closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 13.07.2018

E adesso tocca al Quirinale. Ormai senza freni Salvini attacca Mattarella per essere intervenuto con una telefonata al premier Conte per mettere fine all’odissea dei migranti trattenuti sulla nave Diciotti. Il leghista si dice «stupito» e attacca i magistrati siciliani che non hanno ammanettato nessuno. Intanto torna a mani vuote dal vertice di Innsbruck

MIGRANTI

La nave ostaggio per 24 ore, poi lo sbarco

Adriana Pollice

La polizia e la capitaneria interrogano i naufraghi e l’equipaggio. Ma alla fine non c’è nessun arresto. Per tutto il giorno le magliette rosse sulla banchina agitano le manette per protesta contro il leghista

INTERVISTA

Cofferati: «Lavoro, il Pd sbaglia ancora»

Daniela Preziosi

L'eurodeputato: il salario minimo è contro il sindacato, fa saltare i contratti, i dem scelgano un’altra strada. Sul decreto dignità sfidiamo M5S: va reintrodotto l’art.18. Le contraddizioni gialloverdi esploderanno. LeU faccia un partito, oggi con i dem nessuna convergenza

Lavoro

Dl Dignità a passo di gambero, via la «causale» sugli stagionali

Roberto Ciccarelli

Mattarella ha firmato il primo provvedimento del governo Conte. Alla Camera la discussione inizia tra 9 giorni. Ipotesi su nuovi incentivi alle imprese. Duro scontro con i sindacati sul ritorno dei voucher imposto dalla Lega. Camusso (Cgil) polemica sui voucher: «Indecenti»

Internazionale

Trump fa il piazzista dell’industria militare Usa e grida vittoria

Anna Maria Merlo

Per il presidente Usa "le spese militari aumentano come un razzo", gli alleati si sono piegati ad aumentare di 33 miliardi la spesa militare e a investire il 2% del pil. "Negli usa produciamo le migliori armi al mondo, tutti vogliono comprarle". E accusa di nuovo: "gli Usa pagano decine di miliardi di dollari di troppo per sussidiare l'Europa e perdono molto nel commercio".

Raid israeliani sulla Siria, poi Netanyahu apre ad Assad

Chiara Cruciati

Il premier «contratta» con Putin: il presidente può restare, l’Iran no. Ma Mosca ha altre idee. I jet israeliani hanno colpito basi militari a Quneitra. A poca distanza, l’esercito siriano riprendeva Deraa

Etiopia-Eritrea, segnali di pace

Gianni Ballarini

Per la prima volta dal 1998 un primo ministro etiope viene accolto ad Asmara. I due stati pronti ad attuare gli accordi di Algeri del 2000

Brevi dal mondo: Yemen, Palestina

Red. Esteri

Duro rapporto di Amnesty contro gli Emirati arabi: colpevoli di crimini di guerra in Yemen e della creazione di una rete segreta di prigioni. In Cisgiordania la comunità di Khan al-Ahmar respira: la Corte Suprema ne ascolterà il ricorso entro il 15 agosto, demolizione sospesa

Cultura

Cartoline dal paese mutante

Lorenza Pignatti

La mostra, a cura di Marco Scotini, affronta temi come il nomadismo, l’ecologia e le minoranze etniche e soprattutto le continue trasformazioni del «pianeta-Cina»

Sotto lo sguardo straniato di Brecht

Arianna Di Genova

Ai Frigoriferi Milanesi, «The Szechwan Tale», la rassegna a cura di Marco Scotini che guarda al teatro e alla messa in scena come possibilità per leggere la Storia

Paul Simon, finale di partita

Redazione

Il 7 settembre esce il quattordicesimo e forse ultimo album dell'artista del New Jersey - che chiuderà la sua carriera live a New York qualche giorno dopo, il 22 - in cui rivisita suoi vecchi pezzi

Il tocco magico di Tony Allen

Flavio Massarutto

La sala stracolma di pubblico per l’esibizione del batterista nigeriano è il suggello migliore per descrivere la ventottesima edizione di Udin & Jazz.

L’universo Lgbt raccontato in formato manga

Matteo Boscarol

Nei scorsi giorni l’Università Femminile Ochanomizu ha catturato l’interesse di giornali e media grazie alla decisione di voler aprire le sue porte anche a studentesse transgender.

L'Ultima

Un Messico stile Marichuy

Claudia Fanti

Alla vittoria di Obrador deve seguire la lotta di base a corruzione, patriarcato e narcogoverno, spiega al manifesto la teologa ecofemminista Salazar. La strada tracciata dall’attivista indigena