closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.07.2016

Ogni giorno in Italia spariscono 35 ettari di suolo. In due anni il cemento ha mangiato 250 chilometri quadrati di territorio. A farne le spese l’intero ecosistema: dall’agricoltura all’ambiente urbano all’assetto idrogeologico. Questa calamità non naturale costa 800 milioni all’anno. La denuncia del Rapporto Ispra 2016

Italia

Costruzioni, la follia costa 800 milioni l’anno

Luca Fazio

Ogni giorno in Italia spariscono 35 ettari di suolo sotto una colata di cemento. In due anni sono stati "bruciati" 250 chilometri quadrati di territorio. Questa calamità non naturale ha un costo per la collettività di circa 800 milioni di euro all'anno. Senza contare i danni irreparabili per l'ecosistema. Questo dice il rapporto Ispra 2016 sul consumo di suolo presentato ieri a Roma. Legambiente chiede alla politica di intervenire con la massima urgenza approvando il ddl che è in discussione al Senato. "A settembre lanceremo una petizione popolare per raccogliere un milione di firme e spingere le istituzioni comunitarie a legiferare per la tutela del territorio in Europa", annuncia Damiano Di Simine

L'intervista

Rodotà: «Renzi spersonalizza? Allora la smetta di falsificare»

Daniela Preziosi

Il giurista parla delle riforme e del referendum: il presidente e i suoi sono un ceto politico divisivo e inadeguato. Cambia l’Italicum contro M5S? È l’uso delle istituzioni per regolare i conti interni. Come Cameron. Ma per lui è stato un boomerang. La coalizione sociale è andata male, i beni comuni ripartono dalle città. Ma ora la sinistra si mobiliti per il No

Politica

La sinistra riparte ma dagli addii

Daniela Preziosi

Cofferati lascia in silenzio. Il nuovo partito perde un fondatore. «Non si fanno le tessere, non si discute, sull’Europa io neanche consultato». L’ex segretario Cgil non sarà all’assemblea nazionale di sabato a Roma. Che nasce già segnata dalle divisioni. Con Zedda e il senatore Uras in 300 dalla Sardegna per le dimissioni del gruppo dirigente e il ritorno a Sel. Fratoianni: «Un dibattito surreale, rimuovono Renzi»

Alla Camera continua la tragedia degli equivoci sul reddito minimo

Roberto Ciccarelli

L'Italia ha bisogno di un moderno sistema di tutela universalistico dei diritti sociali, ma Pd e Cinque Stelle si rinfacciano i rispettivi equivoci: il primo è convinto che il modesto reddito per l'inclusione attiva sia un reddito minimo, mentre gli altri credono che il loro reddito minimo sia un "reddito di cittadinanza". Tito Boeri (Inps): «Il provvedimento ha perso pezzi quando ha varcato le porte di Montecitorio». Nessuno risponde all'emergenza di chi è disoccupato, precario e povero

Fermate le trivelle della Saras, vittoria dei contadini di Arborèa

Costantino Cossu

Pietra tombale sul progetto "Eleonora" del gruppo Moratti sulla costa oristanese. Per il Consiglio di Stato i pozzi stravolgerebbero ambiente e paesaggio. Festeggia l'intera comunità di Arborèa, con la sindaca Manuela Pintus, che hanno scelto un altro sviluppo, vincente

La vittoria del «No» di Arborea

Marcello Madau

Il Consiglio di Stato ha bocciato il «progetto Eleonora» della Saras per la ricerca di metano. Vittoria di una comunità civica che nella difesa del territorio ha trovato unità e risorse opposte al modello industriale e colonialista del passato

Quel maledetto binario non era automatizzato

Gianmario Leone

Accertate le vittime (23 morti e 24 feriti) i pm indagano sulle responsabilità. Il problema non sta tanto nella corsia unica, quanto piuttosto nel sistema dei controlli: affidati alle comunicazioni tra i capistazione. L’ammodernamento, già finanziato dalla Ue, non è mai stato attuato: Ferrotramviaria e la politica sotto la lente degli inquirenti

Magherini, condannati tre carabinieri

Riccardo Chiari

I militari dell'Arma colpevoli di concorso in omicidio colposo. Assolti i volontari della Croce rossa che cercarono di soccorrere il giovane, e un quarto carabiniere che non prese parte alle "procedure di fermo" attuate, dopo avere immobilizzato e ammanettato Magherini, “tenendolo prono a terra, in situazione idonea a ridurre la dinamica respiratoria”, per almeno quindici minuti.

