closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 12.07.2017

Oggi il segretario del Pd si presenta alla stampa con gli avanzi del suo libro, già da giorni generosamente anticipato da tutti i giornali italiani. «Avanti» è un’operazione mediatica per alzare il fumo della polemica con l’Europa e con il suo governo. Padoan sbotta: «Non mi riguarda»

Frontex: “Non abbiamo mai accusato alcuna Ong”

Luca Fazio

L'agenzia europea della guardia di frontiera, dopo aver dato il via cinque mesi fa alla campagna diffamatoria contro le associazioni non governative che salvano i migranti in mare, ha scritto una lettera ai parlamentari europei del gruppo Gue/Ngl per negare l'evidenza. Nel frattempo, sull'onda della campagna mediatica, sta scattando il nuovo codice restrittivo voluto dal ministro Minniti per le Ong che operano al largo della Libia

A Roma Trump manda Eisenberg, finanziere e finanziatore

Marina Catucci

Per l’ambasciata Usa in Italia il presidente propone l’uomo che a suon di milioni di dollari lo ha fatto accettare dai repubblicani. Sul Trumpcare è ancora stallo, proteste contro la nuova sanità e 80 arrestati

Reportage

L’universo degli impauriti, a bordo delle navi da salvataggio

Federica Iezzi

A bordo delle navi di salvataggio fuori dalle coste libiche c’è un universo fatto di sudore, urina, vomito, sangue. E sperando di non respirare l’odore della morte, in quel mondo si trovano anche persone provenienti da paesi diversi ma accomunate dalla fuga: da guerre, torture, arresti arbitrari, stupri e violenze

La storia fra le mura di casa

Maura Picciau

Disarmante, il progetto in itinere del collettivo Funivie Veloci, che porta le immagini delle guerre e delle migrazioni direttamente nelle abitazioni dei cagliaritani. In una Regione, la Sardegna, che negli ultimi cinquant'anni è diventata la portaerei del Mediterraneo

Italia autolesionista se l’ambasciatore tornasse al Cairo

Luigi Manconi

Siamo in una fase delicatissima e rinunciare a quel poco di deterrenza finora esercitata nei confronti dell’Egitto sarebbe né più né meno che autolesionismo. Insomma, non c’è alcuna posizione preconcetta. Il ritorno dell’ambasciatore in Egitto può essere una scelta razionale e perfino opportuna, ma a patto che sia accompagnato da altre significative misure, almeno tanto rilevanti quanto l’assenza della nostra massima autorità diplomatica. Altrimenti si alimenta l’idea che le relazioni tra i due Paesi siano definitivamente normalizzate

La voce aliena di Chrysta Bell

Cecilia Ermini

Un album «We Dissolve» e due concerti italiani per la cantante texana adorata da David Lynch. «I testi rispecchiano le mie ossessioni come il ciclo vita/morte e la trascendenza. «Heaven» è una ballata macabra, racconta di una telefonata a un amante morto»

La razza aliena «conquista» la redazione

Michele Ciavarella

Grandi movimenti in corso ai piani alti delle riviste di moda. Allontanata da Vogue Uk Lucinda Chambers, rilascia un'intervista al vetriolo. Uno sfogo rancorso che nasconde le pecche di un sistema che lei stessa ha contribuito a creare