closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 13.08.2020

L’M5S affida il suo futuro alla piattaforma Rousseau. Agli iscritti viene chiesto di cancellare il vincolo del secondo mandato per gli amministratori locali e di dire sì alle alleanze con il Pd. Domani i risultati. Raggi confida nel via libera, ma a Roma cresce lo scontento tra i suoi

Politica

Referendum, la Consulta benedice gli election days

Andrea Fabozzi

Dichiarati inammissibili tutti e quattro i ricorsi contro l'abbinamento il 20 e 21 settembre del voto sulla riforma costituzionale con il voto politico delle regionali (e comunali). Strada sbarrata anche al comitato promotore: non gli spetta la tutela del voto

Referendum, Orfini scuote il Pd: non possiamo dire sempre sì

Andrea Fabozzi

L'ex presidente contro Zingaretti: dove sono i correttivi promessi? Il partito recuperi l'orgoglio, non possiamo sempre accontentare i capricci dei 5S. Intanto il presidente grillino della prima commissione della camera ammette: la conferma degli election days è una vittoria del nostro fronte del sì

Italia

Arresto violento, avviata un’indagine

Marina Della Croce

La questura di Vicenza apre un’indagine sul poliziotto che ha fermato un giovane cubano con una presa al collo. Confermato l'arresto del 21enne per violenza e resistenza

Economia

Quota 100 sempre più flop

M. Fr.

A giugno un terzo delle domande rispetto al 2019. E Salvini fa una figuraccia dimenticandosi che grazie a lui a fine 2021 tornerà in vigore la legge Fornero

PRESIDENZIALI USA

Biden-Harris, coppia vecchio stile con un passato da farsi perdonare

Fabrizio Tonello

Biden e Harris sono la risposta dell’establishment democratico a un partito i cui militanti ed elettori sono nettamente più a sinistra dei dirigenti, in particolare grazie allo sforzo titanico di Bernie Sanders, che nel 2016 e nel 2020, ha messo sul tappeto riforme veramente radicali per gli Stati Uniti, come un servizio sanitario nazionale che sostituisca le esose e inefficienti assicurazioni private individuali

«Il mio popolo sa riemergere tenendosi per mano. E sfida un sistema corrotto»

Arianna Di Genova

Dopo l'esplosione di Beirut, parla Fatima Sharafeddine, scrittrice per ragazzi molto conosciuta nel mondo arabo, in Italia edita da Gallucci. «Ero bambina e poi dopo sono diventata una giovane adulta ma per la mia famiglia era sempre la stessa storia: doveva cercare rifugio nelle zone più sicure, ogni volta che cambiava l’equilibrio dei poteri e si verificavano nuovi scontri. La guerra imperversava anche nelle strade delle zone residenziali: ci siamo trasferiti di città, cambiato case e scuole continuamente, nel tentativo di trovare un posto dove fosse possibile sopravvivere»

Raid contro palloncini incendiari, tensione a Gaza

Chiara Cruciati

Tel Aviv chiude il valico di Kerem Shalom e dispiega una nuova tecnologia laser per intercettare i fuochi volanti, l'Egitto apre Rafah per tre giorni dopo mesi di chiusura. Disoccupazione alle stelle, Hamas fa pressioni per altri aiuti dal Qatar

Commenti

La Rai e Gerusalemme, stavolta i palestinesi hanno vinto

Tommaso Di Francesco e Vincenzo Vita

Dopo il caso de L'Eredità, con una sentenza senza precedenti, una corte italiana interviene su Gerusalemme: non è la capitale di Israele. Qual è il sugo della storia? La lotta paga. Insistere, insistere, insistere. La vicenda Tel Aviv-Gerusalemme non riguarda solo un quiz o un esame di geografia. È un simbolo di una tragedia attualissima e collettiva, delle colpevoli ambiguità del consesso internazionale, che si piega docilmente ai diktat di un governo di destra-destra

Internazionale

È morto Pedro Casaldáliga, vescovo dei poveri

Claudia Fanti

A São Félix do Araguaia don Pedro era arrivato alla fine nel 1968, dopo 7 giorni di viaggio, quando era solo un piccolo villaggio di 600 abitanti, ai margini del Rio Araguaia. E lì avrebbe combattuto fino alla fine la sua battaglia al lato di indigeni, contadini, senza terra, lavoratori ridotti in schiavitù, immigrati poveri del Sud

Cultura

Le letture dandy di Evgenij Onegin

Claudia Scandura

Viaggio dentro la biblioteca di Puskin attraverso i libri che amava il personaggio del suo romanzo in versi e anche l'altra eroina, Tat'jana. Si trovava nella tenuta di famiglia di Michajlovskoe, vicino a Pskov, fu venduta dagli eredi nel 1906 all’Accademia delle Scienze di San Pietroburgo e costituì il nucleo intorno a cui fu istituito il centro di ricerca Puškinskij Dom

«Inque», la carica delle riviste sofisticate

Maria Teresa Carbone

La vera sfida: fino al 20 agosto sta cercando finanziatori sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter. Dieci numeri in tutto, dal 2021 al 2030, niente pubblicità, nessuna versione digitale, tiratura limitata, grande formato e firme celebri come Chimamanda Ngozi Adichie,

La macchina da presa oltre la frontiera

Eugenio Renzi

Secondo appuntamento con una storia sulla fruizione delle immagini in movimento, dalle fiere allo streaming. Le avanguardie sovietiche, «agitki» i film di propaganda sui treni

Legge 194, un telefono a gettoni nell’era internet

Mario Riccio*

È il momento di chiedersi se in verità sia la legge 194 stessa ancora uno strumento adatto a gestire tutta la questione interruzione di gravidanza nel pieno rispetto della autonomia decisionale della donna

Commenti

Stazzema, la memoria imprescindibile

Davide Conti

Le stragi come quella di Sant'Anna di Stazzema insegnano che la guerra totale non esclude nessuno e che i civili diventano obiettivi primari degli eserciti regolari nel conflitto

L'Ultima

Mattarella abbraccia Stazzema e guarda al presente: “Non ignorare intolleranza, odio razziale, fanatismo”

Riccardo Chiari

Il messaggio del Presidente della Repubblica a un comune simbolo dell'Italia repubblicana: “Sulla base di quei valori di umanità che i nazisti e i fascisti loro collaboratori volevano annientare è stata conquistata la Liberazione e costruita la democrazia. Per questo, Sant'Anna di Stazzema è divenuta un sacrario e un simbolo della nostra vita civile, dei diritti inviolabili della persona, del senso di giustizia a cui nessuna società deve rinunciare, e che la Costituzione ci indica come impegno collettivo costante”.

Un mondo di foreste che bruciano

Marinella Correggia

Dall’Amazzonia all’Australia, si incendiano boschi e aree deforestate. Tra incendi dolosi e cambiamenti climatici, ogni anno vanno in fumo dai 3 ai 5 milioni di kmq

Il pianeta siamo noi

Serena Tarabini

Pragmatici, non ideologici, professionisti: sono i protagonisti del nuovo ambientalismo. Ne parliamo con Riccardo Bocca, che li racconta

Da minatori a viaggiatori

Costantino Cossu

Un festival del documentario di viaggio nel parco geominerario del Sulcis. Dove si vuole trasformare il paese dei minatori in residenza per anziani europei