closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
2 ULTIM'ORA:

Edizione del 13.02.2018

L’effetto boomerang di Macerata spinge a destra il Pd e il governo. Renzi e il ministro Minniti marciano a ranghi serrati sulla sicurezza, rivendicando la politica dei respingimenti in Libia. In Tv il segretario del Pd attacca Bonino, Grasso e Di Maio

Macerata

Minniti come Facta nel 1922

Carlo Freccero, Andrea Del Monaco

Le istituzioni, oggi come ieri, non garantiscono il rispetto della legalità costituzionale e aprono i varchi al neofascismo, ritirandosi dalla piazza di Macerata. I fatti di Reggio Calabria del 1972 videro la risposta coraggiosa dei sindacati metalmeccanici di Trentin, Carniti e Benvenuto in piazza contro le bombe nere

Grecia, per i prossimi 5 anni un «accordo con i creditori»

Teodoro A. Synghellakis, Fabio Veronica Forcella

Secondo quanto filtra dal governo di Alexis Tsipras, potrebbe arrivare un accordo con i creditori che riguarderà i prossimi anni, con particolare attenzione ai settori dello sviluppo e del sostegno alle categorie sociali più bisognose

La memoria universale è di casa all’Egizio

Valentina Porcheddu

Il direttore Christian Greco non solo ha risposto a Giorgia Meloni sfoderando la cultura al posto dell'arroganza, ma sta traghettando il museo verso una vera democrazia della conoscenza

Il classismo delle scuole non paga

Andrea Capocci

Nonostante i proclami di alcuni dirigenti scolastici, un'indagine Ocse, e anche il volume «Excellence and equity in education», dimostrano come l'apprendimento migliore si ottenga in scuole socialmente e culturalmente miste

La storia tra libertà di scelta e predestinazione

Eugenio Renzi

Spielberg e Eastwood ereditano da John Ford l’idea che il compito di un film sia il racconto storico. Una lettura di «The Post» e «15:17- Attacco a treno», in cui i due registi continuano a attraversare l’America