closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.05.2021

Israele ammassa riservisti e mezzi corazzati al confine con Gaza, dove i palestinesi uccisi sono già 103. Hamas intensifica il lancio di razzi, mentre nelle città israeliane estremisti di destra e coloni assaltano case e residenti palestinesi. Biden: «Non è una reazione esagerata». Ue assente

Editoriale

Un silenzio complice dell’orrore

Tommaso Di Francesco

Ora occorrerebbe una vera mobilitazione democratica, consapevole del precipizio rappresentato da un’altra guerra in Medio Oriente e nel già mortale Mediterraneo, perché la crisi di Gerusalemme è il cuore della crisi internazionale

Commenti

Basta sostenere l’occupazione, chiedetene la fine

Abeer Odeh

Intristisce vedere diversi leader politici italiani mostrare la propria solidarietà a Israele senza spendere una parola sulla sue responsabilità per quello che sta accadendo in questi giorni in quell’area. Non ci sarà mai pace senza giustizia, e senza un deciso appoggio internazionale al popolo palestinese. Per questo ringraziamo di cuore tutte le associazioni, i movimenti e le forze politiche italiane che, in controtendenza, hanno scelto di stare dalla parte giusta

Vaccini, scoperti ancora la metà degli over 60

Gilda Maussier

Gimbe: «Si passi alla chiamata attiva». Il Lazio lancia l’Open day AstraZeneca over 40, ma su tutto il territorio italiano è ancora senza protezione una persona su quattro fra 70-79 anni e il 9,9% degli ultra 80enni

Politica

«Diritto alle cure limitato dalla debolezza dello stato centrale»

Andrea Fabozzi

Per il presidente della Corte costituzionale il governo aveva il potere per controllare e coordinare i "ribellismi" regionali. E aggiunge che è inevitabile prevedere un fine pena anche per l’ergastolo. E sullo stop all’appello penale il governo stia attento a non squilibrare accusa e difesa

Italia

Ilva, il consiglio di stato prende tempo

Massimo Franchi

Al dibattimento Mittal e governo contestano il legame fra inquinamento e morti. Sindaco e associazioni: grave. Peacelink: 800 morti in più a Taranto in 8 anni. L'Eurispes: va chiusa

L’Antitrust contro Google: centodue milioni di multa

Mario Pierro

Il caso della App Juice di Enel X Italia pass "scomparsa" dallo store Android Auto. L'antitrust parla di "abuso di posizione dominante" in uno spazio virtuale posseduto dalla stessa azienda che gestisce "Google Maps". Un problema classico del nuovo capitalismo

Il 15M che sconvolse la politica spagnola

Lorenzo Pasqualini

Non solo Indignados, con l’«acampada» permanente a Puerta del Sol, Madrid sperimentò nuove pratiche di democrazia per resistere alla crisi. Oggi, dopo 14 mesi di pandemia, quella piazza è vuota. E la destra governa città e regione cavalcando il disagio

Dal ciclone Indignados all’addio di Iglesias

Francesco Campolongo, Loris Caruso

Il senso comune progressista affermatosi grazie al movimento 15 M trovava nel 2014 un nuovo interprete politico in Podemos. Il partito viola, che nel 2016 guadagnò il 22% dei voti, è poi arrivato al governo senza radicare nella società un’organizzazione politica diffusa, e alla fine ha perso il leader storico

«Una tempesta perfetta, e nacque il movimento»

Francesco Campolongo

«È stata la mobilitazione più importante dai tempi della transizione democratica. Non rimase circoscritta ai movimenti sociali, ma divenne presto un fenomeno politico, sociale e culturale», spiega il professore dell’Università Autonoma di Madrid

«Uscirono nuovi giornali, nonostante la crisi»

Lorenzo Pasqualini

«Una delle stranezze di quel maggio 2011 è che dai quotidiani in edicola non si capiva il grado di indignazione che c’era», racconta Ignacio Escolar, fondatore e direttore di eldiario.es nato sull’onda del 15m

Cultura

Lee Durkee e i fantasmi d’America sul sedile posteriore

Guido Caldiron

Parla l'autore di «Last taxi driver», pubblicato da Black coffee. Una giornata nella vita di un romanziere fallito trasformatosi in autista in un Mississippi da incubo. «Parlo della povertà estrema. Senza lo humour nero che lo pervade, il libro sarebbe deprimente. Il contesto è cupo, ma c’è spazio per l’empatia»

Online oltre mille documenti delle controculture italiane

Nicolas Martino

La Bibliotheca Hertziana - Istituto Max Planck per la Storia dell’Arte di Roma ha digitalizzato volantini, disegni, fotografie, riviste e libri che fanno riferimento alle aree molto articolate del situazionismo e dell’operaismo. Materiali provenienti dall’archivio della Fondazione Echaurren Salaris

Visioni

Frances McDormand, percorsi fra resilienza e nuove vite

Luca Celada

Doppio premio Oscar per «Nomadland», l’attrice americana racconta l’esperienza legata al film. «Possono sembrare figure eccentriche e forse sono un po’ ansiose, ma le loro scelte non sono inconsulte: sono dettate dall’assenza totale di politiche governative»

La campana inglese suona, e forte, anche per noi

Fabio Vander

Premiati alle amministrative, puniti alle politiche. Una lezione da non dimenticare mai: la sinistra perde proprio sul punto più importante, quello della capacità di rappresentare gli interessi sociali e di farli vivere in un progetto politico e di governo

Senza via d’uscita se le correnti restano strumenti di potere

Gaetano Azzariti

Molti ritengono sia giunto finalmente il tempo per «regolare i conti» tra una politica, all’attacco, e i giudici oggi in grave difficoltà. Ma la politica non pare il miglior giudice. Abbandonare le difese corporative, denunciare i malanni della giustizia. Con la convinzione che, dentro e fuori la magistratura, non tutti la pensano allo stesso modo

Terrorismo Anni Settanta, celebrazioni e verità

Davide Conti

Serve a poco la retorica che ogni 9 maggio ricorda Aldo Moro e «l'attacco al cuore dello Stato» delle Br, senza raccontare che da quel cuore, il 12 dicembre 1969, era nato il terrorismo

I trionfi di Gino e Attila, giovani ma dal nome antico

Tommaso Nencioni

Dalle grotte di Frasassi il gruppo riparte subito alla volta di San Giacomo sopra Ascoli, per un arrivo in salita al culmine di un’ascesa di una quindicina di chilometri, preceduto a mezza via dalle forche di Gualdo e di Presta

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.