, sindacati di base e movimenti si ritrovano in piazza Cairoli (ore 9,30). Sul palco del Duomo, insieme a Maurizio Landini, anche Susanna Camusso. Il segretario generale della Cgil attacca i "renziani" del Pd che ironizzano sullo "sciopero ponte" e replica alla Cisl che ha preso le distanze dallo sciopero generale del 5 dicembre: "Debolezza è non reagire, loro decidano da che parte stare".

Lavoro

Jobs Act, il Pd si riunisce sul bidone

Antonio Sciotto

L’accordo sulla delega cancella di fatto l’articolo 18, che resterà in piedi solo per sparutissimi casi. L’Ncd protesta lo stesso e minaccia di non votare il testo. Cgil: «La nostra mobilitazione va avanti». Ma il premier gongola: «Avremo la nuova legge già il primo gennaio». Restano però tante incognite: ad esempio, varrà soltanto per i nuovi assunti o per tutti?

Le cinque giornate di Firenze

Riccardo Chiari

L'iniziativa di Transform ! sull'agenda neoliberista non contrastata dalle socialdemocrazie continentali, e il seminario del Gue/Ngl di studio, denuncia e controproposte sulle politiche Ue. Da domenica a giovedì nel capoluogo toscano, con Tsipras e Landini, Vendola e Ferrero, gli europarlamentari della Sinistra europea, studiosi ed economisti.

A Tor Sapienza vince piazza pulita

Eleonora Martini

Dopo tre giorni di proteste e tensioni, il Campidoglio cede e trasferisce tutti i minori non accompagnati e i richiedenti asilo del centro di accoglienza di Viale Morandi

L’eurocrazia di Juncker guarda alla «superclass»

Giulio Azzolini

Gli alti funzionari delle istituzioni europee sono ormai diventati un’élite sovranazionale autonoma e corporativa. La Bce dà i soldi solo alle banche. E il calo di fiducia nelle istituzioni Ue non si ferma

Il fascino discreto del transnazionale

Teresa Pullano

Come si sono riorganizzati i blocchi sociali e di potere? Antonio Gramsci e Nicos Poulantzas forniscono la bussola per capire come articolare le lotte

Think thank e lobby, i nuovi intellettuali

Mattia Diletti

L’Europa tenta di importare il modello americano, dove i rappresentanti di interessi particolari producono influenza e conoscenza. E finanziano la politica

Israele ferma Commissione Schabas che indaga su guerra a Gaza

Michele Giorgio

Il governo Netanyahu ribadisce la ferma intenzione di non collaborare con l'inchiesta disposta dal Consiglio dell'Onu per i Diritti Umani sui crimini di guerra commessi a Gaza durante l'offensiva "Margine Protettivo". Ieri sera ad Amman vertice a tre su Gerusalemme tra Kerry, Netanyahu e re Abdallah

Il corpo è un social network

Arianna Di Genova

Al museo Pecci di Milano con l'artista californiana Suzanne Lacy che ha riproposto la sua storica performance «Three Weeks in May», 21 giorni a contatto stretto con gli stupri che avvenivano a Los Angeles

Visioni

Alice canta leggero. Solo nei fine settimana

Stefano Crippa

La cantante romagnola pubblica «Weekend» tra nuove canzoni e qualche rivisitazione. Ospiti Battiato, Carboni, Fresu con una perla di Francoise Hardy. «Sperimentare - spiega - è il modo giusto per farsi coinvolgere dalla musica a 360 gradi»

Dal Salento suoni fino alla fine del mondo

Pierfrancesco Pacoda

E’ un’isola sonante, la Puglia, una regione che affida il proprio flusso narrativo al linguaggio della musica come dimostrano una serie di novità presentate nel corso della recente edizione di Medimex

Filmmaker, incursioni doc nella realtà

Cecilia Ermini

Presentata l'edizione 2014 del festival milanese che inaugura con «Jauja» del visionario regista argentino Lisandro Alonso. Dieci lungometraggi in concorso tra cui «In Sarmatien» di Volker Koeppe e «Storm Children, Book One» di Lav Diaz

Inedito Altman tra Nashville e Hollywood

Giovanna Branca

Si è chiusa la ventiduesima edizione di Arcipelago con la vittoria del cinese «La Lampe au Beurre de Yak» di Hu Wei. Nel programma un omaggio al maestro americano con alcuni lavori riscoperti da Ron Mann