closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Edizione del 10.12.2013

Renzi trionfa nello scollamento tra partito ed elettori. Presenta subito la sua «squadra» (7 uomini e 5 donne) di innovatori con vecchie targhe. Incontro difficile con Letta: la riforma della legge elettorale già li divide

Politica

Il futuro con la targa

Daniela Preziosi

Sette donne, cinque uomini, Renzi ha già presentato la nuova squadra. Civati partecipa, Cuperlo resta all’opposizione. Giovani e curricolati, ma scelti nelle correnti che lo hanno sostenuto. «Scollamento» fra partito e elettore. Secondo l’Istituto Cattaneo è il fenomento delle primarie Pd. Soprattutto nelle regioni rosse

Il rottamatore stravince nelle regioni rosse

Giorgio Salvetti

Il sindaco di Firenze migliora di 22 punti rispetto al voto dei circoli, è più forte in Emilia, Marche, Umbria e Toscana e si prende anche la Puglia di D'Alema. Civati secondo a Roma e Milano.

Le cordiali divergenze

Andrea Fabozzi

Premier e segretario a palazzo Chigi. Domani la fiducia al governo. L'appoggio del Pd all'esecutivo non è adesso in discussione, ma il leader incoronato chiede una legge maggioritaria da fare presto

Cgil, addio alla cinghia

Antonio Sciotto

Per la maggiore organizzazione dei lavoratori è una botta: puntava su un miglior risultato di Cuperlo. Camusso: «Renzi ci rispetti». E nel 2014 c’è il Congresso. Carla Cantone (Spi) e Pantaleo (Flc): «Il Pd ci risponda sui temi sociali»

Grillo contro le primarie

Leo Lancari

Il leader del M5S: «Hanno pagato due euro per farsi prendere ancora per il culo». Ma tace, invece, sull’offerta di governo che gli ha fatto Berlusconi. E la rete lo critica

Reportage

Forconi, la ultrà rabbia

Mauro Ravarino

Sotto la Mole si scatena l’inferno. In piazza tifosi e «mercatari», precari, camionisti e tanti ragazzi delle periferie. Di destra ma anche apolitici

«Nel caos la paura è nostalgica»

Eleonora Martini

Giuseppe Roma, direttore generale del Censis: «Troppa confusione istituzionale». «Guardano al passato perché lasciati soli nel cambiamento, tagliati fuori da norme senza conseguenzialità»

Europa

Lo spettro di Bolkenstein

Anna Maria Merlo

Compromesso a minima a Bruxelles sui lavoratori distaccati. Gli stati potranno fare maggiori controlli. Ma resta il problema: 1,5 milioni (cifra sottovalutata) di persone sfruttate grazie al dumping sociale. Un terreno favorevole all'estrema destra a pochi mesi dalle elezioni europee

Datagate: i grandi battono cassa

Simone Pieranni

«Meno Stato e più trasparenza»: è la richiesta delle grandi aziende di Internet (che finora hanno taciuto) a Obama. Chiedono una riforma dei Servizi segreti americani e la tutela dei loro affari messi a rischio dalla perdita di fiducia verso gli Usa dei propri «clienti»

L'Ultima

Mandela fu comunista

Rita Plantera

Il Partito comunista sudafricano e l’Anc rivelano: quando fu arrestato, nel ’62, Madiba era un membro del comitato centrale del partito Sacp, allora clandestino. L’ex leader della lotta anti-apartheid aveva sempre negato, sia durante il processo di Rivonia che dopo la liberazione

Cultura

Quel golpe contro l’Europa

Davide Gallo Lassere

La crescita abnorme della finanza non è un incidente di percorso, ma uno dei pilastri della globalizzazione. Da qui la centralità della cosiddetta produzione immateriale. In questo scenario, la Banca centrale europea ha compiuto un atto di forza contro i trattati per governare la crisi. Un’intervista con l’economista Yann-Moulier Boutang

Università, agone di guerra

Francesco Antonelli

«Homo Academicus» di Pierre Bourdieu, per Dedalo edizioni. Un'analisi del mondo del sapere, tra sviluppo capitalistico, classi sociali, veleni del potere e meriti

Bambini solo spaesati

Alessandro Dal Lago

«Giù le mani da Pierino», il libro di Emilia Costa e Daniela Muggia contro le camicie di forza chimiche (Ritalin) per i ragazzi iperattivi. Ma davvero la sindrome esiste o è il frutto di uno sguardo istituzionale che fissa i parametri dei comportamenti?

Il malinconico dandy fra rhum e hip hop

Paolo Ferrari

Concerti e dj set al festival bretone Les Transmusicales, dove spicca il gigante Stromae, fenomeno da milioni di visualizzazioni web e dischi venduti