closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 12.01.2014

È morto Ariel Sharon, dopo un coma durato 8 anni e una vita intera, come generale e premier israeliano, dedicata a cancellare i diritti del popolo palestinese, con stragi, aggressioni armate, occupazione militare, colonie e infine con il «Muro dell’apartheid». Lascia un’eredità senza pace, di violenza e sopraffazione

Internazionale

Sharon, vita e morte di un falco

Michele Giorgio

L'ex premier israeliano, in coma per otto anni, si è spento ieri in ospedale. La vicenda di un militare e uomo politico che per i palestinesi è legato al massacro compiuto nei campi profughi di Beirut. Gli israeliani, Obama, i Clinton e altri leader occidentali lo esaltano come "soldato valoroso" e "uomo di pace" dimenticando i suoi crimini di guerra

IL RITRATTO

Le stranezze di Brother Biao

Simone Pieranni

Il miliardario cinese che voleva comprare il «Times» è noto in patria per le sue «sparate» filantropiche inesistenti e la stratosferica stravaganza. Intanto però aumentano i suoi affari con il governo nel riciclo dei rifiuti

Politica

Brescia, blitz razzista contro il ministro Kyenge

Giorgio Salvetti

Lega, Fratelli d'Italia e Forza Nuova contestano il ministro per l'integrazione e provocano migranti e associazioni antirazziste capeggiati dall'assessore lombardo Viviana Beccalossi e dal leghista Fabio Rolfi. Spinte e insulti, poi la Digos li allontana

I leghisti accendono un cero

Mauro Ravarino

Fiaccolata a sostegno di Cota dopo l’annullamento delle regionali da parte del Tar. Il governatore grida al golpe

Bray non ricuce lo strappo

Adriana Pollice

Il lirico partenopeo resta con il cda dimissionario. Solo De Magistris contrario all'adesione al Fondo. Si fa strada l'ipotesi del commissariamento. Faccia a faccia senza esito tra Caldoro e De Magistris