closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 13.11.2014

La Cgil ha proclamato lo sciopero generale: si farà il 5 dicembre. I renziani all’attacco: «Così è un maxi ponte». La replica di Maurizio Landini: «Sciocchezze, incrociare le braccia costa». La Fiom sarà già domani in piazza, a Milano. Gli operai di Terni bloccano l’autostrada e riescono a far riaprire il tavolo

Editoriale

Venti di riscossa

Norma Rangeri

Se vi abbiamo mandato di traverso il caffè, se di fronte all’edicolante avete detto «magari oggi no», non dovete sentirvi in colpa. Ma se avete risposto «oggi lo compro perché me lo merito» allora dovete esser certi che il collettivo del manifesto farà il possibile, e anche l’impossibile, per uguagliare generosità e tenacia di questo straordinario editore collettivo

Adesso la campagna siete voi

Fabio Ferri, Ernesto Spinelli

Sarebbe bello entrare nel Guinness dei primati per aver creato tutti insieme la prima campagna pubblicitaria globale e in qualche modo ...«comunista» della storia della pubblicità

Lavoro

Sciopero generale, altro che ponte

Massimo Franchi

Camusso fissa al 5 dicembre la mobilitazione. I renziani subito all’assalto: «Con l’Immacolata sono 4 giorni di vacanza». Ma la scelta deriva dalla concomitanza con la protesta dei pubblici. Otto ore di stop con manifestazioni territoriali. Il ministro Madia però convoca i sindacati per la riforma della Pubblica amministrazione, Cisl e Uil si chiamano fuori

Landini: “Il governo ascolti noi”

Antonio Sciotto

Domani lo sciopero dei metalmeccanici, con corteo a Milano. Il segretario replica alle polemiche sul 5 dicembre: "Altro che ponte, incrociare le braccia costa una giornata di paga". Poi l'attacco al premier: "Renzi ha fatto suo il programma di Confindustria, ma senza i lavoratori non può cambiare l'Italia"

Politica

Sciopero sociale: contestato Draghi a Roma, la polizia carica

Roberto Ciccarelli

Il presidente della Bce invitato dall'ateneo di Roma tre per il centenario dell'economista Federico Caffè. Precari e studenti in corteo, poi hanno tirato vernice all'ingresso della facoltà contro gli agenti che hanno risposto. Due feriti tra i manifestanti

Economia

Mps ancora in profondo rosso

Riccardo Chiari

Ennesima trimestrale negativa (797 milioni) per Rocca Salimbeni, che chiude i primi nove mesi del 2014 con una perdita netta di 1,15 miliardi di euro. Le rettifiche complessive ammontano a 2,46 miliardi, di cui 1,25 miliardi fra giugno e settembre, dovute quest'ultime in gran parte agli stress test “estremi” della Bce.

Europa

Ue: la preferenza nazionale si insinua nel welfare

Anna Maria Merlo

Un sentenza, definita "anti-Rom", limita l'accesso alle prestazioni sociali per i residenti stranieri disoccupati nei paesi Ue. In mancanza di un'armonizzazione sociale, molti paesi hanno già imposto barriere. Le pressioni di Gran Bretagna e Germania, che hanno anche il sostegno dell'Italia

Italia

Roma ladrona si scopre leghista

Giuliano Santoro

Dopo l’assalto anti immigrati, Salvini: «Vengo anch’io». Viaggio nel quartiere periferico della Capitale, terra di conquista della nuova destra, dove crescono umori xenofobi

Il prefetto: «Non sono profughi, ma furbi»

Emanuele Giordana

Cento migranti afgani e pachistani trasferiti con un bliz alla volta di Milano. In un capannone nella zona commerciale periferica della città, vivono come polli in batteria sulla fila di brandine attaccate una all’altra

Editoriale

I frutti velenosi di Salvini

Alessandro Dal Lago

L’attuale maggioranza, che ha imbarcato un bel pezzo del vecchio centro-destra, sembra minimamente preoccupata da questa destra spregiudicata e movimentista

Reportage

Gli schiavi bulgari delle griffe

Angelo Mastrandrea

Nella regione di Petrich salari da fame nell’industria tessile: 129 euro al mese. A Batman, in Turchia, donne kurde e siriane al lavoro dalle 9 alle 24. La denuncia di Clean Clothes: aziende che producono per Adidas, H&M, Hugo Boss e Zara

A cosa serve un parlamentare?

