closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 12.01.2020

Dopo aver negato per giorni, l’Iran ammette: l’aereo ucraino colpito da un missile. Tristezza e rabbia a Teheran, con nuove proteste all’università: tra i 176 morti, vittime di un «errore umano» oltre che della crisi innescata con l’omicidio di Soleimani, molti erano studenti

Il voto di principio dei democratici non frena Trump

Marina Catucci

La Camera a maggioranza dem vota una risoluzione (non una legge) per limitare i poteri di guerra del presidente, sapendo già che l'iniziativa morirà al Senato guidato dai repubblicani. Ma serve a compattare la base

Internazionale

Iraq, torna la protesta. Due giornalisti uccisi

Red. Esteri

Dopo giorni di stand by a seguito dell'omicidio del generale iraniano Soleimani, riprendono le manifestazioni anti-governative nel paese. Decine di migliaia in piazza da Baghdad al sud. A Bassora polizia e milizie sciite sparano: due reporter uccisi, tre fermati, uno scomparso

Sultano Qaboos, potere assoluto e abilità diplomatica

Michele Giorgio

Morto a 79 anni dopo una lunga malattia, Qaboos bin Said ha reso l'Oman un paese moderno e un interlocutore diplomatico di primo piano, allacciando rapporti con Israele e mantenendo rapporti stretti con l'Iran contro la posizione saudita. Prenderà il suo posto il cugino Haitham

Tunisia, il parlamento dice no al governo a trazione islamista

Stefano Mauro

I deputati negano la fiducia all'esecutivo di Habib Jemli di Ennahdha: i tecnici non sono così indipendenti, dicono le opposizioni. Continua l'impasse a tre mesi dalle legislative, mentre le condizioni socio-economiche dei tunisini richiederebbero interventi immediati

Politica

Davanti alla Corte costituzionale il destino della legislatura

Andrea Fabozzi

Mercoledì la decisione sull'ammissibilità del referendum della Lega sulla legge elettorale. Nelle memorie contrapposte degli avvocati il ruolo chiave della delega a ridisegnare i collegi, inizialmente previsto per la riforma costituzionale che ha tagliato i parlamentari

Europa

A Varsavia mille toghe per corti libere

Giuseppe Sedia

Magistrati e avvocati polacchi in marcia contro la legge voluta dal PiS che punisce chi mette in dubbio l’operato del governo. L'ultimo tassello di un lungo percorso di orbanizzazione della magistratura

Luca Poniz: «In Polonia lo stato di diritto è a rischio»

Giuseppe Sedia

Parla il presidente dell'Anm, presente al corteo delle mille toghe polacche insieme a tanti colleghi europei: «Questa manifestazione è un’espressione di tutti quelli che sostengono la democrazia non in senso liberale ma quella tout court»

Cultura

Algoritmi al servizio della salute femminile

Andrea Capocci

Alta incidenza dei tumori al seno. Google ha sviluppato un’intelligenza artificiale capace di leggere gli esami mammografici. Ma rimangono i dubbi sullo screening di massa. Nel primo numero della rivista «Nature», uno studio racconta i risultati su un vasto campione di donne

Tra spazi empirici e luoghi ideali, autoritratto dubbioso di Adam Zagajewski

Valentina Parisi

Diventato adulto mentre cadevano i regimi comunisti, il poeta polacco è fra gli interlocutori ideali per discutere del «prima» e del «dopo»: qui, parla dei riflessi delle vicende storiche sulla sua scrittura, la cui svolta è testimoniata dall’ultima raccolta, appena uscita a Cracovia, «La vita vera»

Economia amorosa di una figlia di Ulisse

Caterina Ricciardi

Una catabasi che «porta luce» raccogliendo il seme modernista di Pound: i versi di Mary de Rachewiltz nell’antologia edita da Coup d’Idée-Edizioni d’Arte

Scheiwiller, da nonno Wildt al timbro di pane

Federico De Melis

Giuseppe Appella racconta il rapporto dell’editore con l’arte figurativa: l’imprinting è milanese; Melotti il suo ideale, fra rigore e gioco; il libro d’artista una divorante passione

Valadier, l’ardore dell’argento al Babuino

Maichol Clemente

Geniale, prismatico, Luigi Valadier diede il suo meglio nello stile rocaille e declinò in modo originalissimo il magistero di Piranesi: la mostra lo riporta a Roma, dove nacque e morì

La meravigliosa vita di un fallito: Cravan

Pasquale Di Palmo

Arthur Cravan (Losanna 1887) si considerava nipote di Oscar Wilde. Poeta e boxeur, mitomane, iconoclasta, prefigurò il dadaismo. Sparì nel Pacifico, 1918. Johan & Levi traduce la dettagliata biografia di Maria Lluïsa Borràs