closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 11.12.2013

Ci sono tutti, o quasi, i leader del pianeta allo stadio di Soweto per rendere omaggio a Mandela. Obama ruba la scena: infiamma la folla con il suo discorso e con un gesto sorprendente stringe la mano a Raul Castro. Fischiato il presidente Zuma. L’ombra del passato sull’assenza degli israeliani Peres e Netanyahu

La città “chiude” per paura

Mauro Ravarino

Secondo giorno di proteste. Commercianti costretti ad abbassare le saracinesche. In Puglia irruzione nelle aziende

Anche il maialino ha un’anima

Annamaria Rivera

In Italia come altrove, animali tra i più intelligenti, sensibili e evoluti sono spesso sottoposti a torture

Migranti che vanno, migranti che vengono

Luca Fazio

L'Italia non è più la terra promessa per nessuno. Sono sempre meno gli immigrati che scelgono di vivere nel "belpaese", e aumentano anche gli italiani che preferiscono rifarsi una vita altrove. La popolazione straniera residente sfiora i 5 milioni, è sempre più integrata ma è in sofferenza per una crisi che non lascia intravedere prospettive. Aumentano i disoccupati, cresce il numero di persone che non ha soldi per curarsi.

Il patto segreto della «farfalla»

Silvio Messinetti

Il ministro Cancellieri ammette l’esistenza di un accordo tra il Sisde e il Dap per consentire agli agenti dei servizi segreti di incontrare in carcere i mafiosi in isolamento

Internazionale

Mandela, lo show internazionale

Rita Plantera

Sono venuti da tutto il Sudafrica e dai Paesi vicini per la cerimonia di commemorazione a Johannesburg. Cantano e ballano mentre sfila la politica planetaria della convenienza

Usa-Cuba la stretta di mano «creativa»

Roberto Livi

Un gesto senza precedenti quello del presidente americano verso Raúl Castro. Solo Clinton si era spinto a tanto con Fidel. Sempre nel segno di Mandela

L’ombra del passato su rapporti Israele-Sudafrica

Michele Giorgio

Il presidente Peres e il premier Netanyahu non andranno domenica ai funerali dell'uomo simbolo della lotta all'apartheid. Il primo è malato, il secondo vuole contenere le spese ma i motivi potrebbero essere ben altri

Cultura

Ingrao, realista eretico del Novecento

Gianpasquale Santomassimo

Uomo delle istituzioni, costruttore di democrazia, uomo di partito, utopista. Sono alcune delle definizioni che hanno accompagnato la sua lunga militanza comunista e intellettuale. Due volumi che ripercorrono le tappe. Il primo raccoglie cinque contributi su un «capocorrente riluttante» che ha avuto un ruolo rilevante nella sinistra italiana. Il secondo libro, invece, presenta i suoi scritti sul lavoro, dove dialoga alla pari con uomini e donne considerati i pilastri della Costituzione

Un bestiario da leggere

Eleonora Adorni

«Ricordi di Animali» di Roberto Marchesini, per Mursia. Come ci relazioniamo agli altri esseri viventi, a partire dalla letteratura, favole, miti e romanzi

Il mistero della diva dai cento volti

Cecilia Ermini

Muore a 91 anni Eleanor Parker, talento eclettico di Hollywood: dai melò passando per le commedie Mgm, sfidando il maccartartismo in «Pietà per i giusti» di Robert Wise