closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.10.2015

Con 179 sì, 16 contrari e 7 astenuti la maggioranza Renzi-Verdini si vota la riforma del Senato. Le forze di opposizione non votano (Fi e Sel) o escono dall’aula (Lega, M5S). L’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano interviene in aula e benedice l’addio alla Costituzione del ’48

Politica

Riformare la riforma. Il senato la approva

Andrea Fabozzi

Il padre della nuova costituzione Napolitano mette la sua firma in aula. E renzianamente aggiunge: perfetta non poteva essere, adesso facciamo attenzione agli equilibri con l’Italicum. Le opposizioni non partecipano al voto. Il governo supera facilmente la soglia dei 161 voti, ma per la maggioranza assoluta sono necessari i transfughi

L'ARTICOLO

Lettera alla sinistra italiana

Oskar Lafontaine

L’euro sta de-industrializzando gli stati europei a tutto vantaggio della Germania. L'esempio di Syriza dimostra l’impossibilità di un governo di alternativa. La sinistra italiana deve unire le forze e lavorare a un nuovo sistema monetario

Lavoro

Damiano: “Pd non più di sinistra se smantella i contratti”

Antonio Sciotto

Il presidente della Commissione Lavoro della Camera avverte il premier: il salario minimo per legge porterebbe al far west e abbatterebbe le retribuzioni. Piuttosto si vari una legge per la rappresentantività sindacale. Un "errore" rinviare la flessibilità pensionistica, ma per gli esodati si deve agire già nella manovra. Freelance e partite Iva: ridurre i contributi al 24%

Italia

Arrestato per tangenti il vicepresidente della Regione Lombardia

Luca Fazio

Secondo gli inquirenti Mario Mantovani (Forza Italia) avrebbe pilotato diverse gare d'appalto, tra cui una per il trasporto dei dializzati, quando era assessore alla Sanità. Nella stessa ordinanza risulta indagato anche l'assessore leghista al Bilancio Maurizio Garavaglia. Il governatore Roberto Maroni tace imbarazzato mentre il centrosinistra e il M5S oggi presentano una mozione di sfiducia: "E' una vergogna, dimissioni subito"

Salvatore Iaconesi: «Maker Faire, il problema è tra la governance della Sapienza e gli studenti»

Roberto Ciccarelli

Salvatore Iaconesi, docente e artista, su conflitto e innovazione nella sharing economy: "I problemi di questi giorni, secondo me, non sono nemmeno tra la Maker Faire e gli studenti – tantomeno con i makers –, quanto tra la governance dell'università e gli studenti. E questo è un fatto importante. Sarebbe avvenuto anche se si fosse trattato di un'altro evento. È già successo". "Viviamo in una crisi dell'immaginario e del ruolo del conflitto. Occorre una nuova estetica che permetta di apprezzarlo"

PALESTINA

La violenza figlia delle politiche di Netanyahu

Michele Giorgio

Parla l'intellettuale e saggista Michel Warschawski (Mikado). «Le provocazioni continue del governo israeliano, la colonizzazione dei Territori occupati e la fine dell'illusione del processo di pace, sono le ragioni della nuova rivolta. La condizione più difficile è quella dei palestinesi di Gerusalemme»

Internazionale

Missili sull’ambasciata russa a Damasco

Chiara Cruciati

Baghdad lancia offensiva nella provincia di Salah-a-din usando il centro direzionale russo nella capitale irachena. Il Fronte al-Nusra pone una taglia sulla testa di Assad e si prepara ad attaccare i russi

Un intellettuale dai piedi scalzi

Giso Amendola

Oggi all’Università di Salerno la laurea ad honorem a Cesare Bermani per le inchieste militanti sulla Resistenza, i «subalterni», i conflitti di classe nel secondo dopoguerra

Un quotidiano spinto all’eccesso

Arianna Di Genova

«Uncovering Everyday Life»: al museo Boijmans di Rotterdam un viaggio nelle viscere delle Fiandre, in mezzo a mendicanti storpi, ciarlatani, esattori delle tasse, giocatori d’azzardo, prostitute. Si comincia da Bosch e si finisce con Bruegel il Vecchio

Visioni

Il cinema asiatico si specchia a Busan

Giona A. Nazzaro

Ventesima edizione per la più grande manifestazione sudcoreana dedicata alla produzione orientale. Presentati ben 302 film provenienti da 75 paesi e work in progress dei nuovi lavori di Lav Diaz e Wang Bing

L’Atlantide di Claude Lorius

Antonello Catacchio

«La glace et le ciel», il nuovo lavoro del regista de «La marcia dei pinguini» ha chiuso CineMambiente, la manifestazione torinese dedicata ai documentari legati alle problematiche ambientali e non solo.

Suoni e ritmi si incontrano a Talos

Gianluca Diana

La kermesse pugliese sempre sotto la direzione artistica di Livio Minafra ha proposto fra gli altri i live set di Pasquale Iannarella, l'electro folk dei Transglobal Underground e il progetto piano solo di Franco D'Andrea

Guerriglia Radio, un fumetto per restare umani

Andrea Voglino

Stefano Piccoli ha realizzato un lavoro incentrato sulla figura di Vittorio Arrigoni: «Avevo timore a raccontare questa storia, perché è una vicenda reale non una fiction»

L'Ultima

Memoria da allevamento

Jakub Hornacek

A Lety, nella Boemia meridionale, sorgeva durante la Seconda guerra mondiale un campo di concentramento per Rom e Sinti, di transito per i campi di sterminio di Auschwitz. Ora in quel luogo è stata costruita una mega-porcilaia. Contro la vergogna del campo dimenticato di Lety centinaia di parlamentari, intellettuali e cittadini, tra i quali anche il premio Nobel Dario Fo, stanno firmando una petizione internazionale che chiede la demolizione dello stabilimento d’allevamento