closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.05.2015

Alla vigilia della discussione della riforma alla camera e con i sindacati sul piede di guerra, Matteo Renzi sale in cattedra e spiega, in un video di 16 minuti, la sua «buona scuola» agli italiani. Un grande spot, in stile berlusconiano, che rivela le difficoltà del premier-segretario a pochi giorni dalle regionali

Scuola

Scuola, lo spot del preside del consiglio Renzi

Roberto Ciccarelli

Un video e una lettera per spiegare i contenuti della contestatissima riforma e per risollevare i consensi in calo alle elezioni regionali. Il suo principio ispiratore divide i docenti tra meritevoli e non meritevoli: «Perloro non vale più il principio nessuno mi può giudicare». Il testo oggi alla Camera, voto finale il 20 maggio. Continua la mobilitazione: il 18 e 19 sit-in a Montecitorio

Scuola in fiamme a Empoli, 180 studenti evacuati

redazione scuola

Per l’Unione degli Studenti era "evitabile. Sappiamo che gli studenti hanno denunciato le condizioni indegne in cui erano costretti a fare lezione ma le loro denunce sono rimaste inascoltate"

Europa

Rifugiati: Ue divisa sulle (poche) quote

Anna Maria Merlo

Bruxelles approva il piano, ma molti stati membri si oppongono. Il progetto di risoluzione sarà sottoposto al voto. Relocation per l'emergenza, resettlement di più lungo periodo: in ogni caso, una goccia di 20mila accoglienze in due anni nel mare di 200mila arrivi.

Carlotta Sami (Unhcr): “Migranti, l’Europa fa la cosa giusta”

Luca Fazio

Per Carlotta Sami, portavoce dell'Alto commissariato per i rifugiati dell'Onu (Unhcr), la Commissione Ue ha approvato un testo sull'immigrazione che va nella giusta direzione. Decisivo è l'accordo per la ripartizione dei rifugiati in tutti i paesi europei, anche se non c'è chiarezza sull'opzione militare in Libia. Funzionerà? "Il test principale non può che essere uno: la diminuzione dei morti in mare"

Due referendum per partire

Domenico Cirillo

Civati presenta i quesiti contro i capilista e il ballottaggio: vediamo chi ci sta. In molti studiano il modo di portare la nuova legge davanti agli elettori, l’ex deputato del Pd fa il primo passo. Ma il M5S si sfila subito

Pensioni, senza «solidarietà» blocco illegittimo

Massimo Franchi

La sentenza della Corte viene interpretata in maniera di parte dal governo. Si ricorda che la Consulta diede via libera al blocco delle rivalutazioni del 2007. Ma si dimentica di dire che in quel caso fu usato per togliere lo «scalone» di Maroni. Per la Corte dunque il blocco si può utilizzare solo lasciando i proventi nel sistema previdenziale

Dai manager alla Cisl, tutti contro il governo

Antonio Sciotto

I sindacati chiedono «rimborsi subito», e i dirigenti annunciano ricorso. Il decreto dovrebbe arrivare lunedì. Si stanzierebbe una cifra non oltre i 3-5 miliardi, mentre il resto si rinvierebbe alla legge di stabilità

Primo storico accordo tra Vaticano e Stato di Palestina

Michele Giorgio

L'intesa esprime l'auspicio per una soluzione del conflitto tra israeliani e palestinesi nell'ambito del principio dei Due Stati e delle risoluzioni internazionali. Israele "deluso": la mossa non contribuisce a riportare i palestinesi al tavolo delle trattative. Netanyahu criticato in una lettera inviata da importanti esponenti europei a Lady Pesc Federica Mogherini

La scatola nera del talk show

Christian Ruggiero

Nei programmi di approfondimento si misurano i rapporti di forza tra politica e tv. Ma la riforma Renzi se ne dimentica

La tv si fa smart, la Rai no

Francesco Siliato

Il servizio pubblico arranca dietro Mediaset e Sky. Da 7 a 197 reti nazionali, molte trasformazioni sono in corso. Rischiano gli editori fermi alla contemplazione di sé

Il click che fa movimento

Benedetto Vecchi

Dalle strategie militari all’intelligenza artificiale, all’analisi della realtà contemporanea. La fortuna accademica dello «sciame»

Il Mestiere di Pino Marino

Stefano Crippa

L’esperienza con il Collettivo Angelo Mai e ora il ritorno da «solista» per il nuovo album dell'artista romano dal titolo «Capolavoro»