closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 13.08.2019

Il Senato vota oggi il calendario della crisi. Lo ha deciso la presidente Casellati tra le proteste di Pd e Leu. Renzi si piazza di traverso e convoca la stampa per annunciare la proposta di governo istituzionale contro Zingaretti. Solo adesso Salvini pronto a dimettersi

Politica

Sfiducia, al senato battaglia sulla data

Andrea Fabozzi

Al termine di una capigruppo molto tesa, aula convocata martedì 20 agosto per le comunicazioni di Conte. Ma la presidente Casellati fa un favore a Salvini e chiama a Roma tutti i senatori dalle ferie già stasera, senza preavviso. Pd-M5S e sinistra sulla carta hanno la maggioranza per confermare l'appuntamento della prossima settimana. Salvini solo adesso, quando ormai è inutile per i tempi della crisi, è pronto a dimettersi

Editoriale

Baciare il rospo?

Norma Rangeri

Questa legislatura è nata male, da un accordo parlamentare tra due partiti che in campagna elettorale avevano chiesto il voto uno contro l’altro. Ma proprio per questa ragione adesso si deve tornare in Parlamento e lì tentare di trovare una nuova maggioranza.

GUATEMALA

In Guatemala vince l’oligarchia militare e latifondista

Roberto Livi

Se in Argentina i Fernández sconfiggono il neoliberismo di Macri, il nuovo presidente guatemalteco sarà Giammattei, esponente della destra. Ma a votare sono andati solo due milioni di aventi diritto su otto, sintomo dell'assenza della scelta in un paese che vive una grave crisi sociale

Cultura

Gli avanzi allegri, a notte fonda

Laura Fortini

«Casalinghitudine» di Clara Sereni: ricette per assaporare storie antiche. I crostini saporiti, fatti con pane fresco invece che con quello raffermo: «bisogna pur sprecare qualcosa, per recidere un cordone ombelicale»

«I giovani radicalizzati? Vanno posti di fronte alle loro contraddizioni»

Annalisa Romani

Parla la filosofa francese Marie-José Mondzain, autrice di "Confiscation. Des mots des images et du temps. Pour une autre radicalité" (Les liens qui libèrent, 2017), un libro che contesta le strategie comunicative e le analisi adottate dalla autorità in seguito agli attentati jihadisti di Parigi. «Dopo l’attacco a Charlie Hebdo ho incontrato molti minorenni "a rischio". Sembrano inseguire a un tempo l’avventura e il bisogno di autorità. Su questo puntano i reclutatori»

Leonardo tutto da ascoltare

Arianna Di Genova

Un audiolibro di Antonio Forcellino (voce Alessandro Benvenuti), in coedizione Emons e Laterza, per narrare tra fiction e documenti reali l'avvicente vita del genio da Vinci

Regione Lazio, approvata la legge contro il caporalato

Alessandro Capriccioli*, Marta Bonafoni**

Al centro del provvedimento: gli indici di congruità per distinguere le imprese virtuose; il coinvolgimento del terzo settore per promuovere il loro lavoro sul fronte dell’inclusione; gli elenchi di prenotazione, per mettere in contatto domanda e offerta di lavoro facendo emergere il sommerso