Scuola

Il precariato a scuola è illegale e la Consulta grazia Renzi

Roberto Ciccarelli

I docenti precari dopo 36 mesi di servizio vanno assunti, ma non il personale Ata a cui è riconosciuto solo un indennizzo. Per i giudici la "Buona Scuola" ha riparato le ingiustizie compiute dallo Stato per decenni, ma non vedono le altre prodotte dalla riforma del governo

Barroso a Goldman Sachs: «L’europarlamento dica no»

redazione politica

No alle sliding doors, l'Altra europa per Tsipras promuove un appello: «Agli occhi dei nostri cittadini, sempre più critici verso la Ue, è l’idea di una dipendenza e sottomissione agli interessi finanziari delle istituzioni stesse»

Internazionale

Egitto, Regeni e altri tre al giorno

Eleonora Martini

Un nuovo rapporto di Amnesty International sulla tortura e sulle centinaia di sparizioni forzate usate dall’Nsa e dall’intelligence di Al Sisi. Gentiloni alla Camera sullo stop ai ricambi per gli F16 egiziani: «Per Giulio e per dignità nazionale»

Commenti

Egitto, le sparizioni violente come sistema

Riccardo Noury

In nome della lotta al terrorismo, della Libia, del contrasto all’immigrazione, il Paese governato da Al Sisi, dove Giulio Regeni è stato torturato e ucciso, è considerato da Usa e Ue Paese affidabile

Obama a Dallas, scomodo elogio

Luca Celada

È stata una predica, che certo molti dei poliziotti in divisa cerimoniale che assiepavano l’auditorium avrebbero preferito non ascoltare per intero e che in alcune parti ha corso il rischio (avuto il coraggio) di scontentare entrambe le parti di una America divisa

Lo spazio non è dissoluto

Maurizio Giufrè

Al Palladio Museum di Vicenza, una grande rassegna celebra l’architetto Vincenzo Scamozzi, a quattrocento anni dalla sua morte

Il tempio dei bambini abbandonati

Maurizio Giufrè

Lo Spedale degli Innocenti a Firenze, primo brefotrofio d’Europa, riapre con un nuovo percorso museografico dopo gli interventi di riqualificazione realizzati da Ipostudio. Non sempre in armonia con l'idea di Brunelleschi

La guerra civile vista da Barcellona

Niccolò Nisivoccia

«Non piangere» di Lydie Salvayre per L’Asino d’oro edizioni. Un avvincente romanzo di formazione. E sabato Alias sarà dedicato alla guerra civile spagnola

Visioni

Eroi nel pallone, la sfida impossibile

Andrea Meccia

La parabola di due miti, Maradona e Messi, in un’intervista con il sociologo Pablo Alabarces dopo la disfatta dell’Argentina contro il Cile in coppa America. «La Pulce non è carismatico, limita la sua prestazione al copione che lo spettacolo globale vuole, sceneggiatura prevedibile»

Le battaglie di Maradona

Flaviano De Luca

E' uscito «La mano di dio» scritto dall’ex calciatore con Daniel Arcucci. Il genio l’audacia, e la «scorrettezza» contro gli inglesi, e poi la guerra contro le mafie del calcio

Le stazioni lunari della musica popolare

Stefano Crippa

Per il decennale del progetto ideato da Francesco Magnelli, una serata a Roma con Max Gazzè, ex Csi, Brunori Sas, Carmen Consoli ospiti della padrona di casa Ginevra Di Marco. Si replica solo il 21 luglio a Milano

Modelli familiari

Fabiana Sargentini

Riflessioni dopo la visione de «La comune» di Thomas Vinterberg sull'ambiente libero degli anni Settanta, nei costumi e nelle idee. E i suoi inevitabili rovesci della medaglia