closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 12.01.2018

In Tunisia un’altra notte di scontri e arresti. Dilaga la protesta contro l’austerità imposta dal governo. A 7 anni dalla «rivoluzione dei gelsomini» che portò alla caduta del dittatore Ben Ali, società civile e sinistra del Fronte popolare rialzano la testa

Politica

LeU: divisi per non dividersi

Andrea Fabozzi

Liberi e Uguali verso il sostegno a Zingaretti nel Lazio e non a Gori in Lombardia. Soluzione obbligata dopo che le pressioni dei fondatori dell'Ulivo e della Cgil per una scelta unitaria con il Pd, e poi le aperture di Bersani, avevano fatto rischiare la rottura alla neo lista. Grasso media

L’ombra di Maroni dietro lo scontro sul programma

Andrea Colombo

Salvini teme eventuali larghe intese grazie ai «maroniani» e ordina di sbianchettare le liste. Berlusconi frena sulla Fornero. L’ex ministro attacca il leader leghista: «Uno stalinista»

Commenti

Terapie antidolore, la legge c’è ma (troppo) pochi lo sanno

Livia Turco

Un’importante indagine dice che il 63% degli italiani (due su tre) non conosce la legge 38 del 2010 sull’accesso alle terapie antidolore e non sa cosa siano le cure palliative. Marina Ripa Di Meana ci ha lasciato un testamento speciale che non dobbiamo dimenticare: «L’eguaglianza nella dignità del fine vita»

Ilva, ecco il contro-piano di Emiliano e Melucci

red. eco.

Parola d'ordine: decarbonizzazione. E poi indennizzi per chi si ammala di inquinamento. Ora Regione e Comune attendono una convocazione da parte del governo: e se ci sarà un accordo, garantiscono, verranno ritirati i ricorsi. Intanto ieri si è verificato un incidente nell'area rottami ferrosi: Fim, Fiom e Uilm chiedono più sicurezza

Europa

L’abiura degli indipendentisti. E Puigedemont perde pezzi

Luca Tancredi Barone

L’incertezza sugli accordi di governo, a cui si aggiunge la spada di Damocle giudiziaria, rendono la situazione intricatissima. Retromarcia davanti al giudice dei «due Jordi» e dell'ex ministro degli interni, ancora in carcere: mai più la via unilaterale

In Tunisia sette anni dopo, «molto resta ancora da fare»

Stefano Mauro

Malcontento sociale e jihad, parla un simbolo della lotta all’integralismo: «Libertà d’espressione, elezioni, costituzione... In questo siamo avanti rispetto ad altri paesi arabi. Resta però da contrastare la disoccupazione giovanile, vera piaga del paese»

Proteste a Jérada, Rabat promette lavoro

Red. Esteri

Dopo le manifestazioni di piazza per la morte di due giovani nella «miniera della morte», il governo avanza l'idea di un piano di investimenti nella zona, dove la disoccupazione è doppia rispetto alla media nazionale

La via nera al processo di decolonizzazione

Miguel Mellino

«Non si scherza con la rivoluzione. Marx e Lenin nei Caraibi» di C.L.R James, per ombre corte. Nel 1939, l’atteso incontro con Trotski in Messico rimanendone assai deluso: troppo paternalista. Durante l’ascesa del movimento pan-africanista, l’autore vedeva le masse come soggetto sovversivo

Il gesto politico degli atleti

Luca Pisapia

La 23a Olimpiade invernale in Corea del Sud si preannuncia la più impegnata di sempre. Gli sportivi che vi partecipano rivendicano il diritto di parola e l'assunzione di una responsabilità