closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 14.03.2018

Lui li ha creati , lui li distrugge. Il segretario di Stato Rex Tillerson è l'ultima vittima sacrificale di Trump, la più illustre tra i 20 membri dello staff già cacciati dalla Casa bianca o costretti a lasciarla. Via libera a Mike Pompeo, fanatico della linea dura con Iran e Nord Corea

Editoriale

Trump e i falchi, incompetenti

Guido Moltedo

La politica internazionale americana entra così in una sorta di terra incognita, dove la bussola del presidente è ora nelle mani di un politico del Kansas (Pompeo è stato un congressman, cocco della destra del Tea Party) che è molto simile a lui per temperamento e indole decisionista (sono le principali ragioni date della sua scelta da Trump, che con lui sente sulla stessa «lunghezza d’onda»)

Salvini fa la prima mossa verso il Movimento

Andrea Colombo

«I programmi sono molto diversi, ma sicuramente non posso allearmi con chi ha male governato negli ultimi anni». Il leader leghista esclude come Di Maio il governo istituzionale, parla di voto anticipato e comincia a smontare i piani di Berlusconi sul rapporto con il Pd

Tangenti, arrestato Astaldi. Nuovi guai per le grandi opere

Riccardo Chiari

La magistratura interviene sui lavori dell'autostrada Siracusa-Gela. Un appalto vinto da Condotte Spa che, nonostante la richiesta di concordato preventivo, lavora anche sul discusso sottoattraversamento fiorentino della Tav, e sul nuovo ospedale di Pisa. Silenzio delle istituzioni, protesta la sinistra toscana: "Non si può fare finta di nulla".

Sanzionata la Spagna: bruciare la foto del re si può

Luca Tancredi Barone

«È espressione simbolica di rifiuto e di critica politica», la Corte europea dei diritti umani sanziona il Paese dopo il ricorso di due indipendentisti catalani che nel 2007, a Girona, diedero fuoco a un'immagine dei reali

In carcere oltre 25 giornalisti egiziani

Red. Esteri

Il Cairo è il terzo paese al mondo per numero di reporter in prigione. E il bilancio cresce dopo la campagna pre-elezioni contro le "fake news" lanciata da al-Sisi

Commenti

Chiunque governerà non archivi verità e giustizia per Giulio

Antonio Marchesi*

Con la scomparsa della politica estera e del mondo dalla campagna elettorale italiana, la speranza è che chiunque sia a sedere a Palazzo Chigi e alla Farnesina faccia capire alle autorità egiziane che fino a che i colpevoli della barbara uccisione del nostro giovane concittadino non saranno processati non potrà essere business as usual

Cultura

Ulan Bator, le radici piantate in una yurta

Guido Caldiron

Un'intervista con lo scrittore francese di origini armene, a Roma come ospite al festival «Libri Come» dell'Auditotium Parco della Musica. «Quando si pensa al nomadismo si immaginano delle persone gioiose che si muovono liberamente in vasti spazi naturali. Ma la realtà è ben diversa. Quale che sia la parte del mondo di cui parliamo, si tratta piuttosto di una tecnica di sopravvivenza in un ambiente ostile»

La rotta incrociata di due scomodi destini

Tommaso Di Francesco

«Matvejevic e io, due marinai» di Giacomo Scotti, per Infinito edizioni. Un libro fatto di «scritture d’amicizia» che ha come interlocutore privilegiato il mare

Itinerari italiani, dal nord al sud

Lucia Tozzi

«Mi ricordo la strada», alla Triennale di Milano: una rassegna in dieci tappe che racconta il paese e gli svincoli della sua storia

Napoli del ’600 che illumina il presente

Luigi Onori

Ricerca sonora (e culturale) che si fa materia viva e passa attraverso la voce e i corpi nel nuovo lavoro di Maria Pia De Vito, «Moresche e altre invenzioni»

Santi e cattivi, le comparse del deserto

Antonello Catacchio

Al Bergamo Film Meeting «Sans Bruit, le figurants du desert»del collettivo MML, vita e cinema negli studi Atlas. In cartellone anche Mekas, Sitaru, la Nova Vlna cecoslovacca

Romolo, Remo e i suoi fratelli

Fabiana Sargentini

Avere una famiglia numerosa ha i suoi pro e i suoi contro... Tutti sanno tutto di tutti. C’è sempre qualcuno che può ascoltarti, anche senza poi avere nulla da controbattere.

In Europa tornano gli ultras

Nicola Sellitti

Fronte caldo al punto che l’Uefa ha fatto sapere che aumenterà il grado e la gravità delle sanzioni contro i club che non riusciranno a raffreddare gli animi della parte più focosa del tifo organizzato

L'Ultima

Progetto Moi, la scommessa di investire sui migranti

Enrico Mugnai

Quattro palazzine occupate in periferia diventano il luogo di un sogno, con luci e ombre: corsi di formazione ed esperienze di lavoro per far raggiungere l’autonomia economica a un migliaio di famiglie. Risorse per sei milioni di euro, ma i tempi potrebbero essere troppo stretti per riuscire a includere tutti. Tra operai, saldatori e aiuto cuochi c’è anche chi sta per laurearsi in ingegneria