Andrea Fabozzi

La funzione legislativa non è più esercitata dalle due camere, come prevede la Costituzione, ma da palazzo Chigi. Il potere di scrivere leggi ha traslocato. E non ha più senso distinguere tra capo del primo partito e primo ministro

Lotta o governo, dilemma a sinistra

Luciana Castellina

Quasi ovunque nell’Unione la sinistra è troppo debole per poter essere determinante nella linea delle coalizioni, ma abbastanza forte da essere essenziale per battere l’avversario di destra

La metropoli ha fatto strike

Toni Negri

Una presa di parola corale contro l’austerità, è la posta in gioco dello sciopero sociale in programma domani

L’imprevedibile debolezza di Obama

Fabrizio Tonello

Il risultato negativo delle elezioni di midterm non predice affatto l'esito delle presidenziali del 2016, Il futuro del partito Democratico dipende dalle sue capacità di mobilitazione del suo elettorato e la capacità di mobilitazione dipende dal messaggio

Marwan Barghuti in isolamento. Coloni bruciano moschea

Michele Giorgio

Il popolare capo di Fatah, in carcere in Israele, è stato punito per le sue dichiarazioni favore della resistenza armata contro l'occupazione. I coloni bruciano moschea in Cisgiordania. Annunciata la costruzione di nuove case nell'insediamento ebraico di Ramot

Cultura

Babbo Natale è un perverso

Ivo Bonacorsi

Alla Monnaie de Paris, l'ex zecca francese, si è installata la Chocolate Factory di McCarthy, con tutta la sua carica dirompente. Una critica al capitalismo e alle logiche del consumo in forma di Santa Claus

I guardiani dello status quo

Carlo Vercelli

I miti della destra radicale sono ancorati a una visione della realtà sociale come una fotocopia delle gerarchie presenti in natura inquinate però dalla modernità. Un’analisi dell’ideologia neofascista contemporanea a partire da un volume di Francesco Germinario

INTERVISTA

L’utopia nello spazio di Christopher Nolan

Luca Celada

Con «Interstellar» il regista londinese ha diviso pubblico e critica ma non ha lasciato indifferenti: «Ho cercato di fare un film sull'umanità e credo che molti dei quesiti più interessanti al riguardo vengano posti dalla fantascienza»

Politica

Pasolini, quel sapere impotente

Alberto Burgio

Il 14 novembre 1974, un anno prima di essere assassinato, pubblicava il violento editoriale in cui accusava l'establishment che comandava l'Italia di aver ordito la spirale di violenza che da piazza Fontana a piazza della Loggia insanguinava il paese

Visioni

Vinile e zafferano

Luciano Del Sette

La Fiera del disco, cd e vinile, di Montesilvano prevista per il 15 e 16 novembre, è l'occasione per un itinerario musicale e gastronomico nella terra d'Abruzzo. Per questa settimana la rubrica è esclusivamente su web...

John Legend, questione di soul

Stefano Crippa

Sul palco romano del Sistina la stella del new soul, fra i pochi in grado di fondere il sentimento della vecchia scuola con l'hip hop e l'r&b. Ma a toccare il cuore è una versione piano e voce di Bridge over troubled water di Simon & Garfunkel

La revisione di Trieste

Emanuele Giordana

Oggi la destra vuole sfiduciare il presidente del Consiglio comunale perché «titino». La sua colpa? Ha difeso la Storia della liberazione di Trieste frutto della battaglia condotta insieme da esercito jugoslavo e Cnl Alta Italia il 1 maggio del 1945. Sel si schiera a difesa. Il Pd resta assai tiepido