closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 13.04.2016

«Alle urne». Nella vetrina di Vinitaly, a cinque giorni dal voto, l’appello no triv dei governatori di Puglia e Veneto, Emiliano e Zaia. Che attaccano Renzi: «Prima della politica vengono i cittadini». E dopo il presidente della Consulta contro l’astensione anche il capo dello stato fa sapere che domenica andrà a votare

Politica

In alto i calici delle regioni No Triv

Ernesto Milanesi

Tutti alle urne. Nella vetrina di Vinitaly l’appello - con brindisi alla vittoria del «sì» - del governatore leghista Zaia e di quello democrat Emiliano. Che a Renzi dicono: «Prima della politica vengono i cittadini». Acque agitate nel Pd veneto

Editoriale

Un colpo al quorum

Andrea Colombo

Se le astensioni affosseranno il voto per il premier non ci sarà nessuna gloria. Sarà stato merito del trucco di gonfiare il fronte del "no" con l'area del non voto. Ma se i votanti supereranno il 40% la sconfitta politica sarà netta

Commenti

Io dico no ai ladri di sovranità

Tomaso Montanari

Da una forma di stato e di governo nata dall’antifascismo a una plasmata sulle richieste della finanza. Non importa se uscire dalla crisi significa uscire dalla democrazia

Politica

Riforme, Renzi è già al “chi mi ama mi segua”

Andrea Fabozzi

La camera vota per l'ultima volta la legge di revisione della Costituzione. Non ci sono abbastanza sì e dunque a ottobre ci sarà il referendum. Secondo il presidente del Consiglio "può votare no solo chi mi odia". La minoranza del Pd intanto chiede che non si personalizzi la consultazione

Commenti

Riforma Boschi, il plebiscito sul premier oscura i contenuti

Massimo Villone

L’obiettivo di verificare l’orientamento popolare sul merito delle nuove norme potrebbe essere anche comprensibile e persino meritorio: ma solo se si togliesse dal piatto la posta della crisi e dello scioglimento anticipato nel caso di vittoria dei no, e si rendesse ai cittadini la libertà di voto che si vuole con tale minaccia nei fatti espropriare

Politica

Crisi bancarie, Atlante come Alamo

Riccardo Chiari

Annunciato in fretta e furia e con l'Ue che attende notizie, il fondo da 6/7 miliardi guidato da Guzzetti (Cariplo e Acri) e dal prof Penati dovrebbe coprire gli aumenti di capitale a rischio delle due banche venete (Bpvi e Bv) e del Banco popolare. Pena una crisi sistemica che travolgerebbe anche il governo Renzi.

5 Stelle senza Casaleggio

Luca Fazio

Il padre del movimento che ha rivoluzionato il panorama politico italiano è morto ieri a Milano dopo una lunga malattia. La sua scomparsa è un durissimo colpo per i pentastellati che perdono il principale punto di riferimento proprio in un momento politico particolarmente favorevole. Solo nei prossimi mesi si capirà quanto questa perdita peserà sul futuro della principale forza di opposizione al cosidetto partito della nazione. Beppe Grillo, sconvolto, ha annullato il suo spettacolo a Napoli. Dario Fo parla di perdita enorme. Giovedì si celebreranno i funerali

LUTTO 5 STELLE

Addio al padre del MoVimento

Giuliano Santoro

Muore a 61 anni il «cofondatore», come amava definirsi, Gianroberto Casaleggio. La sua visione conquistò subito Grillo. Con un mix di esoterismo, millenarismo apocalittico e tecnoentusiasmo un po’ datato, la fece sotto il naso alle comunità di attivisti digitali del decennio precedente

Commenti

Grillo-Casaleggio e l’eredità politica

Roberto Biorcio

Anche se resta ferma l'idea di non trasformarsi in un partito, il Movimento deve procedere sulla via di una relativa istituzionalizzazione. E trovare il modo di fare interagire positivamente la base, gli eletti e la leadership

Internazionale

L’Egitto non cambia idea sui tabulati

Chiara Cruciati

Il ministro degli Esteri conferma quanto detto sabato dalla procura generale: «Esamineremo noi le telefonate e informeremo l'Italia». Il governo di Londra condanna l'omicidio, critiche da Cambridge: reazione blanda

Cultura

In nome della legge

Patrizio Gonnella

«Lo spirito del garantismo. Montesquieu e il potere di punire» di Dario Ippolito per Donzelli

Il corpo potenzialmente eversivo

Enrico Valtellina

Un’anticipazione dal libro «Tipi umani particolarmente strani. La sindrome di Asperger come oggetto culturale», per Mimesis. Un percorso interdisciplinare che guarda all’autismo da differenti prospettive

Quel cromosoma imprevisto

Linda Chiaramonte

«Mallko y papà» è l'albo illustrato dall'argentino Gusti dove si parla della relazione con un bambino con sindrome di Down: il libro ha vinto il Bologna Ragazzi Award for Disability. «Un disegno si può strappare, rifare, cancellare; si può ritoccare, migliorare e perfezionare con photoshop. Con un figlio non è possibile»

Roma in processione lungo il fiume

Arianna Di Genova

In un incontro aperto al pubblico a Palazzo Barberini, William Kentridge racconta il suo «Triumphs & Laments», il fregio che si snoda sui muraglioni del Tevere con ottanta figure alte dieci metri, interpretando la storia capitolina

Drake, lo stratega del rap

Federico Scoppio

È l’artista più ascoltato su Spotify, ha superato il miliardo e ottocento milioni di stream nel 2015. E ora tutti aspettano la sua prossima mossa, «View From The 6»

Morto Tomaz Pandur, la maledizione del genio

Gianfranco Capitta

Il regista teatrale colpito da infarto ieri a Madrid, dove viveva da diversi anni. Era affascinato dalla possibilità di grandi produzioni, dalle strutture tecniche ardite. Da Sheherazade ai grandi testi romantici fino al colossale Michelangelo

Quello che non si sa di Ettore Majorana

Cristina Piccino

«Nessuno mi troverà» di Egidio Eronico, da giovedì 13 in sala, torna sul mistero del fisico scomparso. Un’investigazione contro i luoghi comuni

Pet Shop Boys o della sublime arte del trash

Cecilia Ermini

Con «Super» torna il duo britannico formato da Neil Tennant e Chris Lowe, con cui festeggiano i trent'anni di sodalizio. Si balla sul dance floor tra gioventù alienata e i fantasmi oscuri della politica

Le ragazze sanno divertirsi anche quando sono sole

Giulia D'Agnolo Vallan

Tra echi di anni ’80 e rimandi alla commedia classica, Greta Gerwig e Lola Kirke in un crudele gioco delle parti. Esce domani nelle sale «Mistress America» di Noah Baumbach con Greta Gerwig e Lola Kirke

Daymé Arocena, voce tra due mondi

Stefano Crippa

Il 14 e il 15 aprile due concerti a Roma e Milano per la cantante cubana, rivelazione lo scorso anno con l'album «Nuova era»

L'Ultima

I genocidi del Ruanda

Rita Plantera

Nell’aprile del 1994 iniziava il massacro porta a porta dei Tutsi residenti nel paese centro-africano. Ma anche degli Hutu che il regime considerava oppositori politici. Uno sterminio accuratamente pianificato, che nei successivi 100 giorni provocò oltre 800 mila morti. 22 anni dopo il presidente Paul Kagame consolida il suo potere assoluto utilizzando le leggi sul negazionismo contro attivisti, giornalisti e chiunque provi a mettere in dubbio la versione ufficiale dei fatti

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.